mercoledì, Ottobre 23Settimanale a cura di Valeria Sorli

Spaghetti di zucchine al pesto

Iniziare un laboratorio crudista è come entrare per un bambino in un mondo dei balocchi! E’ una meraviglia dietro l’altra e l’entusiasmo delle persone è alle volte“incontrollabile”. Sono i“balocchi”più gettonati a livello di sorpresa e di successo, ovviamente, lo fu anche per me la prima volta!

Gli arnesi che ci servono sono un pelapatate o lo spiromat. Con un pelapatate prepareremo delle ottime fettuccine e con lo spiromat, attrezzo che si trova nei casalinghi più riforniti o su internet,creeremo i nostri spaghetti crudisti.

Ingredienti per gli spaghetti crudisti:
1/2 zucchina grossa a persona
Posizionando la zucchina nello spiromat creeremo spaghetti molto fini

Spargerli col sale integrale e massaggiarli con le mani: questa tecnica fa si che gli spaghetti si ammorbidiscano

e perdano acqua che  scoleremo. Li condiremo poi, col pesto di basilico sempre massaggiando il tutto con le

mani. Possiamo servirli in un piatto fondo o aiutandoci con un coppapasta, come si può vedere dalla foto. Gli spaghetti crudisti sono ottimi anche di zucca, barbabietola, daikon e carote.
Pesto “quasi genovese”
2 T di basilico fresco
½ T di pistacchi
½ T di pinoli
¼ di c di crema di aglio
½ T di olio evo
2 c di lievito secco
½ c di sale rosa dell’himalay

Reidratare i pistacchi per 2 ore circa.

Frullare tutti gli ingredienti nel robot da cucina fino ad ottenere la consistenza voluta.

 

Print Friendly, PDF & Email