domenica, Settembre 15Settimanale a cura di Valeria Sorli

Edoardo Raspelli

Edoardo Raspelli: Le storie di Melaverde

Edoardo Raspelli: Le storie di Melaverde

Edoardo Raspelli, PRIMAPAGINA
Storie di montagna Domenica 18 Novembre, nella puntata di Melaverde di questa settimana Edoardo Raspelli sarà a Villa Dalegno, una frazione del comune di Temù in alta Val Camonica, per portarci alla scoperta di un piccolo gioiello frutto del lavoro e della passione di Angelo e Alda, una coppia che si si è rimboccata le maniche trovando il modo di far evolvere la propria un’attività agricola di montagna in un agriturismo.Vedremo come da un fienile nel mezzo di un piccolissimo paese può nascere una struttura accogliente costruita con legno e pietre di montagna. Gusteremo i meravigliosi prodotti e i piatti che Angelo e Alda offrono ai propri clienti, insomma scopriremo che “Terra - Territorio - Talento - Tempo - Tradizioni” le 5 T che riassumono l'identità di Melaverde, sono anche l’e
Edoardo Raspelli: Forlì, tra piante aromatiche e da orto

Edoardo Raspelli: Forlì, tra piante aromatiche e da orto

Edoardo Raspelli
Domenica 11 novembre su Canale 5 dalle ore 11 Edoardo Raspelli torna a “Melaverde”Il giornalista e "cronista della gastronomia", torna al fianco di Ellen Hidding a condurre la trasmissione creata da Giacomo Tirabos il 20 settembre del 1998 e che ha quindi toccato il compleanno numero 20 e superato la quota delle 600 puntate.Per “Le Storie di Melaverde”, questa settimana Edoardo Raspelli ci porterà di nuovo in provincia di Trento lungo i sentieri della Val di Fiemme, esattamente a Daiano, sopra Cavalese, dove oltre 50 anni fa il sig. Tito Braito iniziò a lavorare le carni e a creare prodotti tipici della tradizione trentina. Il suo segreto era nascosto in piccoli gesti come la selezione di materie prime di qualità, la creazione del giusto mix di sale e spezie per il massaggio del
Grand Hôtel Regina Palace di Stresa: Gran Galà del cuore

Grand Hôtel Regina Palace di Stresa: Gran Galà del cuore

Edoardo Raspelli, PRIMAPAGINA
"Ricomincio da 20" è il nome dell'ultimo progetto discografico e dell'omonima campagna benefica lanciata nel 2018 dal Cantante della Solidarietà, che venerdì 9 novembre alle 20 la sosterrà nella cena di gala organizzata al Grand Hôtel Regina Palace di Stresa. La terza edizione del "Gran Galà del cuore" rinnova l'appuntamento che mette insieme, seduti a tavola in una cena conviviale, esponenti del mondo delle associazioni, delle istituzioni, dell'imprenditoria, del giornalismo, dello sport e dello spettacolo. Nel corso della serata saranno consegnati attestati e riconoscimenti per l'impegno sociale.Tra gli ospiti spiccano, tra gli altri, il giornalista e conduttore televisivo Edoardo Raspelli, il ciclista Marco Paolini, il cantautore Gatto Panceri, il maestro di pianoforte Alessandro O
Edoardo Raspelli: Bobbio, una terra di mezzo

Edoardo Raspelli: Bobbio, una terra di mezzo

Edoardo Raspelli, PRIMAPAGINA
Domenica 4 novembre su Canale 5 dalle ore 11 Edoardo Raspelli torna a Melaverde Per “Le Storie di Melaverde” rivedremo di nuovo Edoardo Raspelli in provincia di Trento, lungo i sentieri della Val di Fiemme, esattamente a Daiano, dove oltre 50 anni fa Tito Braito iniziò a lavorare le carni e a creare prodotti tipici della tradizione trentina. Nasceva così quello che oggi è definito il principe della montagna: lo speck. Domenica scorsa 28 ottobre, una replica, “Le Storie di Melaverde”, ha toccato il record del 14.5% di share. Questa settimana la nuova puntata, una prima visione di “Melaverde” si svolgerà nei dintorni di Bobbio, un'antica cittadina di origine Romanica posizionata nel centro della Val Trebbia, in provincia di Piacenza. Un'intera puntata dedicata a Bobbio, terra di mezzo
Il libro di Mauro Bassini: “Diana, Bologna in un ristorante”

Il libro di Mauro Bassini: “Diana, Bologna in un ristorante”

Edoardo Raspelli
Da sempre il Diana è il ristorante più bolognese di Bologna. È un simbolo, quasi come il Nettuno, le Due torri o la mortadella. Enzo Biagi lo paragonò al Bologna calcio, all'Università e al Comune. Insomma, un'istituzione, nata 109 anni fa e cresciuta fra tortellini, tagliatelle e carrello dei bolliti. Allo storico locale di via Indipendenza è dedicato un volume che Minerva ha appena mandato in libreria: "Diana, Bologna in un ristorante" (128 pagine, 18 euro). Lo ha scritto Mauro Bassini, giornalista di lungo corso al Resto del Carlino e al Quotidiano nazionale. Con l'aiuto di molte belle foto e di decine di testimonianze dirette, il libro parla del Diana e di Bologna negli anni splendidi e in quelli bui. Ne racconta i clienti divertenti o straordinari (da&