mercoledì, Luglio 24Settimanale a cura di Valeria Sorli

Ennio Morricone: La musica della Leggenda

 

Un viaggio nelle emozioni, un vortice di arte, un contatto a tu per tu con il cuore, la passione, la potenza espressiva del grande Maestro Ennio Morricone.

La sua musica diventa leggenda, così come i film che hanno immortalato note e sequenze visive in un connubio  indissolubile che non conosce né spazio, né tempo. Con questo spirito nasce “The Legend of Morricone”, il maestoso tributo alle grandi musiche del Premio Oscar con Enemble Symphony Orchestra, diretta dal Maestro Giacomo Loprieno.

Qualche numero che sta alle spalle di questo incredibile spettacolo? Oltre 500 colonne sonore, 70 milioni di dischi venduti, sei nominations agli Oscar, due statuette vinte, tre Grammy, quattro Golden Globes, un Leone d’oro e una serie infinita di riconoscimenti in tutto il mondo: la carriera di Morricone è veramente imponente e riportarla sul palco riuscendo ad interpretarla in modo altrettanto impattante non era impresa  di certo facile. Tuttavia, Loprieno ci è riuscito, grazie alla sua sensibilità e al talento dei professori di orchestra, un enesemble davvero di grande eccellenza capace di trasportare lo spettatore in uno spettacolare viaggio sensoriale.

Abbiamo incontrato il maestro Loprieno in occasione della tappa al Teatro Politeama di Genova, una del fitto calendario di eventi che proseguirà senza sosta per tutta l’estate e autunno inoltrato.

Maestro, chi è Ennio Morricone?

E’ un genio. La sua musica ha saputo vivere oltre i film per cui era stata scritta. E’ il Puccini di oggi, è l’arte che non conosce generazioni. E’ azione, è romanticismo, è dramma, è sogno.

Il suo “corpus” musicale è veramente ricco: con quale criterio ha selezionato i brani per questo spettacolo?

Morricone ha scritto veramente per ogni elemento dell’orchestra: ho cercato di scegliere un repertorio che valorizzasse ogni singolo musicista. Non ho scelto solo le “hit”, ma ho inserito alcuni momenti che potessero rappresentare questa scrittura a tutto tondo senza essere assolutamente una “tribute orchestra”: lo spettatore incontrerà i grandi temi come Nuovo Cinema Paradiso, C’era una volta il West, Per un pugno di dollari, La Leggenda del pianista sull’oceano, ma sarà sorpreso anche da nostre libere interpretazioni, come lo sfumare dell’orchestra intera in Metti una sera a cena. Sono molto fortunato a lavorare con i musicisti di questa orchestra, che vanta nomi di grande spicco a livello internazionale, tra cui il violinista Attila Simon, Federico Macagno al clarinetto, Stefano Benedetti alla tromba per citarne alcuni.

Che cosa  l’affascina maggiormente della sua composizione?

Morricone è stato capace di creato una musica descrittiva, un acquerello di suoni, oltre ad avere scritto dei pezzi magistrali per un uso anche non convenzionale, come il caso della tromba solista. Tengo a precisare che ho seguito tutti gli arrangiamenti dello spettacolo, per consegnare allo spettatore l’emozione di ascoltare Morricone da un nuovo e inedito punto di vista.

Quale colonna sonora La emoziona di più?

Nuovo Cinema Paradiso sicuramente.

Sul palco insieme ai musicisti ci sono anche due voci: Matteo Taranto e il soprano Anna Delfino.

Li considero entrambi due strumenti, esattamente in armonia con gli altri professori d’orchestra;  Matteo Taranto è la voce narrante del nostro viaggio cronologico: sa interpretare con incredibile intensità alcuni passaggi dei film, creando quel fil rouge che guida lo spettatore nel mondo del Maestro Morricone.

Anna Delfino ha una voce dall’intensità straordinaria, oltre ad avere una grande intelligenza artistica. Morricone ha scritto per il coro e per il soprano nella prima parte delle sue produzioni, abbandonandolo nelle opere più recenti. Per infatti Anna sto pensando a qualcosa di particolare che porterò presto in scena.

Se dovessimo scegliere un colore per la musica del grande Maestro, quale sceglierebbe?

Il blu e le sue sfumature: è il mare del Pianista sull’oceano, è il cielo del far west, è il Paradiso al cinema.

www.thelegendofmorricone.com

 

Print Friendly, PDF & Email