domenica, Novembre 27Settimanale a cura di Valeria Sorli

Venezia- La guida ufficiale dei Gondolieri

È stata presentata “Venezia. La guida ufficiale dei Gondolieri”: uno scritto inedito e unico nel suo genere redatto grazie alla casa editrice lineadacqua insieme all’Associazione Gondolieri di Venezia e al supporto di Terrazza Aperol. Si tratta di una guida che, per la prima volta, racchiude tutti i segreti e gli itinerari particolari della città, vista attraverso gli occhi di chi vive quotidianamente le acque dei suoi canali a bordo delle gondole: le preziose e storiche imbarcazioni simbolo della città di Venezia in tutto il mondo.

 

Oltre a rappresentare un vero e proprio omaggio alla laguna, si tratta, anche, di un contributo esclusivo, infatti, per la prima volta in assoluto, i gondolieri si uniscono ad una casa editrice per creare questa preziosa guida alla scoperta delle bellezze, anche quelle più nascoste e intime, della città.

 

Infatti, caratterizzata da numerosi canali e monumenti, Venezia è un crocevia e culla di culture e tradizioni che mescolandosi danno vita a una storia memorabile racchiusa in ogni strada, canale o vicolo. La Guida, pertanto, si pone l’obiettivo di raccontare la città attraverso gli occhi dei gondolieri, che ogni giorno cullano sulle proprie imbarcazioni migliaia di turisti, assaporandone la bellezza e i segreti.

Nella Guida vengono presentati sei itinerari e diverse tappe, dalle più tradizionali come San Marco e Rialto, conosciute e apprezzate da tutti, alle mete più di nicchia e sconosciute, a volte, anche agli stessi veneziani, passando per la Venezia dei Campi, da San Tomà fino a Santa Maria del Giglio per addentrarsi in quella che è l’anima più viva della città.

 

Ed è proprio l’amore per la città di Venezia che ha reso possibile la nascita della Guida, grazie all’Associazione Gondolieri e alla casa editrice lineadacqua, con l’unione di Terrazza Aperol, che a quasi un anno dall’apertura, continua a rinnovare il supporto e l’impegno nei confronti della città di Venezia.

 

Un legame indissolubile, o per meglio dire un “fil orange”, che unisce intrinsecamente tutti coloro che vivono la Laguna.

Print Friendly, PDF & Email