martedì, Ottobre 19Settimanale a cura di Valeria Sorli

Ci ha lasciato in punta di piedi Raffaella

E’ l’ennesimo colpo al cuore in questo funesto e maledetto 2021, che ci aveva già strappato senza pietà Franco Battiato, Gigi Proietti, Milva, Carla Fracci Raoul Casadei, il 5 Luglio ci ha inferto un altro dolore lancinante per chi come me era un bambino negli anni 70.

Ci ha lasciato in punta di piedi Raffaella, senza alcun preavviso, con la stessa riservatezza con cui aveva sempre gestito la sua vita privata, senza farci preoccupare del suo stato di salute.

La nostra Maga Maghella, all’ improvviso, se n’è andata, lasciando l’Italia intera e buona parte del mondo prima nello stupore e subito dopo nel dolore, in un pomeriggio d’estate come tanti, mentre stavo lavorando sul testo di una nuova canzone.

“ Como estas Raffaella?” Era una delle prime domande che mi venivano fatte in tutte le interviste nel mio periodo televisivo in sudamerica.

Mi sono messo a piangere come mi avesse lasciato per sempre una parente stretta,anche se l’ho conosciuta solo per un attimo nel 1996, perché la Carrà era un po’ questo per tutti noi che l’abbiamo amata mentre crescevamo con le sue canzoni, i suoi balletti i suoi varietà memorabili.

Quante ragazze hanno imitato il suo caschetto inimitabile e quanti hanno ammirato le sue gambe perfette.

Se chiudo gli occhi sono ancora fresche e attuali le immagini delle sue sigle memorabili degli show Rai del sabato sera, Il Tuca Tuca ballato con Alberto Sordi, i duetti con Mina in Milleluci e le Kessler, il grande successo in sudamerica.

Quante volte noi italiani abbiamo composto quel numero telefonico per cercare di indovinare i fagioli in Pronto Raffaella, e poi siamo stati gelosi degli spagnoli che la sentivano un po’ anche loro, durante il periodo in cui lavorava là, perché anche là era una stella; tutti abbiamo cantato la sigla di quel Fantastico 3 con Corrado e Renato Zero, tutti ci siamo vantati di quanto fosse bello far l’amore da Trieste in giù e tutti ci siamo commossi in “Carramba che sorpresa” mentre riusciva a riunire persone che non si vedevano da 20 anni.

Rimane nella storia la sua unica conduzione impeccabile a Sanremo 2001 per la sua signorilità, e l’abbiamo seguita mentre schiacciava i pulsanti in “ the voice” e infine fino a pochi mesi fa in cui intervistava grandi personaggi dello spettacolo.

Perché Raffaella è e resterà un pezzo di noi.

Grazie Raffaella per averci regalato tutto questo

Resterai per sempre nei nostri cuori.

 

 

A cura di Marco Del Freo

————————————————–

La foto di Raffaella Carrà sono di proprieta di : Raffaella Carrà Fans- Official Fans Page

Print Friendly, PDF & Email