mercoledì, Aprile 1Settimanale a cura di Valeria Sorli

Cinema- Solo No

Ritorna nelle sale il film «Solo No», ispirato alla Madama Butterfly, prodotto e diretto da Lucilla Mininno, che ha curato anche la sceneggiatura originale e il montaggio. Ogni cosa si gioca nel contrasto tra buio e luce, tra i più profondi luoghi dell’anima e l’accecante luce della realtà. Il film viaggia su quel confine misterioso tra arte e vita, tra realtà e sogno, che rende ogni cosa magica e possibile…
Come è noto, nell’opera di Puccini, la Butterfly attende il ritorno del suo amore, l’americano Pinkerton, che le ha promesso di tornare quando “fa la nidiata il pettirosso”. Lo attende nonostante la miseria. Al suo fianco resta la sua serva, Suzuki…
Così avviene nel film «Solo No» per Cecilia, un’attrice che – come un fantasma – vive da anni rinchiusa nel suo teatro, per impedirne la distruzione, e al cui fianco resta solo Francesco, attore giovane che ha creduto nel suo progetto. I due si incontrano esclusivamente nella scena di quella “Madama Butterfly”, che – peraltro – non ha mai debuttato, a causa di un incidente. E Cecilia uscirà dal suo teatro solo se Giovanni, il suo Pinkerton, scomparso dopo l’incidente, tornerà, e se porteranno insieme in scena l’opera. Ma la vita, fuori, chiama, e il passato ritorna, per chiudere per sempre il sipario…
Protagonisti: Anna Teresa Rossini e Francesco Zecca; nel Cast: Giovanni Boncoddo, Salvatore Bartolotta, Giuseppe Capodicasa, Giuseppe Contarini, Annamaria Imondi e con la partecipazione straordinaria di Mariano Rigillo.
Ecco come presenta il film la regista: «È un film che parla di amore, ostinazione e necessità. I personaggi, con coraggio, rinunciano a tutto per amore dell’Arte, del loro mestiere, del proprio progetto, nonostante tutto sia contro. Perché è necessario in questo momento storico, di grande stanchezza e generale affanno, riuscire ancora a credere in qualcosa per cui vivere. E questo vale per gli artisti, quanto per ogni essere umano. Chiunque esso sia, ovunque sia e qualunque cosa faccia, ha bisogno di credere in qualcosa. E ha bisogno dell’arte, della bellezza, della cultura, perché sono l’unico mezzo per comprendere, progredire e lasciare traccia di noi…»
Solo No (Italia 2019, 87′). Fotografia: Daniele Trani. Canzone originale “Butterfly from the distance”: musiche di Giovanni La Fauci e Enzo Cimino; corpo bandistico di Novara di Sicilia diretto dal maestro Giuseppe Caruso; scenografia e costumi di Giovanni La Fauci; trucco e acconciature di Ivana Mirenda; suono di Patrizio Cattareggia e Claudio Marani. Una produzione Vrab Pictures, in collaborazione con Carolina Rosi, Mitreo Film Festival, IG Collective. Distribuzione Movieday. Le prossime proiezioni alla presenza della regista e degli attori protagonisti:
Lecce = Lunedì 24 Febbraio al Cinema Db d’Essai – ore 21:00
Bari = Martedì 25 Febbraio alla Mediateca Regionale Pugliese – ore 18:00 (chiusura della rassegna “Cinema e Opera lirica”) – Ingresso libero Faenza = Mercoledì 26 Febbraio al Teatro Masini – ore 21:00 – Ingresso libero.

Print Friendly, PDF & Email