venerdì, Maggio 29Settimanale a cura di Valeria Sorli

Tag: cinema

Cops. Una Banda di Poliziotti

Cops. Una Banda di Poliziotti

CINEMA, PRIMAPAGINA
Una nuova serie televisiva italiana, prodotta per Sky Cinema, sta prendendo corpo tra Roma e la Puglia: il suo titolo è “Cops. Una Banda di Poliziotti”. È una commedia diretta da Luca Miniero, con protagonista Claudio Bisio e potrebbe essere suddivisa in sei diverse puntate. Nel cast: Stefania Rocca, Pietro Sermonti, Dino Abbrescia e Giulia Bevilacqua. La vicenda narrata viene così riassunta: «In una piccola cittadina di provincia da molti anni nessuno commette reati di alcun genere. Un giorno arriva in loco un’emissaria del Ministero dell’Interno e fa presente alle autorità il proposito di chiudere il Commissariato di Pubblica Sicurezza, in quanto - in assenza di crimini - la struttura è soltanto una voce di spesa, che grava sulle finanze pubbliche...» Questa fiction italiana, a
Cinema: Si Vive una Volta sola

Cinema: Si Vive una Volta sola

CINEMA, PRIMAPAGINA
Carlo Verdone ha iniziato a girare Lunedì 27 Maggio il suo nuovo film dal titolo provvisorio Si Vive una Volta sola., che fa il verso all'Agente 007 («Si Vive solo due Volte»). Ed è la prima volta, dopo aver diretto 26 titoli per il grande schermo, che il regista ambienta un proprio lavoro in Puglia. E c'è una prima volta in un suo lungometraggio anche per i protagonisti: l'attrice Anna Foglietta e l'attore Rocco Papaleo, i quali interpretano la vicenda insieme a Max Tortora ed allo stesso Verdone, che ha curato anche la sceneggiatura e che ha scritto i testi con Nicola Guaglianone e Menotti. Secondo le prime indiscrezioni si tratta di una commedia sentimentale, quasi un road movie: «È Ferragosto. Umberto è un medico specialista in chirurgia estetica e si avvale della collaborazi
Ted Bundy: Fascino criminale

Ted Bundy: Fascino criminale

CINEMA, PRIMAPAGINA
Regia: Joe Berlinger Anno: 2019   Si stima abbia ucciso più di trenta giovani donne negli anni '70, attirandole con il suo carisma e il suo fascino: in quegli anni Ted Bundy diventò un vero e proprio incubo soprattutto per le studentesse universitarie, vittime di uno tra più spietati serial killer d'America. Ted Bundy – Fascino criminale è una sorta di spaccato di quel turbolento periodo e mostra il lato più quotidiano di un giovane e brillante studente di legge (Zac Efron) che si innamora di una ragazza sola (Lily Collins) con figlioletta da crescere e con lei vive anni d'amore e di tenera intimità famigliare. Nessuno potrebbe sospettare che dietro quella faccia da bravo ragazzo, dietro quel sorriso rassicurante e quei modi premurosi si nasconde un perverso criminale. Il
Cinema: Il traditore

Cinema: Il traditore

CINEMA, PRIMAPAGINA
La storia di Tommaso Buscetta rivive in un film drammatico e coinvolgente, che vede la luce proprio in occasione dell'anniversario della strage, avvenuta il 23 Maggio 1992 a Capaci. Il titolo (Il Traditore) sembra individuare il famoso pentito di mafia. Ma Pierfrancesco Favino, che ne veste con convinzione i panni, riporta alcune parole che sembrano smentire subito questa etichetta: «Io sono stato e resto un uomo d'onore. Sono loro che hanno tradito gli ideali di Cosa nostra. Per questo io non mi considero un pentito». E Marco Bellocchio - che ha curato regia e sceneggiatura di questo film, l'unico italiano in concorso al Festival di Cannes per la “Palma d’Oro” - spiega: «In verità chi ha veramente tradito i principi sacri di Cosa Nostra non è stato Buscetta, ma sono stati Totò R
Cinema: Non sono un Assassino

Cinema: Non sono un Assassino

CINEMA, EVIDENZA
  «Non sono un Assassino»: queste parole le pronuncia con voce ferma il vicequestore Francesco Prencipe quando si rivolge, all'interno di un Wc delle donne, al Pubblico Ministero. A parte la spiacevole e imbarazzante situazione, il protagonista del film, Riccardo Scamarcio, parla così a Claudia Gerini, la quale interpreta nel processo (su cui si basa l'omonimo film) l'accusa che riguarda l'omicidio del magistrato Mastropaolo. Poiché questo dialogo avviene alla metà del legal thriller (che dura 110'), occorre seguire con attenzione dalla prima fino all'ultima scena l'intera vicenda: «C'è un primo livello lineare di svolgimento, ma – all'interno dello stesso – c'è un secondo livello, più articolato e complesso»: è proprio l'attore a offrire questa chiave di lettura, durante l'ante
Boy erased – Vite cancellate

Boy erased – Vite cancellate

CINEMA, EVIDENZA
Regia: Joel Edgerton Anno: 2018   Tratto da un'incredibile storia vera, il film narra la vicenda di Jared (Lucas Hedges) e della sua “rieducazione” sessuale in un centro di recupero. Jared è un giovane come tanti, alle prese con lo studio e la vita di tutti i giorni in una cittadina dell'Arkansas, affiancato da due bravi genitori, un pastore battista (Russell Crowe) e una bella e premurosa madre (Nicole Kidman). Quando si iscrive al college, il ragazzo scopre un po' per volta   la sua attrazione per i ragazzi e una notte subisce violenza sessuale da un suo compagno di stanza, ancor più confuso e tormentato di lui. Il fatto viene alla luce e Jared non può più nascondere alla famiglia le sue inclinazioni, così il padre decide di mandarlo in un centro cristiano di recupero per
Cinema: Tolo Tolo

Cinema: Tolo Tolo

CINEMA, PRIMAPAGINA
Rientrato in Italia dall'Africa, Luca Medici ha iniziato a girare le scene italiane di «Tolo Tolo», il nuovo film che segna anche il suo debutto alla regia, dopo quattro titoli da protagonista. Con giacca grigia e jeans, cappellino da baseball sulla fronte e con la barba un pò lunga, raggiunge Gravina in Puglia, la località della sua terra che ha scelto per il primo ciak, in attesa di partire alla volta di Roma per gli ultimi esterni. Il set è in un tipico ristorante per turisti, La Madonna della Stella, che è stato ribattezzato con il nome di «Murgia e Sushi», come da grande insegna a caratteri hand-drawn bianchi, che campeggia sulla balconata e si affaccia sulla gravina alla periferia del Paese. Collocati in un grottone naturale, rigorosamente bianchi sono i tavolini, le sedie, le c
“La favorita”

“La favorita”

CINEMA, EVIDENZA
Regia: Yorgos Lanthimos Anno: 2018 Inghilterra, XVIII secolo. La regina Anna Stuart (Olivia Colman) è una donna dalla salute precaria e dal carattere impulsivo, capace tanto di eccessi di collera quanto di atteggiamenti infantili. Priva di un preciso intuito politico, si lascia influenzare dall'amica e amante Lady Sarah (Rachel Weisz), che invece ha le idee ben chiare in materia e intreccia rapporti con le fazioni politiche, sempre presenti a corte ad accaparrarsi la simpatia della regina, per imporre il dominio dell'Inghilterra sulla Francia. Quando arriva a corte la bella e giovane Abigail (Emma Stone), nullatenente ma molto scaltra, l'equilibrio va lentamente a rompersi e la nuova arrivata acquista con subdola strategia la fiducia della regina, allontanando progressivamente la fa