sabato, Gennaio 25Settimanale a cura di Valeria Sorli

CINEMA

Aldo Fabrizi- 30 anni dopo

Aldo Fabrizi- 30 anni dopo

CINEMA, PRIMAPAGINA
Un omaggio ad Aldo Fabrizi, nel trentennale dalla sua scomparsa, è stato annunciato dal Festival del Cinema Europeo (in calendario a Lecce, 18/ 25 Aprile 2020). Popolare attore in teatro, al cinema e in televisione, ma anche regista, sceneggiatore, produttore e poi autore di testi e di poesie. Sarà l'occasione per rivivere alcune delle molteplici esperienze di questa figura carismatica della cultura, del varietà, del cinema e della televisione, molto amata dal pubblico di tutte le età e di diverse generazioni. Aldo Fabrizi, dopo esperienze significative sui palcoscenici del teatro «romanesco», ha lavorato - in oltre sessanta film - con i più grandi autori del cinema. Ha ricoperto diversi ruoli, con la capacità di passare - con disinvoltura - da momenti comici a episodi drammatici. Ha deb
Sempre Amici- Regia: Neil Burger

Sempre Amici- Regia: Neil Burger

CINEMA, EVIDENZA
Sempre Amici- Regia: Neil Burger   -Anno 2017 In molti si ricorderanno di un film francese che qualche anno fa riscosse successo al botteghino, “Quasi amici – Intouchables”, sull'inaspettata amicizia nata tra un miliardario tetraplegico e un disoccupato di colore che diventa il suo aiutante. “Sempre amici” è il remake americano di quel film e riporta in scena quella vicenda basata su una storia vera e raccontata anche in un best-seller tradotto in diverse lingue. Phil (Bryan Cranston) è un ricco tetraplegico che vive in un appartamento lussuosissimo nel cuore di New York, circondato da inestimabili opere d'arte e assistito dall'ineccepibile Yvonne (Nicole Kidman), che gestisce gli affari della sua galleria d'arte. Un giorno s'affaccia nella vita di Phil un piccolo criminale uscito da p
A Cinecittà World il film A_Mors, con Cristian Stelluti

A Cinecittà World il film A_Mors, con Cristian Stelluti

CINEMA, EVIDENZA
Al Teatro 4 di Cinecittà World, molti romani e numerosi addetti del settore, hanno potuto assistere alla proiezione del film A_Mors, di Mauro Carapani, con protagonista Cristian Stelluti, volto noto del grande e piccolo schermo. “Lottare per sopravvivere in un posto dove soldi e potere non contano” è la frase simbolo del film, che aleggia sulla locandina del film. Ed è proprio questo il contenuto del film, che si svela scena dopo scena, e dove il protagonista Cristian Stelluti, recitando con 11 lupi veri, lentamente ci racconta la vita più dura raccontata accanto al suo controverso rapporto con il ricco padre. Scene indescrivibili, e rapporti tra i vari protagonisti che fanno riflettere nel profondo. Un film dalle scene spettacolari, girate in mezzo alla natura e ai boschi inco
Me contro Te. Il Film – La Vendetta del Signor S.

Me contro Te. Il Film – La Vendetta del Signor S.

CINEMA, PRIMAPAGINA
Sofì: «I Bambini vogliono che vi separiate per un po...» - Luì: «Ci vogliono separare? La fine dei “Me contro te” abbia inizio...» - E incomincia, così, anche l'avventura sul grande schermo della coppia costituita da Sofi, alias Sofia Scalia, e Luì, cioè Luigi Calagna, fidanzati nella vita e soprattutto coppia nota come “Me contro te” al pubblico della piattaforma YouTube, con filmati postati a partire dal 2014 e visti da milioni di “iscritti” e soprattutto dai bambini dai quattro ai dieci anni d'età. E agli spettatori più piccini sono diretti i dialoghi: «Cosa sono quelli?» - Luì e Sofì: «I nostri cloni.» - E ancora: «Come è possibile che siamo lì, se siamo qui?» - Allegra e orecchiabile è anche la canzoncina che fa da colonna sonora: «Sappi che non avremo paura, oh oh – Questa pa
Incontro con Marco D’Amore

Incontro con Marco D’Amore

CINEMA, PRIMAPAGINA
Marco D'Amore sembra quel ragazzone che ogni mamma vorrebbe avere come figlio. Maglietta bianca con disegni a tinte fisse, quasi estiva anche a Dicembre; giubbotto nero, cappellino colorato, occhiali da sole e un sorriso. Dal vero è diverso dal personaggio di Ciro De Marzo, con cui viene quasi a sovrapporsi nell'immaginario collettivo. Non si è montato la testa, è molto ancorato alla realtà ed alla sua terra, la Campania, pur se si considera un cittadino del Mondo. Non sarà stato facile - per un attore nato nel teatro e che, appena maggiorenne, sognava i palcoscenici dei grandi teatri (come gli aveva insegnato Toni Servillo) - diventare il protagonista di una serie televisiva di successo, pensare a come portare sul grande schermo il suo alterego e, soprattutto, ideare un innovativo
LE MANS ’66 – LA GRANDE SFIDA

LE MANS ’66 – LA GRANDE SFIDA

CINEMA, EVIDENZA
Regia: James Mangold Anno: 2019 Detroit, primi anni '60. Il colosso automobilistico americano, la Ford, è in crisi di vendite e per rilanciare il proprio marchio decide di scendere in campo con la costruzione di un'auto da corsa e di sfidare la squadra della mitica Ferrari. L'impresa sembra impossibile e il team modenese guarda con sufficienza e ironia l'idea dei colleghi-rivali americani, ma tanta è la voglia di mettersi in gioco che i vertici Ford assoldano due autentici assi del volante: Carroll Shelby (Matt Damon), ex pilota e progettista, e Ken Miles (Christian Bale), collaudatore talentuoso pilota britannico. Seguiamo così le vicende parallele dei due personaggi, realmente esistiti, dai caratteri antitetici - uno razionale, l'altro impulsivo e ruvido - eppure uniti da profondo r
Cinema: The Food Club

Cinema: The Food Club

CINEMA, EVIDENZA
Esiste da sempre, tra i popoli del Nord Europa, il desiderio di conoscere i territori, le abitudini, le specialità delle nazioni “calde” del globo. Per tradizione una delle mete preferite resta l'Italia.                                             Tra i mezzi di promozione dei flussi turistici, che provengono dai Paesi nordici, si va inserendo con forza il cinema. In questa ottica parliamo del nuovo film commedia “The Food Club”, diretto dalla giovane regista e autrice danese Barbara Topsøe Rothenborg, a lungo attiva a Los Angeles. Un lungometraggio girato soprattutto tra le tante masserie della Valle d'Itria, del quale sono terminate - in questi giorni - le riprese in Danimarca. Le protagoniste sono tre “vecchie” amiche, che si conoscono dalla bambine, e che sentono avanzare l'età. Son
Incontro con Licia Lanera

Incontro con Licia Lanera

CINEMA, EVIDENZA
«Allora Uao, Wao, proprio Wow»: esprime la sua piacevole meraviglia l'attrice e regista teatrale Licia Lanera, quando - nel foyer del Teatro Piccinni di Bari - ne annuncia ufficialmente la prossima riapertura: «Signori e Signore, ecco il Piccinni!...» Con una certa emozione, dopo nove anni di lavori di restauro e adeguamento alla sicurezza di questo teatro all'italiana, costruito nel 1854, e poi dedicato al celebre compositore concittadino, ci sediamo nelle poltrone rosse dell'ultima fila, per fare il punto, dopo una cerimonia con interventi di Antonio Decaro, sindaco della città e presidente dell'Anci, e di altre personalità. Entrambi, l'attrice e il sindaco, vestono insolite e artistiche magliette variopinte, uscite dal laboratorio creativo dello stilista sardo Antonio Marras: «Alcun
“Bellissime”: Arriva al Cinema

“Bellissime”: Arriva al Cinema

CINEMA, EVIDENZA
Arriva nelle sale il nuovo documentario «Bellissime» (Italia 2019, 82'), scritto da tre donne e interpretato da tre ragazze. Tratta un tema controverso: le bambine “modelle” e il loro sfruttamento, soprattutto a fini commerciali. Regia e soggetto di Elisa Amoruso. Nel cast: Cristina Cattoni e le sorelle Francesca, Giovanna e Valentina Goglino. Va subito ricordato che Elisa Amoruso è la documentarista che ha realizzato il discusso docu-film «Chiara Ferragni Unposted», presentato alla Mostra del Cinema di Venezia, in cui ha descritto la psicologia dei personaggi, con sguardo femminile e lontano dal mondo del fashion e dei social. Cristina, la madre casalinga con fisico da Miss, e le figlie Giovanna, Francesca e Valentina sono quattro donne, fortemente unite dalla ricerca di affermazi
Cinema: Ad Astra

Cinema: Ad Astra

CINEMA, PRIMAPAGINA
Regia: James Gray Anno: 2019 Una missione nell'ignoto siderale dello spazio diventa un viaggio alla ricerca di sé. E' il tema fondamentale di “Ad astra”, il nuovo film di James Gray, che torna ad esplorare coi consueti toni crepuscolari l'animo umano di fronte ai rapporti e ai vincoli famigliari. Brad Pitt interpreta il malinconico Roy McBride, pluridecorato astronauta il cui padre, pioniere dello spazio, ha abbandonato trent'anni prima la famiglia alla ricerca di forme di vita su Nettuno e di cui si è persa da tempo ogni traccia. In una società futura,dove ormai la luna è stata colonizzata come un secondo pianeta terra e dove le astronavi trasportano passeggeri come voli di linea dalla terra, le angosce, le paure e i problemi dell'uomo sono quelli,eterni, di sempre. La vita di R