venerdì, Gennaio 18Settimanale a cura di Valeria Sorli

Autore: Alviero Martini

Alviero Martini: Travolti da un simpatico destino

Alviero Martini: Travolti da un simpatico destino

Alviero Martini, PRIMAPAGINA
Il Cosmoprof è la fiera più importante al mondo nell’universo della cosmesi, articoli per coiffeur e soprattutto le fragranze. Si svolge a Bologna ogni marzo da moltissimi anni, e con i vari profumi usciti con il nome Alviero Martini e ora ALV, non abbiamo mai mancato una sola edizione! I contatti che si creano al Cosmoprof sono così importanti che tutte le case profumiere dedicano ampi spazi a profumi in location multi brand o spazi dedicati appositamente ad un solo nome legato spesso ad uno stilista. Ogni anno una giuria si riunisce per conferire un premio alla migliore fragranza femminile e maschile, una al packaging e una alla comunicazione, una specie di Oscar per il top di gamma nel settore fragranze. Un mondo così vasto e interessante che quando mi capitò di uscire con il primo
Capodanno all’Acropolis

Capodanno all’Acropolis

Alviero Martini, PRIMAPAGINA
La fine del 2018 e il Capodanno 2019 li ho trascorsi ad Atene, città nella quale sono stato moltissime volte, ma sempre di passaggio per transitare nelle isole, e questa volta ho deciso di rivedere la capitale Greca, sostando 8 giorni, dunque prendendomi il tempo per visitare la città dei sette colli, come Roma. Togliamoci di mezzo l’ingrato commento, inevitabile, sulla crisi che ha colto drammaticamente la Grecia anni fa (attenti, è il nostro incubo) e non possiamo fare  a meno di annotare i cambiamenti visibili in città. La gente pare rassegnata, (come non capirli?) tra palazzi coperti di teli neri, ad una quantità esagerata di senzatetto, probabilmente colti personaggi caduti in disgrazia sotto una terribile quanto ingrata e devastante svalutazione della moneta, e dunque della vi
Anno nuovo, vita nuova !!!

Anno nuovo, vita nuova !!!

Alviero Martini, PRIMAPAGINA
La data del capodanno dipende dalla  particolare cultura e religione: In particolare, il giorno del capodanno cade: Il 1º gennaio nel calendario gregoriano e nel calendario giapponese. Per le popolazioni che seguono il calendario giuliano, ad esempio alcune Chiese ortodosse e Chiese orientali cattoliche,  ai fini strettamente religiosi l'inizio dell'anno viene celebrato nel giorno corrispondente al 14 gennaio gregoriano- Il Capodanno cinese, o capodanno lunare, si festeggia in diversi paesi dell'estremo oriente (tra cui Cina, Giappone, Corea, Mongolia, Nepal, Bhutan) in corrispondenza del novilunio che cade tra il 21 gennaio e il 20 febbraio Il Capodanno islamico si festeggia il primo giorno del mese di Muharram e può corrispondere a qualsiasi periodo dell'anno gregoriano, in
E’ Natale

E’ Natale

Alviero Martini, PRIMAPAGINA
Da bambino ho trascorso l’infanzia in campagna, a Ronchi, in provincia di Cuneo, nel casolare del nonno, quindi con la nostra famiglia e quella dello zio Giovanni, ed ero in buona compagnia con mia sorella Silvia e i miei cuginetti Oreste e Mirella, più tardi sarebbe arrivato anche il fratellino Bruno.  Il nostro casale confinava con altre 3 cascine anche loro abitate da contadini, con una folta prole. Dunque l’arrivo del Natale era molto atteso  perché seppure nella modestia delle famiglie, con la povertà del dopoguerra, non mancava l’allegria, l’attesa dei regali, le soprese di Babbo Natale, al quale scrivevamo le letterine, ma raramente i regali corrispondevano a quelli desiderati, a causa della disponibilità dei risparmi casalinghi. Ogni casa si prodigava ad allestire un presepe
And the Oscar goes to…

And the Oscar goes to…

Alviero Martini, PRIMAPAGINA
Quante volte abbiamo sentito questa frase, sul palco del Dolby Theatre di Hollywood, dove un’esperta giuria seleziona fra i tanti film dell’anno divisi in varie categorie e varie interpretazioni i vincitori, consegnando loro la famosa statuetta. Ebbene, anche in Italia sono arrivati gli Oscar… ma della moda! Siamo già alla sesta edizione, e Steven G. Torrisi è il Patron di questa iniziativa che premia ogni anno, stilisti, parrucchieri, truccatori, giovani talenti, italiani e stranieri, il tutto sotto la supervisione di una commissione che durante l’anno seleziona i candidati, e dopo una attenta valutazione vengono convocati, generalmente in autunno, per la serata finale che quest’anno si è svolta il 9 dicembre, a Villa Renoir, di Legnano. Una meravigliosa cena ha accolto più di 500 pe
Alviero Martini: Gelo a Santa Fe

Alviero Martini: Gelo a Santa Fe

Alviero Martini, PRIMAPAGINA
Stati uniti d’America, New Mexico, aeroporto di Albuquerque, destinazione Santa Fe. A fine anni '90, come già ho scritto più volte, mi spostavo da una città all’altra per le famose personal appaerance, ovvero mi presentavo nei grandi shopping center, e nel reparto pelletteria, che fosse Blomingdale’s, Saks Fifth Avenue, o Macy’s, allestivano un evento speciale, per farmi incontrare con i Clienti che volevano vedere di persona chi c’era dietro il marchio, cosi avveniva per me e per tutti gli stilisti o celebrities, come ho già raccontato di Liz Taylor per il suo profumo, o Cindy Crawford per la sua line di lingerie, tutti dovevamo incontrare il pubblico, a quei tempi non era ancora in uso la moda dei selfie, e dunque bastava un autografo o una stretta di mani per rassicurarli che eravam
Oman: Terra ospitale e sorprendente

Oman: Terra ospitale e sorprendente

Alviero Martini
  L’Oman è una terra compressa nel modo islamico, per collocazione geografica, ma in realtà è molto diversa dagli altri Paesi del Golfo. Dubai e Kuwait esclusi, se negli altri Stati vige uno stile di vita a tratti incomprensibile a noi, che ci impone regole ferree, tra abbigliamento, e coprifuoco nell’ora della preghiera, in Oman il rispetto per la religione musulmana è sacra, ma il visitatore non è soggetto a rigide imposizioni, anzi, è il benvenuto nel paese più ospitale di tutta l’area medio orientale. Naturalmente va da sé, che come in ogni paese al mondo, dobbiamo rispettare chi ci ospita, e qui si rimane veramente sorpresi per il calore umano, per il senso dell’ospitalità e per la grande civiltà che si percepisce, un Paese di cui i media non parlano quasi mai, il sultanat
Tutto in cucina!

Tutto in cucina!

Alviero Martini, PRIMAPAGINA
Negli anni'90, erano di moda  personaggi come le TOP MODEL e gli STILISTI, mentre altre categorie professionali sono rimaste invariate, o con qualche piccolo mutamento. Noi eravamo celebrati dalla stampa con una tale attenzione che non passava giorno senza interviste, copertine,articoli, opinioni, per non parlare poi della ossessiva richiesta di fotografare le nostre case. Io, che nella vita ho fatto 28 traslochi, (si chiama sindrome di Ulisse, ovvero la necessità di muoversi–traslocare-spostarsi con frequenza), immaginate quanto lavoro ho dato da fare ai fotografi e alle case editrici! Con la popolarità, ogni casa, 5 differenti a Milano dal ’90, ognuna è stata fotografata almeno 6-7 volte per testate differenti, e quelle internazionali naturalmente pubblicavano il servizio con l