giovedì, Luglio 25Settimanale a cura di Valeria Sorli

Alviero Martini- Il Premio Malafemmena

A Napoli si è svolta la 20° edizione del Premio “Malafemmena” che in punto di morte la figlia del grande attore, Liliana De Curtis, promise al padre di istituire questo premio per celebrare tutti quei personaggi che in qualche modo era in rapporti con Napoli, con la comicità, con le arti in generale, ma soprattutto con la sua filosofia di vita basata sull’ironia. Due anni fa anche la figlia è deceduta ed ha passato il testimone a Barbara Carere una cara amica e organizzatrice di eventi che ha preso in mano la situazione ed egregiamente rispetta le volontà sia di Totò che di Liliana.

Nella splendida terrazza del Gold Hotel con la vista su tutta Napoli, Barbara ha dato vita alla 20° edizione del Premio e gia dallo scorso marzo mi contattò (pur non conoscendoci di persona), perché secondo i criteri del premio io meritavo la prestigiosa statuetta. Accettai di buon grado e qualche giorno fa mi trovai coinvolto in uno spettacolo esilarante tra attori, comici, medici, personaggi della musica, ed io stilista.

E’ stata una bellissima festa, il tributo al Principe della risata è stato davvero strepitoso, una festa “napoletana” capace di varcare ogni frontiera, raffinata e ad alto tasso di comicità. e così sono tornato a Milano con in mano il busto di Toto’ e vassoi di pasticcini e babbà, immancabile esternazione della calorosa accoglienza.

Grazie Barbara!

Print Friendly, PDF & Email