venerdì, Giugno 14Settimanale a cura di Valeria Sorli

Christmas Design- La creatività per il Natale 2023

Taglio del nastro molto partecipato per Christmas Design. La creatività per il Natale 2023. La grande mostra dedicata alla creatività a cielo aperto ha inaugurato ieri la sua prima edizione con la conferenza stampa, seguita da una speciale visita in anteprima alle opere illuminate per la stampa. Il tour si è concluso con un opening party e un brindisi augurale in Città Alta.

 

La manifestazione si è aperta all’insegna della grande bellezza. L’atmosfera già natalizia e un grande impiego di effetti luminosi regalano alla città messinscene teatrali. Dopo il coloratissimo bus trasformato nell’opera d’arte Whatever Brings You Happiness dall’artista Peter Fink, che aveva già iniziato a circolare in anteprima a una settimana dall’inaugurazione ufficiale della mostra, sono state svelate al pubblico le altre 19 installazioni site-specific, tra opere commissionate ad artisti e designer dalle aziende partecipanti all’iniziativa e allestimenti creati ad hoc nei dehors di alcuni esercizi commerciali.

 

Christmas Pop, disegnata da Massimo Castagna per Zenucchi Design Code ed esposta in largo Gianandrea Gavazzeni, rivisita in chiave ultra moderna il tema dell’albero natalizio, reinterpretandolo sotto forma di una scultura luminosa che proietta luci e ombre intorno al teatro Donizetti. Cielo Colorato, opera firmata dagli architetti Angelo Michieli e Bonafsheh Razavi di ADML Circle per Studio BNC, invita il pubblico a riflettere sulla bellezza dell’Universo, meditando intorno a un focolare, in Via Mazzini. Epifània. Incorporare l’imprevisto, la grande nuvola di Studio Edoardo Milesi & Archos, sponsorizzata da Alias, ha scelto di far tappa sotto la volta di Porta Sant’Alessandro per raccontare al pubblico quanto ha visto nel suo lungo viaggio intorno al mondo, dispensando poesie e fiabe sonore. Fiammetta, la candela monumentale dell’artista Santo Tolone, esposta nel dehors de La Pasqualina, in Piazza Matteotti, dispensa una molteplicità di impulsi luminosi. Horama, di Chiara Arrigoni e Martina Nodari dell’Accademia LABA, un’opera voluta da A2A ed RPP, rende omaggio al territorio della Capitale della Cultura con le sue “acrobazie luminose”.

Il Laboratorio Segreto, dipinto anamorfico con effetto 3D dell’artista Cuboliquido, commissionato da Italo Vezzoli, proietta il visitatore all’interno di un laboratorio di alta pasticceria, in Piazza Mercato delle Scarpe. E ancora, Inner Resonance, firmata da MiDi Motori Digitali per Bonaldi Gruppo Eurocar Italia ed esposta in Piazza della Repubblica, invita i visitatori a osserare la propria immagine attraverso la grande lente di uno “specchio magico” realizzato con decine di migliaia di led. Con Le Sette Porte, installazione commissionata da Persico Group e GEG Telecomunicazioni, l’artista Matteo Rubbi racconta il viaggio di Maria e Giuseppe da Nazaret a Betlemme, nel portico della Cittadella Viscontea, in Città Alta. Magia, firmata da Studio Domus per Italtrans e COSPE Srl, in Piazza Dante, stupisce con una proiezione in 3D mapping che racconta i simboli del Natale.

In Meraviglia! anch’essa firmata da Studio Domus Ing & Arch per Lodauto Spa, un singolare ecosistema di luci trasforma piazza della Cittadella in una “scatola delle meraviglie”, invitando al contempo i visitatori ad appendere i loro messaggi di auguri e di speranza su coloratissimi alberi dei desideri.

 

La videoinstallazione Sconfinati Passaggi, di Studio Dugongo, proiettata presso The Gate, in Piazza Matteotti, veicola il messaggio della coesistenza tra culture attraverso una danza di luci e simboli geometrici. The Polar Gate, di ADOK, regala l’esperienza di una futuristica visita immersiva nella casa di Babbo Natale, teletrasportando il pubblico nello spazio e nel tempo grazie ai visori di realtà virtuale.

Voi, Luce, la scultura interattiva in ferro e acciaio firmata dall’artista Sergio Pappalettera per Accademia carrara ed Alfaparf ed esposta in Piazza Giacomo Carrara, è ispirata alla mostra “Tutta in Voi la luce mia”, in corso all’Accademia Carrara, e mette in scena 60 metri di led che si animano al passaggio del pubblico. Con You for Christmas, opera voluta da Fra.Mar. l’artista Steven Cavagna racconta una Natività allargata che include lo spettatore nella scena dell’Adorazione del Bambino (1524) di Bernardino Luini.

 

Tra i dehors, 3 Christmas Tree, firmato da Esprit Architettura per Caprizza bergamo, in Piazza Sant’Anna, simbolizza la Sacra Famiglia attraverso un bosco natalizio. Fiocchi di Neve, allestito da Lucia Nusiner in Piazza Pontida per Biif e Botanico, ha per protagonisti un grande abete illuminato e le altre piante simboliche del Natale. Con Oculum Angelorum, presso il ristorante Da Mimmo, in via Bartolomeo Colleoni, Bruno Vaerini invita a far spazio al pensiero poetico nelle nostre vite. Sotto l’albero, di Lucia Nusiner, in Colle Aperto, trasforma il dehors de La Marianna in un bosco natalizio.

 

Le installazioni rimarranno esposte fino al 7 gennaio 2024 per raccontare il Natale attraverso un inedito itinerario di scoperta illuminato a festa che, tra realtà e illusione, da Città Bassa conduce fino a Città Alta. Tutti i progetti in mostra sono ora raccontati sul sito internet Christmasdesign.it; l’ispirazione e i retroscena di ogni opera si possono ascoltare negli episodi del podcast Un caffè con il designer, realizzato dalla giornalista Federica Capozzi e fruibile dalla piattaforma Spotify.

 

Christmas Design è organizzato da DUC. Distretto Urbano del Commercio di Bergamo con la collaborazione del Comune di Bergamo e di VisitBergamo. «Questa inaugurazione sancisce il debutto di una manifestazione che ogni anno inviterà artisti e designer di fama internazionale a prodursi in opere portatrici di un messaggio di festa», ha affermato in conferenza stampa Nicola Viscardi, general manager di DUC. «Aziende e istituzioni hanno manifestato parecchio entusiasmo. Globalmente, l’investimento delle aziende partecipanti alla mostra diffusa è stato di oltre mezzo milione di euro; questa formula di mecenatismo culturale non grava sulle tasche dei cittadini, ma restituisce molto alla cittadinanza». Una ventina di prestigiosi brand del Made in Italy hanno infatti aderito all’iniziativa ed hanno sostenuto il costo delle installazioni site-specific, con l’obiettivo di creare valore per la collettività attraverso progetti che raccontino il Natale e i suoi temi di riflessione.

 

«Veniamo da una settimana di allestimenti frenetici. Mi ha stupito quanta passione hanno messo le aziende nel progetto», ha aggiunto il paesaggista Maurizio Vegini, ideatore e direttore artistico di Christmas Design. E a proposito del nuovo sito adibito all’esposizione dell’opera Epifània. Incorporare l’imprevisto, installazione voluta da Alias e disegnata da Studio Edoardo Milesi & Archos in collaborazione con studio Azzurro, in Porta Sant’Alessandro, ha aggiunto: «Forse questo cambio di location è stato un segno del destino. Avevamo previsto di ospitare l’installazione in Piazza Vecchia, ritenendolo un dovere per la città. Confesso, però, che quando ho letto per la prima volta il progetto, con la storia di questa nuvola che fa il giro del mondo e ne vede di tutti i colori per via del cambiamento climatico, ma poi rimane intrappolata sotto il portico di Palazzo della Ragione e racconta ciò che ha visto nel suo lungo viaggio, mi sono detto: “come si fa a intrappolare una nuvola?”. Quando la Soprintendenza ci ha chiesto di spostare Epifània perché avrebbe potuto rovinare la visuale verso il Duomo, ho pensato che la nuvola aveva deciso di liberarsi. Era nel suo destino, del resto “incorpora l’imprevisto” già nel nome. Alla fine Epifània è approdata poco lontano, in Porta Sant’Alessandro, ma ci ha aperto gli occhi su un altro tesoro della città. Questo mi ha riportato al senso con cui è partita l’avventura Christmas Design: fare scoprire la bellezza della nostra Bergamo. È un cerchio che si chiude», ha detto il direttore artistico.

 

Christmas Design è partner dell’esposizione Yayoi Kusama – Infinito Presente, e il tema di Christmas Design 2023 è “Omaggio a Yayoi Kusama – Infinito Presente”, come tributo alla mostra curata da Stefano Raimondi, nella Sala delle Capriate di Palazzo della Ragione, fino al 24/03. Con le loro opere, gli artisti e i designer di Christmas Design hanno potuto rendere omaggio al messaggio lanciato dall’artista giapponese in Città Alta.

 

La prima edizione di Christmas Design rientra nel palinsesto di The Grand Finale, la programmazione culturale voluta dal sindaco Giorgio Gori e dall’assessore alla cultura Nadia Ghisalberti per la fine d’anno.

 

 

LE AZIENDE, I DESIGNER E I PARTNER CHE HANNO SCELTO CHRISTMAS DESIGN

Le aziende e le istituzioni partecipanti sono: Accademia Carrara, ADOK, Alfaparf Milano, Alias, ATB, A2A, Bergamo+, Bonaldi-Gruppo Eurocar Italia, Nocivelli, Cospe, Diocesi di Bergamo, Domus ing&arch, Dugongo, Fra.Mar, G.E.G. Telecomunicazioni, Italtrans, Italo Vezzoli, La Pasqualina, Lodauto Mercedes-Benz, Media Extreme, Persico Group, RPP. Run Power Plants, Studio BNC, Zenucchi Design Code.

I designer e gli artisti partecipanti: ADOK, Chiara Arrigoni (LABA), Massimo Castagna, Steven Cavagna, Nazareno Cerquaglia (LABA), Cuboliquido, Domus ing&arch, Dugongo, Esprit Architettura, Peter Fink, Angelo Micheli di Studio AMDL Circle, MiDi – Motori Digitali, Edoardo Milesi – Archos, Martina Nodari (LABA), Lucia Nusiner, Sergio Pappalettera, Andrea Paroli (LABA), Banafsheh Razavi di Studio AMDL Circle, Matteo Rubbi, Santo Tolone, Bruno Vaerini.

Gli esercizi commerciali che hanno allestito i loro dehors: Biif-Botanico, Caprizza, Da Mimmo, La Marianna.

Le istituzioni e i partner culturali di Christmas DesignAccademia Carrara, Bergamo Brescia 2023 Capitale Italiana della Cultura, Comune di Bergamo, Yayoi Kusama – Infinito Presente, VisitBergamo.

I partner che offrono servizi per Christmas Design: Associazione Culturale Guide Turistiche Città di Bergamo, Bergamo City Tour, Gianni De Capua Financial Advisors, Euroconsulting Intermediazioni Assicurative, Legnotecnica Fattorini, Fidelitas S.p.A., Terre di Bergamo di Tosca Rossi, TukTuk Bergamo.

I media partner di Christmas Design: AvvenireCorriere della Sera Bergamo, DentroCasaPrima BergamoRadio Number One.

 

IL TEAM DI CHRISTMAS DESIGNChristmas Design – La creatività per il Natale è la mostra voluta da Nicola Viscardi, manager di DUC Distretto Urbano del Commercio di Bergamo e organizzata da DUC.

Il comitato promotore è composto da Nicola Viscardi e Ines Paganelli di DUC Bergamo, Maurizio Vegini dello Studio GPT, Cristina Rodeschini, direttore di Accademia Carrara, Francesco Pedrini direttore dell’Accademia Belle Arti Carrara, Fabrizio Zirafa di Brivio Gioielli, Maurizio Quargnale, light designer, Guido Sana del Museo del Falegname, Amedeo Zenucchi di Zenucchi Design Code.

Il team della manifestazione: il general manager è Nicola Viscardi. Ideatore e direttore artistico, il paesaggista Maurizio Vegini di Studio GPT. Head of Content, il giornalista Gaetano Zoccali. Ufficio Comunicazione, ufficio stampa e Social sono curati da Studio BElive di Claudia RotaLucia Masserini e Cristina Chiaravalloti. Podcast Un Caffè con i designer, a cura della giornalista Federica Capozzi. Grafiche e supporto video, a cura di Dugongo. Progetto web, Michele Sarubbi. Foto e video: Leonardo Tagliabue e Elisa Del Monte. Segreteria organizzativa, Ines Paganelli.

 

Print Friendly, PDF & Email