lunedì, dicembre 17Settimanale a cura di Valeria Sorli

Mese: luglio 2018

Malgioglio: «Vi presento Cristiano»

Malgioglio: «Vi presento Cristiano»

VIP
È di una simpatia disarmante che entra come un proiettile nel cuore della gente; Cristiano Malgioglio, quel personaggio trasversale e carismatico ma con un cuore bellissimo che con la scorsa edizione del GF 15 ha saputo egregiamente regalare al suo amato pubblico tanti sorrisi con i suoi modi briosi e altrettanto garbati. Cristiano racchiude un’anima da artista sempre pronto a mettersi in gioco; umile nel cuore e nello spirito; insomma, una di quelle persone che piace davvero tanto. Il suo considerevole percorso di cantante, attore, showman e autore vanta una lunga carriera nel mondo della musica: ha scritto per importanti interpreti del panorama musicale come Mina, Dory Ghezzi, Giuni Russo, Iva Zanicchi, Milva, Patty Pravo, Mina, Raffaella Carrà, Umberto Balsamo,
Rettore, una di noi

Rettore, una di noi

VIP
Un bel sorriso unito al suo fascino inossidabile: il tempo per lei sembra non passare mai! Un’artista con la A maiuscola: poliedrica, un po' naif e provocatoria al punto giusto, una carriera considerevole che il prossimo anno la vedrà festeggiare i suoi 40 anni di musica: Donatella Rettore! Con le sue hit irriverenti e determinate, ha dominato le classifiche nazionali, vincendo Festivalbar e numerosi dischi d'oro. Vanta un grande curriculum, uno straordinario successo costellato da brani diventati cult come: Kobra, Lamette, Di notte specialmente, brano sanremese di grande passione e ancora una dolce Amore stella e tanti altri innumerevoli successi conosciuti in tutto il mondo. Nel bagaglio artistico di quell’autentica donna carismatica che ha conosciuto perso
Luxuria:«Ho imparato ad amarmi e a perdonare gli altri»

Luxuria:«Ho imparato ad amarmi e a perdonare gli altri»

VIP
La bellezza del suo sguardo oltrepassa le apparenze e va dritta al cuore: eleganza, bonton e tanta solarità “Amati per come sei, non per come ti vogliono gli altri”. Lei è Vladimir Luxuria : quella donna tanto discussa, schernita da molti, ma libera, libera da ogni pregiudizio e con tanta voglia di vivere e di amare! Cresciuta nella sua città natale, Foggia, ha da sempre vissuto quel conflitto interiore tra la sua indole femminile, intrappolata in un corpo maschile. Il disagio di non vedere riflessa nello specchio quella figura di ragazza – e successivamente di donna – che il destino non ha previsto per lei sin dalla nascita, l’ha spinta a ricorrere a degli interventi estetici per compiere il passo decisivo che oggi l’ha resa quella che è: una donna, una vera do
Alviero Martini: idoli e miti

Alviero Martini: idoli e miti

Alviero Martini
Sin da ragazzo avevo, come tutti, i mei idoli, i miti, e Amedeo Nazzari rappresentava l’uomo, il padre che “idealmente” avrei voluto avere, Clark Gable lo zio, mentre le dive che imperavano nella mia fanciullezza erano Marlene Dietrich, Greta Garbo, Bette Davis, poi crescendo comparve Paul Newman, James Dean,  Marylin, Robert Redford, Jane Fonda, I Douglas, Susan Sarandon,  Goldie Hawn, Mastroianni, Manfredi e Gassman, Loren, Magnani, Cortese, Franca Valeri, ma anche molti attori di teatro, e nel mondo musicale a parte i nostrani Morandi, Pavone, Caselli, Patty Pravo, tifavo per i Rolling Stones, pur  apprezzando i Beatles, ma allo stesso tempo amavo le voci di Nina Simone, Ornella Vanoni,  di Stevie
Rajae Bezzaz: «Adesso sogno il cinema!»

Rajae Bezzaz: «Adesso sogno il cinema!»

VIP
Simpatica solare e sempre sorridente, ha conquistato gli “Amici Italiani” già dopo la sua partecipazione al Grande Fratello nel 2010 e da ben 3 anni è nella squadra di professionisti di Antonio Ricci a Striscia la notizia dove si occupa di raccontarci storie di chi, come lei, ha deciso di vivere nel nostro Paese. Nel weekend ci tiene compagnia anche in radiovisione su Rtl102.5. Avrete sicuramente capito che stiamo per incontrare la bellissima Rajae Bezzaz in questa intervista esclusiva!  Facciamo un piccolo passo indietro, come mai sei arrivata in Italia? E cosa ti aspettavi?  Sono arrivata in Italia da piccolina, non avevo particolari aspettative ma ho subito capito che mi sentivo a casa. ​ A Striscia ti occupi preval
Mario Lavezzi: 50 anni raccontati in musica

Mario Lavezzi: 50 anni raccontati in musica

VIP
Erano i fantastici anni Sessanta, quando i ragazzini di quei tempi si ritrovavano con gli amici ai giardinetti del quartiere a fare merenda con pane, burro e marmellata, magari ascoltando la musica da quelle radioline che gracchiavano, suonando con la chitarra i loro brani preferiti accompagnati dai sogni più belli. Era l’Italia sorridente che andava in bicicletta con la speranza nel cuore verso un futuro fatto di pura e sana amicizia, di scambi ed emozioni. C’è chi i sogni li realizza con la più travolgente passione, come del resto ne è capace la natura con le sue quattro e meravigliose stagioni come la primavera, quando si risveglia dal lungo sonno dell’inverno; e quel talento innato di un ragazzino sognatore con un grande sentimento nel cuore: la musica, è sbocciato proprio come&nb
Giucas Casella: «Mio figlio? La mia più grande magia»

Giucas Casella: «Mio figlio? La mia più grande magia»

VIP
Può sembrare banale usare la parola “grande”, ma un uomo così magnetico dai modi garbati e con la sua signorilità in punta di piedi, se la merita tutta!  Lui è Giucas Casella, uno dei più seguiti e chiacchierati mentalisti del momento. Ho voluto intervistarlo e “ipnotizzata” dalla sua simpatia tra un “changechange” ho scoperto la sua impetuosa voglia di trasmettere la sua bella energia! Come nasce il tuo lavoro di mentalista? Da piccolo vivevo in campagna e un giorno, andando a scuola, ho visto una vipera e mi sono spaventato. Incuriosito sono ritornato indietro e l’ho addormentata e così ho iniziato ad addormentare tutti gli animali… Avevo una forte forza dentro di me con doti di telepatia. Per me, siciliano, negli anni ‘60 tutto questo non era normale. Ricordo qua
Alviero Martini, stile e stilisti

Alviero Martini, stile e stilisti

Alviero Martini
C’è un gran differenza tra stile e moda: la moda passa, talvolta dura una stagione, a volte qualche anno, ma proprio perché è moda deve rigenerarsi velocemente, oggi più che mai, perdendo spesso le  logiche di raffinatezza, buon gusto, e proponendo talvolta “modi” di vestirsi così eccentrici, così esasperati, così stravaganti che diventa non fruibile da tutti (anche se in molti ci cascano). La moda creano proseliti, e fa incassare ai creatori e alle aziende lauti guadagni, c’è poi chi è particolarmente astuto e sa farlo durare a lungo, ma in moltissimi casi dopo un anno, due massimo, non si sente più parlare di quel marchio o nome. La moda sforna prodotti, seguendo le richieste del consumatore, che detta stile, prezzi e consegne, insomma la moda è una straordinaria macchina
Quando la scelta geometrica può diventare citazione

Quando la scelta geometrica può diventare citazione

HOME STAGING
È tempo di saldi e nelle vetrine fanno bella mostra di sé una moltitudine di oggetti e complementi, in un tripudio di forme e colori. Per noi di Home Atmosphere, sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo e originale, è questa l’occasione per visitare concept store e negozi di abiti e tessuti per la casa … per non perdere l’abitudine. Benché si parli di ripresa economica sia a livello nazionale sia internazionale, si avverte ancora una diffusa sensazione di instabilità ed è proprio questo contesto che focalizza la propria attenzione nella ricerca oggettiva della bellezza, come gioco di colore cromatico fortemente geometrico. Sembrano emergere citazioni di grandi architetti e designer, quali Joseph e Anni Albers, icone del settore tessile e della trama del tessuto,
Alviero Martini: Viaggio a Honolulu

Alviero Martini: Viaggio a Honolulu

Alviero Martini
Nel  ’91, appena uscito con la mia ex collezione (marchio Prima Classe che ho venduto nel 2005), facevo base  a New York con ufficio e casa,  poiché era lì che non solo il mercato era florido, ma impazzivano per le mie creazioni, mentre in Italia sarebbero arrivate solo nel ’94, si sa, gli italiani devono prima vedere che un marchio si afferma, mentre in America è tutto più istintivo e comprano ciò che gli piace al di la se è noto o meno…. Insomma ero a nella grande Mela, e  mi arriva una chiamata, una compagnia del settore moda e accessori, saputo del grande successo della linea, mi propone di aprire una boutique a Honolulu… a Honolulu? Davvero? Io da Cuneo ora devo volare a Honollulu?... Certo! E cosi in pochi giorni mi trovo a