lunedì, Marzo 25Settimanale a cura di Valeria Sorli

Autore: Alviero Martini

Alviero Martini: Egitto e dintorni

Alviero Martini: Egitto e dintorni

Alviero Martini, PRIMAPAGINA
Naturalmente la vastità dell’Egitto ti consente di dire che hai visitato vari luoghi del Paese, ma che non rappresentano la civiltà Egizia.  Mi riferisco a tutti quei luoghi che hanno fatto grande il turismo di mare, spesso senza avere caratteristiche culturali del paese. Marsa Alam, El Gouna, El Alamein, Hurgadha , Soma bay, Safaga, Nuweiba, Makady Bay, Berenice, e prima su tutte per popolarità, Sharm el-Sheikh, fantastiche  località  marine, con a ridosso o  alle spalle infiniti deserti per escursioni in jeep, quad, cammello e tante immersioni in un mare davvero cristallino. Un anno fui invitato all’inaugurazione della parte moderna di El Gouna, per una grande  per l’opening del nuovo villaggio, eravamo 5 stilisti italiani, e a quei tempi si celebrava l’apertura con una sfilata de
Alviero Martini: Mosca prima e dopo

Alviero Martini: Mosca prima e dopo

Alviero Martini, PRIMAPAGINA
  “A Mosca, a Mosca”…. scrive Anton Čechov, ormai prossimo alla fine, alla moglie prima di lasciare l’esilio di Jalta, riprendendo l’eterna invocazione delle sue “Tre sorelle”. “A Mosca! A Mosca!” invoca tra sé la giovane finlandese creata dalla penna di Rosa Liksom a conclusione del lungo racconto dal titolo cechoviano “Scompartimento n.6.” La capitale russa ricorre nell’opera come centro del mondo, mèta agognata, punto di partenza che segna a un tempo la fine, luogo di tormentati affetti e passioni e soprattutto oggetto di malinconica, irreparabile nostalgia. La melanconia essendo, per i finnici, condizione ineludibile dell’individuo nella sua solitudine, epitome della sua capacità di sentire, di amare e di soffrire sprofondando in se stesso. “A Mosca,  a Mosca” era anche
Alviero Martini: Destinazione Miami

Alviero Martini: Destinazione Miami

Alviero Martini, PRIMAPAGINA
  "Destinazione Miami” è la storia di una famiglia modenese che, presa la decisione di compiere il giro del mondo in barca a vela, realizza un grande sogno. Il progetto di attraversare l’Oceano con l’idea di tornare a “casa”, si trasforma in un radicale cambiamento di vita, che nulla sottrae all’importanza delle amate radici. Monica e Marco Bruzzi, con le figlie Lucia, Chiara e Anita, raccontano la loro storia con naturalezza ed entusiasmo. Ascoltarli è come assistere alla proiezione di un film in cui, fino alla fine ci si immedesima nei protagonisti, che esprimono un caleidoscopio di emozioni. Sullo sfondo, Miami, una città che in alcuni angoli conserva ancora la sua identità anni ’80, tempi in cui era rinomata per essere un posto di villeggiatura per anziani, assolato e ca
Pronto, mamma’ ?

Pronto, mamma’ ?

Alviero Martini, PRIMAPAGINA
  “PRONTO Mamma’?, siccome che devo fa la tinta, che me consigli, biondo cenere o miele di castagno, che fa sempre fine?” è solo una delle domande che la sora Cecioni fa alla madre, in una lunghissima e strabiliante carriera di attrice comica. Lei è Franca Valeri, pseudonimo di Franca Maria Norsa ,è l'attrice e sceneggiatrice italiana, di teatro e di cinema, più amata dal pubblico di tutte le età, nota anche  per la sua lunga carriera di interprete caratterista in campo cinematografico e teatrale. Grande appassionata di opera lirica, nella sua lunga carriera si è dedicata anche alla regia operistica. Tra i miei mille mestieri prima di diventare noto come stilista, mi sono  cimentato anche nell’arte della recitazione, ed ho già raccontato più volte del mio debutto nel modo
Benvenuto Kabir

Benvenuto Kabir

Alviero Martini, PRIMAPAGINA
Molte volte ho scritto di Care & Share Italia Onlus, che opera in India e si occupa prevalentemente di infanzia abbandonata , di istruzione, di cure mediche, e molti altri progetti, legati ai villaggi tribali, alle minoranze povere, nello stato dell’Andhra Pradesh, in un piccola città, Vijayawada, nella parte di India rurale, più povera e costantemente colpita da carestie, tsunami epidemie, e dove la vita è davvero difficile, e l’Associazione provvede attraverso generosi sponsor a realizzare quanto necessario, per dare a questa popolazione una dignità esistenziale, con molta fatica, data anche la legislazione del Paese che vive ancora sotto lo stato sociale basato sulle caste. I sono entrato in contatto con Care & Share nei primi anni 2000 e da allora mi sono "votato" per quell
Japan, modernità assoluta

Japan, modernità assoluta

Alviero Martini, PRIMAPAGINA
  Il Paese del Sol Levante è stato il secondo Paese dopo l’America, a posare gli occhi sulla mia collezione geo, sin dal ’90. Infatti, tornando dal viaggio di presentazione a New York, dopo una settimana di incredibile accoglienza della stampa americana, con l’articolo della giornalista Schiro sul New York Times, dove terminava scrivendo: “Cristoforo Colombo ha scoperto l’America, Mr. Martini ha riscoperto il mondo! Il suo show room è in via Duchi di Castro, 1  a Roma – Italy”.. in realtà quello era l’indirizzo di casa mia, ma non volendo partire senza un biglietto da visita per lasciare agli incontri, stampai una minima quantità di business card con Marchio, nome, e contatti, tra i quali l’indirizzo di casa spacciato come show room. L’articolo del N.Y.Times uscì la domenica
Un uomo, mille volti

Un uomo, mille volti

Alviero Martini, PRIMAPAGINA
Se il grande Pirandello cercava nei suoi personaggi una identità, e proprio a loro affidava i tormenti di essere quello che non sono, o forse sono quello che tu crei che io sia, … insomma personaggi in cerca di autore…. Bene, non è proprio il caso di Dario Ballantini, uno straordinario artista, con una personalità talmente definita e poliedrica, che è facile cadere nella sua trappola di abile manipolatore dei suoi volti, mischia e rimischia le carte e le sue dinamiche sono così abili da indurci a credere che ogni volta sia esattamente quello che vuole rappresentarci. Anni fa, uno tra i suo tanti personaggi che abilmente ci regalava con tutta la sua ironia, attraverso Striscia la Notizia,  era Valentino, una allegrissima e spassosissima parodia del famoso sarto, e dunque si aggirava
La miglior medicina? Ridere!

La miglior medicina? Ridere!

Alviero Martini, PRIMAPAGINA
  Come dice il titolo, RIDERE, è fondamentale, e spesso le oppurtunità per farlo ce le offrono proprio i nostri simili, noi stessi siamo esposti a situazioni comiche, ed è per questo che quanto scriverò non ha nessuna intenzione di essere DERISORIO, ma fa appello all’ironia,  elemento senza il quale la vita non avrebbe sapere. Il senso dell’umorismo,  le gaffe, l’autoironia, la satira, sono sano divertimento, sempre se fatte senza scherno. Non a caso i video più cliccati sui social, sono proprio quelli di “incidenti” involontari, parcheggi maldestri, panciate in piscina, torte in faccia  e chi più ne ha più ne metta!  Non è da meno la televisione, che da anni propone scherzi, trasmissioni di enorme successo. Io stesso sono stato vittima delle Iene con uno scherzo molto diverten
Sanremo è Sanremo

Sanremo è Sanremo

Alviero Martini, PRIMAPAGINA
  Anno dopo anno, siamo arrivati alla 69novesima edizione del tanto vituperato, amato, odiato, detestato, ammirato criticato Festival della canzone Italiana, più comunemente chiamato FESTIVAL DI SANREMO, o semplicemente SANREMO.   E quante ne abbiamo sentite  di storie, visti inciampi e cadute, o clamorose passerelle di conduttori e conduttrici in preda la panico davanti alla ripida scalinata, di scoop poi smentiti….  E quante le  canzoni ascoltate, ultime balzate prime in classifica,  prime cadute nel dimenticatoio, cantanti triturati dalla macchina della musica, vincitori reali, altri morali, e altri ancora di dubbia certezza la votazione. La partenza nel ’50, in bianco e nero, dal Casino delle Feste, in un dopoguerra speranzoso, e giustamente  premiato dal boom economico.
Milano: Moda, sfilate, fiere, tutto fa business

Milano: Moda, sfilate, fiere, tutto fa business

Alviero Martini, PRIMAPAGINA
  Si sono appena concluse le sfilate Moda Uomo, prima Pitti Uomo  Firenze,  con proposte sempre più audaci, si sa la passerella ha bisogno di sconvolgere, anche se non vedremo mai per strada uomini con pellicce rosa, giacche multi-color, completi sahariana in pelle, compreso il bermuda, cappelli con falde di un metro.. e l’elenco si potrebbe allungare a dismisura… con effetti straordinari per la gioia dei fruitori di immagini, dalle redazione di testate giornalistiche specializzate, TV, ai social ,sempre più ingordi di stravaganze, ma poi il vero business lo si fa con capi più moderati, portabili per strada senza essere additati, ma va bene così, bisogna far parlare, colpire e non essere dimenticati, anzi ricordati,  magari criticati ma sempre in prima linea. Gennaio è il me