mercoledì, Giugno 3Settimanale a cura di Valeria Sorli

Il Natale ad Aruba…One Merry Island

Non sarà mai possibile vivere un “bianco Natal” ad Aruba, ma trascorrere le festività sulle bianche spiagge dell’Isola può essere altrettanto piacevole! Ciò che sicuramente non mancherà sarà l’impegno con cui la comunità locale addobba l’isola: gli arubani sono infatti in maggioranza di religione cattolica e i festeggiamenti per il Natale sono parte integrante della loro cultura. Non c’è bisogno di neve o di giri in slitta per sentire l’atmosfera natalizia: i negozi locali e le case sono interamente decorati con scintillanti alberi di Natale e addobbi. Ma come si festeggia davvero il Natale ai Caraibi?

 

Sinterklaans, un “Babbo Natale” in anticipo

Sinterklaans è l’equivalente olandese di Babbo Natale e, fedeli alle loro radici, gli arubani festeggiano questo Santo e la sua propensione a donare regali. A metà novembre, gli arubani danno il benvenuto a Sinterklaans, al suo cavallo bianco e ai suoi aiutanti, chiamati Zwarte Pieten, che sbarcano nel porto di Aruba arrivando dalla Spagna. Nei giorni che precedono la festa, che si svolge il 6 dicembre, Sinterklaans, con la sua lunga barba bianca, con la tunica da vescovo e il bastone dorato, fa la sua apparizione nelle scuole e nei negozi di tutta l’isola. I suoi spassosi Zwarte Pieten sono sempre al suo seguito e portano sacchi pieni di dolcetti per i bambini. Infine, la notte del 5 dicembre, Sinterklaas distribuisce lettere e monete di cioccolato, biscotti di pan di zenzero e giochini lasciandoli nelle scarpe di tutti i bimbi e le bimbe di Aruba.

 

Ponche Crema e Ayaca, il gusto delle festività natalizie

Durante il periodo natalizio, amici e famiglie di Aruba si riuniscono per cucinare l’acayas, un tradizionale piatto natalizio adottato dal Sud America. Anche se non troverete mai due famiglie che usano esattamente la stessa ricetta, gli acayas sono generalmente cucinati spalmando banana verde o foglie di banana in un impasto di farina di mais; si aggiunge una miscela di pollo, maiale, pezzetti di prosciutto e spezie, più un potpourri di prugne, uvetta, olive, sottaceti, anacardi, salsa piccadilly e cipollotto; si ripiega il tutto in piccoli fagottini che vanno bolliti per un’ora. Il dolce natalizio per eccellenza è invece il Ponche, una crema simile allo Zabaione e molto popolare durante le festività natalizie. Aruba produce la sua versione personalizzata di Ponche crema combinando tuorli d’uovo, panna, rhum, e una varietà di aromi: una vera delizia!

 

Gaita, il suono del Natale

Gli arubani hanno adottato dal Venezuela questa tipica musica natalizia e l’hanno resa una loro tradizione. Le band di Gaita, tipicamente formate da cantanti donne accompagnate da musicisti che suonano il furucu, il cuarta, il basso, il pianoforte, il tambu, il raspa, il timbal e la conga, si esibiscono da ottobre a dicembre nei centri commerciali, nei negozi e nelle residenze private.

 

Verso il Capodanno: le Pagaras

Nei giorni tra Natale e Capodanno, negozi e abitazioni accendono le pagaras, lunghe corde di petardi cinesi per tenere alla larga gli spiriti maligni durante il nuovo anno. La lunghezza di una pagara di solito riflette il successo di un’impresa nell’anno precedente, e alcune pagaras possono rimanere accese anche mezz’ora una volta accese! L’accensione di una pagara non è cosa da poco e l’evento avviene in giorni programmati, così che possano partecipare quanti più spettatori possibile: se siete ad Aruba in questo periodo dell’anno, non perdetevi questo scoppiettante evento!

 

Dande, il benvenuto al Nuovo Anno

Gli arubani celebrano il primo giorno dell’anno nuovo con una tradizione speciale chiamata Dande. Gruppi di 5 o 6 persone fanno visita nelle case dei loro famigliari ed amici, augurando ai propri cari successo e felicità per il prossimo anno cantando una canzone. Un tamburo, il tambu, il wiri-wiri (strumento di Aruba molto tradizionale), e il raspa producono un ritmo allegro e il ritornello contagioso di canzoni Dande

L’Isola di Aruba, perla dei Caraibi del Sud, è situata fuori dalla rotta degli uragani e gode di una temperatura media di 28 gradi tutto l’anno. Circondata dal mare turchese e costantemente baciata dal sole, Aruba ospita ampie spiagge di sabbia bianca e panorami mozzafiato. Le numerose attività praticabili sull’Isola, la sicurezza di cui gode, le sue meraviglie naturali e l’alta qualità dell’offerta turistica la rendono una destinazione perfetta per i viaggi di nozze e non solo. Grazie al suo clima ideale e al sorriso della sua gente, Aruba è considerata la One Happy Island dei Caraibi

Print Friendly, PDF & Email