lunedì, dicembre 17Settimanale a cura di Valeria Sorli

Giorno: 1 agosto 2018

Dalì e Clemmer, scene di un incontro

Dalì e Clemmer, scene di un incontro

ARTE
«L'unica differenza tra me e un folle è che io non sono folle. Bonjour!». Folle lo era Salvador Dalì, il padre del surrealismo spagnolo, abile nello scrivere quasi quanto nel dipingere, come testimonia questa sua celeberrima dichiarazione. La Galleria Sozzani di Milano ospita fino al 9 settembre “Salvador Dalí, Jean Clemmer, un incontro, un’opera”. La mostra è suddivisa in due sezioni: quaranta stampe inedite con gli ingrandimenti di rari provini a contatto e le fotografie delle scene del cortometraggio perduto “Le Divin Dalí”, che l’archivio Jean Clemmer, diretto da Hélène Clemmer Heidsieck, ha raccolto e conservato nel tempo. Dalí e il fotografo svizzero Jean Clemmer si incontrano nel 1962 a Port Lligat, un villaggio di pescatori sulla C
Alviero Martini: i nuovi designers

Alviero Martini: i nuovi designers

Alviero Martini
Nel precedente articolo sul tema dello stile e stilisti, ho volutamente escluso dalla lista un celeberrimo nome, Calvin Klein, o CK come ormai lo chiamano. Nasce nel ’42 negli States, e nel 62, a soli 20 anni, comincia a collaborare come stilista presso varie aziende e nel ’68 lancia il brand con il suo nome, in società con B. Schwartz, con uno stile minimalista, che però non ha mai fatto in tempo ad affermarlo, poiché  è stato  “travolto” dal fenomeno dei capi Intimo, successivamente dal profumo, o meglio dalle “acque”, avendo individuato nel suo target quella massa di teen agers, asessuati o sessualmente non ancora definiti, che ne hanno fatto il loro Dio, e da qual momento il caso divenuto mondiale, porta lo stesso Klein a beneficiare di
Jerry Calà: un’estate al top

Jerry Calà: un’estate al top

VIP
Istrionico, garbato, brioso, artista a 360° gradi! Per noi è rimasto l’eterno ragazzo che, con la sua irrefrenabile verve e le sue inconfondibili battute, è stato capace di segnare un'epoca intera, ricca di successi che ha saputo egregiamente regalare ad un pubblico che non ha mai smesso di amare la sua coinvolgente energia e il suo meraviglioso sorriso: Jerry Calà, per tutti noi lo zio Jerry! Il sapore di mare rimane nel suo cuore, per lui il tempo sembra non passare mai, sempre pronto a far divertire le generazioni di allora e di oggi, un artista di quelli che non invecchiano mai, incollato alla sua magica libidine. Jerry Calà ci riporta indietro nel tempo: dai suoi esordi musicali con lo storico gruppo I gatti di vicolo miracoli, ai numerosissimi film e alle