giovedì, Febbraio 21Settimanale a cura di Valeria Sorli

La quiete del mattino

Meditiamo al mattino, quando l’aria è ancora fresca e sgombra da 
vibrazioni artificiali. Più ci concentriamo sui dettagli dell’ambiente 
e più le nostre percezioni saranno immediate. Osserviamo le nostre emozioni come se fossero fenomeni esterni che non ci sfiorano. Riusciremo così a non essere più schiavi dei rimpianti, 
dell’impazienza, dell’ansia e a volte dei pensieri confusi. 
Dimentichiamoci persino del presente e questo ci darà un piacere 
immenso. Raggiungeremo l’obiettivo, quando riusciremo a non pensare più. A questo punto diventerà tutto più semplice, in quei momenti tutti gli obblighi e le responsabilità si saranno volatilizzati. 
Accettiamo le idee che ci si presentano senza attribuire loro alcuna 
importanza. Se riusciamo a pensare a qualcosa che assomiglia al nulla, ne trarremo un rilassamento intensissimo. Durante la notte, forse ci si riposa, ma si sogna e quindi la mente non si rilassa completamente. 
Ritagliamoci quindi del tempo e troviamo un luogo propizio alla 
meditazione all’interno della nostra casa. Arrediamolo con un cuscino comodo su cui sederci, poi accendiamo una candela e un bastoncino d’incenso e lasciamoci avvolgere dal profumo e dal silenzio, respirando profondamente duo o tre volte, poi espiriamo lasciando andare i pensieri negativi e tutto quello che ci turba. Possiamo rimanere in questa condizione tutto il tempo che vogliamo, assicurandoci di trovare una posizione comoda e rilassante. Il silenzio ci permetterà di prestare 
attenzione a tutto, di osservare il flusso dei pensieri che attraversano la mente senza fermarsi, lasciandoli semplicemente scorrere. Ciò che otterremo è un grande senso di Pace e di armonia con il tutto. Solo quando saremo pronti, potremo riprendere le nostre attività quotidiane, ma con molta più leggerezza.

Durante il trattamento Ayurvedico si inizia proprio con la respirazione per poi potersi abbandonare a una 
sorta di meditazione interiore durante la quale, il tempo sembra fermarsi.

www.centrobenessereshaanthi.it