lunedì, dicembre 17Settimanale a cura di Valeria Sorli

Ricetta “Brutta ma buona”

Cari Amici buon gustai sono felice di presentarvi la mia rubrica dedicata alla Cucina, “ Butta ma buona”, la mia passione per la cucina spesso mi porta a cucinare dei piatti non solo per la mia famiglia ma spesso anche per gli amici, quindi vorrei che tra noi diventasse un rapporto amichevole in maniera da poter cucinare se vi va le mie ricette anche in maniera semplice come se fossimo proprio una comunita di amici.
La ricetta di questo primo mese visto che si entra nel periodo Natalizio sarà una ricetta sostanziosa e di gran gusto vi presento i Cannelloni all’Amalfitana un primo piatto che si adatta perfettamente ad un pranzo della domenica in famiglia oppure ad una cena con gli amici. Inoltre potete prepararli in anticipo e conservarli in freezer, per poi scongelarli nel momento in cui avete voglia di gustarli oppure quando avete ospiti improvvisi per pranzo o cena.

Gli ingredienti per 8 persone :

Per le Crespelle
•  500 gr Farina 00
•  6 Uova
•  1 litro Latte
•  1/2 Bicchiere Acqua
•  q.b. Sale Fino

Per il Ripieno
•  500 gr Macinato di Vitello
•  300 gr Mozzarella
•  1 Cipolle
•  1 Carote
•  1 Spicchio Aglio
•  1/2 Bicchiere Vino Bianco Secco
•  5 Cucchiai Parmigiano Reggiano

Per la Besciamella
•  800 ml Latte
•  100 gr Farina
•  100 gr Burro
•  q.b. Noce Moscata
•  q.b. Sale Fino

Per Condire
•  300 gr Salsa di Pomodoro

La preparazione :

  • Per preparare i Cannelloni Amalfitani iniziate realizzando la besciamella. Fate sciogliere in un pentolino antiaderente il burro a fiamma media e aggiungete la farina mescolando con una frusta. Sempre continuando a mescolare, aggiungete il latte e portate a bollitura il composto.
  • Aggiungete un po’ di sale, una spolverata di note moscata abbassate la fiamma e cuocete per 20 minuti tendo sempre ben mescolato. Togliete dal fuoco e regolate di sale se necessario.
  • Passate ora alla preparazione delle crespelle. Setacciate la farina in una ciotola di grandi dimensioni, aggiungete il sale, le uova e mescolando con la frusta versate nella ciotola il latte a filo, continuando a lavorare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Mescolando sempre con molta attenzione aggiungete anche il mezzo bicchiere d’acqua fino ad ottenere un composto ben amalgamato.
  • Fate scaldare una crepiera unta con un filo di olio, versate un mestolo di composto nella padella e cuocete per un paio di minuti. Controllate che il lato della crepe sia cotto e giratela per cuocerla anche dall’altro lato. Continuate nello stesso modo fino a terminare tutto l’impasto, avendo cura di rimescolare spesso la pastella e conservando le crepe già cotte in un piatto, posizionate una sopra all’altra.
  • Continuate con la preparazione del ripieno. Prendete una padella ampia e fate rosolare in filo di olio d’oliva la cipolla, la carota e lo spicchio d’aglio.  Aggiungete in padella la carne macinata e quando avrà cambiato colore sfumatela con il vino bianco. Fate evaporare il vino, coprite con un coperchio e cuocete il tutto per altri 20 minuti. Una volta pronta, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare completamente la carne.
  • Tagliate a cubetti la mozzarella e aggiungetela alla carne oramai completamente raffreddata. Spolverizzate con il Parmigiano, aggiungete la besciamella e mescolate per amalgamare tutti gli ingredienti.
  • Coprite il fondo di una pirofila da forno con uno strato sottile di Salsa di Pomodoro e tenetela da parte. Posizionate in un piatto una crespella, disponeteci al centro un paio di cucchiai di ripieno a base di carne e besciamella, arrotolate la crepe su sé stessa e posizionatela nella pirofila, sopra alla salsa di pomodoro. Continuate fino a terminare tutti gli ingredienti.
  • Ricoprite tutte le crespelle con la salsa al pomodoro, spolverizzate con dell’abbondante Parmigiano e cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 15-20 minuti. Passato questo tempo, mettete il forno in modalità grill e cuocete per altri 5 minuti in modo da gratinare bene la superficie. Sfornate e servite immediatamente i Cannelloni Amalfitani in modo che siano ben caldi!

Vi lascio con il mio motto  ricordate che tra una canzone e l’altra cucino io e anche se la ricetta verrà “Brutta ma buona” non importa, tanto in corpo c’è buio.

La Colonna sonora perfetta per questo piatto sarà : “No Roots” di Alice Merton