mercoledì, Luglio 24Settimanale a cura di Valeria Sorli

Riapre il museo d’arte contemporanea di Tokyo

 

Dopo tre anni di chiusura per lavori di ristrutturazione, finalmente riapre il Museo d’Arte Contemporanea di Tokyo (MOT), celebre per ospitare una delle più grandi collezioni di arte moderna del Giappone. Durante la chiusura, il museo ha acquisito circa 400 nuovi pezzi, che saranno esposti nelle prossime mostre.

Fino al 16 giugno 2019 il museo ospita la Grand Reopening Exhibition, a cui seguirà una mostra speciale distribuita su tre piani, intitolata “Weavers of Worlds – Un secolo di mutazione continua nell’arte moderna/contemporanea giapponese”.

I vari pezzi esposti nella “MOT Collection” provengono dall’unione di oltre 5.400 opere che spaziano in una miriade di campi e stili artistici. Per celebrare la sua grande riapertura, il Museo di Arte Contemporanea ospiterà anche un’altra mostra intitolata “Collezione MOT: piacere di conoscerti. Nuove acquisizioni degli ultimi anni”, con opere realizzate principalmente dal 2010 ad oggi, inclusi i pezzi recentemente acquisiti nella collezione.

Senza dubbio, il MOT è il luogo migliore del Giappone per conoscere importanti e stimolanti artisti del dopoguerra. Con queste premesse, gli appassionati di arte non possono perdersi questa emozionante riapertura, dove le straordinarie creazioni di talenti influenti saranno a disposizione del pubblico. Aperto per la prima volta nel 1995, Il museo è famoso in tutto il mondo per la presenza di importanti opere d’arte proveniente dal Giappone e dall’estero.

Print Friendly, PDF & Email