giovedì, Luglio 29Settimanale a cura di Valeria Sorli

Ci aspetta un’estate “senza filtri” all’insegna dell’autenticità

L’ultimo sondaggio di Wiko lo conferma: il 60% dei rispondenti dice SÌ alla Body Positivity, tra foto #NoFilter e scatti in bikini

 

L’imperativo è godersi ogni momento, anche se qualcuno preferisce documentarlo tramite smartphone e social

 

Milano, 8 luglio 2021 – Nel 2021, finalmente, l’imperfezione non è solo normalità. È bellezza. La body positivity – quel movimento sociale che mira a sfidare i canoni e i pregiudizi sui corpi, considerandoli tutti ugualmente belli e degni nella loro unicità – è un fenomeno sempre più in voga sia nella vita che sui social, dove moltissimi influencer se ne rendono portavoce. In alcuni Paesi sono state addirittura introdotte regole che richiedono a influencer e brand di dichiarare l’utilizzo di filtri e applicazioni di fotoritocco. Insomma, oggi è meglio celebrare una bellezza reale, a supporto di diversità, inclusività e accettazione di sé.

Secondo l’ultimo sondaggio che Wiko, brand di telefonia da sempre attento ai trend del digitale, ha condotto sulla sua Instagram community, per scoprire i do’s and dont’s delle foto estive di quest’anno, l’autenticità la farà da padrona anche in vacanza. Il #NoFilter, infatti, è il primo, assoluto must degli scatti dell’estate per il 65% dei rispondenti. Paesaggi, foto di gruppo e selfie rifletteranno al 100% la realtà.

Gli scatti in bikini? Il 60% degli utenti dice SÌ. Qualsiasi sia la propria body shape, che la si apprezzi o meno, che si abbia una linea perfetta o qualche chilo di troppo e i segni della cellulite, ognuno è bello a modo suo. Perché porsi dei limiti? Via libera, quindi, alle fotografie in costume, ma anche alle foto-cartoline da poser per mostrare ad amici e parenti i luoghi di vacanza visitati. Un grande classico a cui il il 61% dei partecipanti al sondaggio  non vuole rinunciare.

Cosa, invece, si è già stufi di vedere sui feed e nelle bacheche? La foto del Green Pass! Se per il 45% resta un importante momento da condividere, la maggior parte dei rispondenti non ne può già più. Anche la crono-storia degli outfit del giorno – per quanto trendy o in palette – non suscita più l’entusiasmo sperato: il 63% degli utenti rinuncerebbe volentieri a scorrere le foto di ogni look estivo dei propri “amici”.

Ma, in fondo, chi non apprezza un buon cliché? Il 58% degli utenti ammette, infatti, di aver ceduto almeno una volta alla foto dei piedi nell’acqua e il 42% si è fotografato le gambe al sole. E dopo tanto tempo chiusi in casa, non stupisce che un buon 39% voglia documentare ogni momento della propria vacanza, inclusi i piatti del giorno.

Anche se ci si trova dall’altro lato dello schermo, le foto e le storie dai luoghi di villeggiatura sono sempre apprezzate, per quanto un po’ invidiate. Il 57% dei partecipanti al sondaggio di Wiko, infatti, ammette che alla sola visione di un tramonto sul mare o di un paesaggio esotico prova l’irrefrenabile desiderio di partire a sua volta.

Ci vuole solo un po’ di pazienza, le vacanze arriveranno per tutti, l’importante è ricordarsi di non usare l’hashtag #summervibes: riesce a essere perfino più irritante di #sunsetlovers (52% vs 48%).

Print Friendly, PDF & Email