domenica, Settembre 15Settimanale a cura di Valeria Sorli

Uliveti recuperati dall’abbandono

Montefiascone: un evento per scoprire la raccolta notturna.

L’oro verde sulle nostre tavole, l’olio, è il dono prezioso di una pianta diffusa e nota ormai in tutto il mondo e oggi simbolo della civiltà mediterranea. In Palestina sono stati rinvenuti i frantoi più antichi, risalenti a parecchi millenni prima di Cristo, passando poi in Egitto, a Creta, nell’Attica e in tutto il bacino Mediterraneo grazie a Fenici, Greci e Cartaginesi. Infatti sono stati i Greci a introdurlo in Italia intorno al 1000 a.C.,e gli Etruschi a coltivarlo e a dare il nome al suo frutto più prezioso: eleiva, l’olio.

I Romani hanno poi diffuso le tecniche di coltivazione, spremitura e conservazione in tutti i paesi conquistati. E ancora oggi l’olio Evo è quello realizzato come nell’antichità, viene ricavato con la sola spremitura di olive sane, quelle che non hanno mai toccato terra e la sua lavorazione viene fatta unicamente con supporti meccanici senza l’aggiunta di additivi.

In pratica, le olive non vengono sottoposte a trattamenti chimici, per questo oggi la cultura dell’Olio EVO di qualità sta diventando sempre più diffusa per tutti i benefici che apporta alla nostra salute, perché è un alimento sano, nutraceutico e fondamentale della cucina Mediterranea, recentemente è stato promosso a Farmaco dalle autorità Statunitensi.

Recupero di oliveti abbandonati

Il recupero di queste magnifiche piante salvate dall’incuria è quello realizzato da un giovane imprenditore nella Tuscia, Pierluigi Presciuttini, cresciuto nell’azienda di famiglia, un frantoio creato dai suoi genitori nel 1962, che dal 2016 prende in affitto gli oliveti abbandonati delle campagne circostanti, per mantenere il prodotto vicino al frantoio che ha sede a Montefiascone, in provincia di Viterbo e li rimette in produzione, recuperando così anche il territorio.  Attualmente gestisce circa 3000 piante, tutte in affitto. spremuto “…diNotte”.

Effettuando la raccolta notturna evita i processi di ossidazione dovuti alla luce solare, le temperature più basse inoltre non innescano processi fermentativi. Immediatamente dopo l’estrazione l’Olio EVO viene microfiltrato ed imbottigliato in atmosfera protetta all’interno di un contenitore realizzato in uno speciale vetro violetto impenetrabile alla luce solare che, bloccando l’intero spettro luminoso, garantisce una protezione ottimale dai processi d’invecchiamento e aumenta la durata nel tempo delle caratteristiche pregiate ottenute da una raccolta precocissima.  I valori di acido oleico libero ed il numero dei perossidi rimangono quindi molto bassi ed invariati, anche i polifenoli ne traggono giovamento.

Dagli oliveti abbandonati nasce “l’olio di notte”: un evento per scoprire la raccolta notturna

E per scoprire la Raccolta Notturna, è in programma a Montefiascone Venerdì 11 Ottobre 2019 il primo appuntamento stagionale di questa esperienza straordinaria. Gli interessati potranno “ adottare” delle piante abbandonate e andare  in campo insieme a Pierluigi  per raccogliere le olive dall’albero  recuperato e si farà  “…diNotte”! Un’esperienza indimenticabile a contatto con la natura, per creare insieme qualcosa di unico ed irripetibile.

A cena si potranno  scoprire i sorprendenti abbinamenti che un prestigioso Chef creerà appositamente per esaltare i cibi locali con il nettare appena creato. Prevista anche una visita al Frantoio aziendale nel quale prenderà vita la produzione personale, con le olive raccolte in precedenza! Sarà un risultato eccezionale, come l’atmosfera e l’esperienza che si potrà provare in prima persona!

Solo ed esclusivamente dall’oliveto di Felcetone, attraverso la raccolta e la spremitura notturna delle olive migliori, nasce il prodotto di eccellenza: l’Olio EVO “…diNotte®”, prodotto in quantità limitatissime e molto peculiare nel sapore.
Per richiedere il programma completo o per prenotare info@frantoiopresciuttini.it
Adatto a bambini da 8 anni in su.

Print Friendly, PDF & Email