venerdì, Dicembre 2Settimanale a cura di Valeria Sorli

Sky Arte | The Square

 

THE SQUARE. SPAZIO ALLA CULTURA

Terza Stagione

 

Torna la trasmissione di Sky Arte che racconta la cultura contemporanea

in tutte le sue forme, attraverso le voci di numerosi ospiti, racconti di mostre e musei italiani, animazioni, performance musicali e… molto altro

 

PRIMA PUNTATA: GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE 2022

 

con l’artista Emma Talbot, i musicisti Rodrigo D’Erasmo e Beatrice Antolini,

il curatore Pavel S. Pyś e il direttore di Museion Bart van der Heide

 

Ogni due settimane alle 20.40 su Sky Arte

in streaming su NOW e on demand

 

 

 

Giovedì 10 novembre alle 20.40 torna su Sky Arte THE SQUARE. SPAZIO ALLA CULTURA, la trasmissione realizzata da TIWI e condotta da Nicolas Ballario che racconta la cultura contemporanea in tutte le sue forme. Attraverso le voci di tanti ospiti, servizi speciali su mostre e musei di tutta Italia, animazioni che approfondiscono temi attuali della cultura contemporanea e una ricca agenda di appuntamenti, THE SQUARE è uno strumento per essere sempre aggiornati sul panorama artistico del nostro Paese. Gli episodi sono visibili anche in streaming su NOW e on demand.

 

La prima e la seconda stagione del programma sono state un palcoscenico privilegiato per artisti, musicisti, registi, attori, danzatori e lavoratori del mondo della cultura, dello spettacolo e dell’arte che hanno potuto far conoscere i loro progetti.

 

Registi come Alice Rohrwacher e Pupi Avati, musicisti e cantanti come Rodrigo D’Erasmo, Samuele Bersani, Cristina Donà e Tutti Fenomeni, e ancora autori, scrittori, fumettisti come Nicola Lagioia, Serena Dandini, Carlo Lucarelli, Daria Bignardi e Fumettibrutti, attori e personaggi del mondo dello spettacolo come Stefano Fresi, Marco Giallini, Luca Bizzarri e Drusilla Foer; gli artisti Francesco Vezzoli, Lady Tarin, Valerio Berruti, Giovanni Gastel e Oliviero Toscani e performer e danzatori tra cui Alessandro Sciarroni, Virna Toppi e Federica Rosellini sono stati ospiti di questo cantiere dedicato all’arte e alla cultura contemporanee.

 

Tra le novità della terza edizione, la direzione artistica delle performance musicali affidata a Rodrigo D’Erasmo, musicista, storico membro degli Afterhours, direttore d’orchestra e produttore discografico, e la rubrica in animazione Di cosa parliamo quando parliamo, che spiega il significato di alcune espressioni legate all’attualità o al mondo dell’arte, in modo leggero, ironico ma mai banale. Tra le conferme invece la rubrica La Cura Ludovico, con Ludovico Pratesi, un minuto per raccontare i significati che si celano dietro i capolavori dell’arte moderna e contemporanea.

 

La prima puntata della nuova stagione, in onda il 10 novembre, si apre con il racconto del nuovo corso del Museo delle Civiltà di Roma, un museo antropologico che raccoglie collezioni eterogenee e punta a evolversi in un’ottica contemporanea, responsabile e inclusiva.

 

Ci spostiamo poi alla Collezione Maramotti di Reggio Emilia, dove è allestita la mostra The Age/L’Età di Emma Talbot, vincitrice del Max Mara Art Prize for Women 2019-2022. L’artista inglese racconta di come sia possibile avere esperienze diverse del potere e del mondo attraverso l’arte.

 

Il primo appuntamento con la rubrica in animazione Di cosa parliamo quando parliamo è dedicato alla tanto dibattuta schwa. Sentiremo i pareri a favore e quelli contrari su cui si concentra il confronto attorno a questa lettera, offrendo spunti per crearsi un’opinione personale.

 

A seguire, Rodrigo D’Erasmo presenta la prima delle esibizioni live di The Square: la polistrumentista, cantante, direttrice d’orchestra, nonché musicista della band di Vasco Rossi, Beatrice Antolini, che esegue per la trasmissione il suo ultimo brano Il Grande minimo solare. In un’intima ma divertente intervista con Nicolas, racconta poi il significato del brano e il suo percorso come artista.

 

Protagonista di questa prima puntata è anche la mostra K̶i̶n̶g̶d̶o̶m̶ of the Ill, allestita al Museion di Bolzano, il cui titolo è una citazione del saggio Malattia come metafora di Susan Sontag, che racconta di due regni, quello della salute e della malattia. Il curatore Pavel S. Pyś e il direttore di Museion, Bart van der Heide, spiegano come i confini tra i due regni non siano in realtà così definiti.

 

Conclude la prima puntata l’appuntamento con l’agenda di Nicolas che consiglia mostre ed eventi interessanti delle prossime settimane.

 

Buona visione!

Print Friendly, PDF & Email