domenica, Settembre 15Settimanale a cura di Valeria Sorli

“Miss senza trucco” a cura di Edoardo Raspelli

Da giovedì 5 settembre a sabato 7 la rivoluzione per i concorsi di bellezza, lanciata dal patron de “La Più Bella del Mondo” Cesare Morgantini, da un’idea di Edoardo Raspelli.

A SALSOMAGGIORE TERME 40 FINALISTE IN GARA PER LA NAZIONALE DI “MISS SENZA TRUCCO”

L’approvazione di Oliviero Toscani a Radio Capital

Salsomaggiore Terme riapre le porte alle Miss infatti, dopo molti anni nella città fiorita sui colli di Parma si tornerà a parlare di concorsi di bellezza e per la precisione di Miss La Più Bella del Mondo, concorso nazionale di bellezza diretto dal patron Cesare Morgantini. Da giovedì 5 settembre a sabato 7 saliranno a Salsomaggiore Terme 40 finaliste regionali, provenienti un po’ da tutta Italia, scelte durante le 80 tappe di selezione tra una rosa di circa 2.000 partecipanti.

Sicuramente la novità di quest’anno è la “Miss senza trucco”, una vera e propria rivoluzione per i concorsi di bellezza, un’idea lanciata da Edoardo Raspelli e accolta al volo da Cesare Morgantini. Le concorrenti quest’anno avranno un trucco veramente leggero (come è già stato anche raccomandato/ordinato allo stuolo di truccatori e truccatrici professionali che saranno presenti alla finale) che dopo le prime uscite andrà a “perdersi completamente” nella fase finale, dove appunto verranno giudicate “Senza Trucco”.

L’idea di creare la Miss Senza Trucco è stata del giornalista Edoardo Raspelli: “Arrivato a 70 anni mi sono ricordato quanto mi raccontava mio padre Giuseppe(classe 1907 !): figlio di un tenente dei Carabinieri Reali, tra i fondatori di CISL e Azione Cattolica, si era lasciato con una sua fidanzata perché, allora, lei si dipingeva le unghie di rosso, un’immagine che ricordava coloro che lavoravano in quei negozi non ancora chiusi dalla Legge Merlin.

Per l’amor del cielo, il tempo passa, ma sono stufo di vedere reclamizzate dovunque ragazze con decine di migliaia di seguaci solo perché dimenano il lato B ed il lato A sempre più scoperti o che infilano qualunque cosa in bocca ricordando la fellatio (tanto il latino non lo sa nessuno), ragazze con unghie finte lunghe come gli artigli delle Arpie. La parola trucco vuol dire proprio bugia, rifacimento, inganno…”.

Continua Edoardo Raspelli:” Seguo i concorsi di bellezza da quando Giancarlo Scheri, allora direttore di Rete 4, mi mandò nella giuria di Miss Padania di cui il canale trasmetteva la finale. Mi sono stancato di premiare solo l’appariscenza, la “falsità”, l’”inganno”. Da qui l’idea e la proposta, accettata da Cesare Morgantini.

Tra l’altro questi concetti sono stati condivisi dal più famoso fotografo italiano, Oliviero Toscani, durante la trasmissione radiofonica su Radio Capital da lui condotta con Nicolas Ballario.

 

A Salsomaggiore la finale nazionale di La Più Bella del Mondo dei primi di settembre sarà condotta da Jacques Avella e Pamela Mazza con le coreografie di Valerio Rossetti. La parte di spettacolo vedrà il cabaret di Beppe Altissimi e la danza orientale di Elena Moràn. Le concorrenti arriveranno a Salsomaggiore Terme nella mattinata di giovedì 5 settembre al Grande Albergo Bolognese e dopo le fasi di accredito ed il pranzo avranno inizio tre giorni di lavoro, tra prove e passaggi giuria, per essere pronte a solcare la passerella in piazza Berzieri (di fronte alle suggestive preziose terme) nella serata di sabato 7 settembre.

Durante queste giornate le Miss saranno impegnate a promuovere il territorio di Salsomaggiore Terme, girando a bordo di un pullman che le accompagnerà nei luoghi più suggestivi e nei dintorni della città termale.

Presidente di giuria il giornalista e” cronista della gastronomia”, Edoardo Raspelli.

Tanti saranno gli ospiti che oltre ad intrattenere e divertire il pubblico, formeranno la giuria insieme a sponsor e giornalisti accreditati. Durante tutte e tre i giorni le Miss saranno seguite da fotografi e telecamere per cogliere gli attimi più belli, le emozioni e i sogni che accompagnano le ragazze durante la finale, ed immortalate le altrettante bellezze del territorio.

Print Friendly, PDF & Email