lunedì, Aprile 12Settimanale a cura di Valeria Sorli

Enrico De Barbieri- L’ambasciatore che non si ferma mai!

Ci sono persone che nella vita nascono con attitudini, intelligenza e soprattutto con un cuore grande.
Queste sono alcune delle qualità che rappresentano la capacità di chi non si è mai fermato e che della sua passione, ne ha fatto un vero e proprio lavoro conosciuto e stimato in tutto il mondo.
Enrico De Barbieri, Ambasciatore di Genova nel Mondo, Vice Presidente dell’Unione Giornalisti e Comunicatori Europei (UJCE), Socio Professionista della Federazione Relazioni Pubbliche Italiana, un lungo curriculum e meriti alle spalle e una carriera costellata di continui successi nazionali e internazionali.
De Barbieri, figlio e nipote di musicisti, discendente da generazioni d’imprenditori e uomini di Stato.
Cresciuto in un ambiente cosmopolita e ricco di esempi di valore, abituato a relazionarsi con persone
diverse per provenienza e cultura, naturalmente interessato a conoscere e capire i tanti aspetti del
presente e della storia. Noi de La Gente Che Piace, abbiamo voluto conoscerlo da vicino per farci raccontare
quanto una persona di giovane età possa portare con sé un così forbito bagaglio di esperienze e capacità,
unitamente legate alla grande fede che lo caratterizza nel suo inestimabile percorso.
Una carriera molto considerevole la tua, essere ambasciatore e rappresentare una carica così importante. Quali sono le difficoltà di questo lavoro?
Le principali difficoltà sono mantenersi estremamente umile e non montarsi la testa, nonostante le grandi
opportunità che questo lavoro normalmente offre.
Hai un curriculum molto importante con mansioni alquanto impegnative. Qual è la mansione di un diplomatico?
Il ruolo principale di un diplomatico è quello di essere il portavoce credibile delle istanze legittime di una
comunità e nello stesso tempo essere consapevoli della grande eredità storica che si rappresenta in ogni
ambito della società in cui si vive.
Come gestisci i tuoi impegni personali con la tua vita professionale?
Ormai la mia agenda si protrae a qualunque ora della giornata, ma nel tempo sono riuscito a trovare il giusto equilibrio.
Discendi da una famiglia nobile e d’illustri artisti che hanno fatto la storia della musica, raccontaci
Mio padre e mio nonno sono sepolti nel Pantheon del Cimitero Monumentale di Staglieno a Genova, accanto a Camillo Sivori, Nino Bixio e altri genovesi illustri. La mia famiglia ha dato i natali a tanti personaggi importanti della storia del nostro Paese e un giorno spero vivamente di poter scrivere un libro per raccontare la loro vita.
Oltre alle cariche che rappresenti nel tuo lavoro, sei molto legato alla fede e alla spiritualità. Che cos’è per te la fede?
La fede sposta le montagne e secondo me in queste parole si può riassumere il mio pensiero.
Nel percorso della tua vita, chi ti senti di ringraziare?
Innanzitutto i miei splendidi genitori, e poi tante altre persone, che hanno rappresentato un autentico punto di riferimento nella mia vita. Un grato e sincero pensiero lo rivolgo infine a mia moglie, che rappresenta la parte migliore di me.

 

Genoa Global Ambassador presso Comune di Genova,  Global Ambassador & Strategic Advisor presso Rise Against Hunger e Ambassador Extraordinary and Plenipotentiary to SADC presso European Economic Chamber EEIGCham           

 

 

Print Friendly, PDF & Email