martedì, Aprile 23Settimanale a cura di Valeria Sorli

Ayurveda- L’antica medicina indiana

La medicina Ayurvedica è una delle piu’ antiche discipline che a oggi viene tramandata e diffusa basandosi sul concetto olistico dell’uomo. La visione olistica considera la persona nella sua totalità dove ogni manifestazione che avviene nel corpo e’ strettamente connessa alla mente, all’emotività e viceversa. Non esiste la “cura” di una sola parte del corpo, ma ogni disagio viene inteso come simbolo e campanello d’allarme per trovare la vera causa che l’ha scatenato. Alla base della salute per la medicina Ayurvedica c’è lo stile di vita condotto e il tipo di alimentazione seguita.

Ogni persona ha una caratteristica fisica diversa e non esiste uno stile alimentare adatto a tutti.                                Nella scelta alimentare si considerano sempre le tre costituzioni ayurvediche: Vata, Pitta e Kapha che sono alla base da cui far partire l’analisi. Dal momento in cui il cibo diventa parte integrante di noi stessi, è importante sapere come ci alimentiamo e che effetto ha sul nostro organismo. Ci nutriamo anche di acqua e aria che insieme al cibo hanno un effetto sottile sulla salute del nostro organismo. Avere un corpo sano e una mente calma significa nutrirsi di elementi che rispecchino queste qualità. Gli alimenti freschi e gli ortaggi coltivati in modo naturale e biologico, sono ricchissimi di prana, mentre gli alimenti surgelati e i cibi coltivati con additivi chimici o fertilizzanti sono poveri di prana.

Per l’alimentazione Ayurveda il cibo “sattvico” è quello che non disturba l’armonia del corpo e il suo equilibrio interno, donando pace alla mente e sviluppando all’interno della persona amore, felicita’ e forza. Nell’alimentazione Ayurveda esistono sei sapori fondamentali: dolce, salato, aspro, pungente, amaro e astringente.

Vata e’ aggravato dai sapori amari  ed è pungente, astringente e benefica di quelli salati, aspri e dolci.

Pitta e’ aggravato dai sapori aspri, pungente e salato benefica di sapori amari, astringenti e dolci.

Kapha e’ aggravato dai sapori aspri, dolce e salato e beneficia di sapori pungenti, amari e astringenti.

Print Friendly, PDF & Email