domenica, Novembre 29Settimanale a cura di Valeria Sorli

Simona Rosito- Con l’amore tutto è possibile

Occhioni da cerbiatto, vulcanica, raffinata, imprenditrice ma soprattutto mamma e moglie perfetta!              Simona Rosito ideatrice con il marito Roberto Ferrari (noto conduttore radiofonico e voce storica di        Radio Deejay) del format televisivo “Matrimoni Impossibili”, in onda ogni domenica su Real Time,         canale 31 del digitale terrestre che già dalla prima puntata di domenica 9 agosto, ha riscosso un                   notevole successo.

Com’è nata l’idea di un programma così azzeccato, dove l’amore al primo posto regala emozioni                    e grandi sogni?

Intanto grazie carissima Valeria , sono onorata per questa intervista.                                                               Tutto nasce dalla nostra promessa d’amore, quella tra me e il mio Amore Roberto Ferrari noto Dj e      speaker di Radio Deejay. Il 24 settembre2017 decidemmo di rendere pubblico il nostro Amore, ma                non con il canonico “si” pur essendo molto cattolici, non ci era concesso, poiché in separazioni dai matrimoni precedenti, bensì attraverso un rito laico. Molti non credevano a quello che stavamo facendo,      ma contro l’odio vince l’Amore , ed e’ stato per noi meraviglioso rompere i confini che le regole sociali impongono e dimostrare che l’Amore vince su tutto e non ha costrizioni dettate dagli schemi sociali più reconditi. Abbiamo realizzato un vero e proprio matrimonio, con tanto di abito nunziale, fedi e cerimonia.       Da qui nacque l’idea del format televisivo, per tutti quelli che avendo storie difficili o impossibilitati a coronare il loro sogno d’amore, potessero finalmente riuscire a farlo grazie a noi e alla nostra idea.              Da questa meravigliosa idea, sono pronta anche ad organizzare matrimoni, vista l’esperienza fatta e            la collaborazione di grandi eccellenze nel settore.

“Matrimoni impossibili” un format studiato a doc, perché le nozze sono un’occasione unica nella vita. Un team di persone che hanno saputo tenere testa a un programma realizzato nei minimi dettagli. Da chi è composto lo staff?

Lo staff e’ composto davvero da un team di tante professionalità. Ad affiancarmi nel format c’è la mitica cantate e amica Regina; come autore, produttore e interprete mio marito Roberto Ferrari! Ringrazio anche la mia cara amica Monica Gabetta Tosetti sempre al mio fianco con consigli utili di bellezza che per noi cura la comunicazione di Matrimoni Impossibili. Per le nostre acconciature e trucco Silvio Luciani e il suo team meraviglioso, la mia cara amica Marinella Calajo’, Michlela Caffi  Per gli abiti di tutti i protagonisti, il caro Alessandro D’Agostino e il suo staff. I dolci e le torte nuziali, sono tutte fatte a mano dalle creazioni di Nico e Lucia Ruggiero. Gli abiti di Mario, mio figlio, sono interamente fatti a mano dall’Atelier Cutuli, la fotografia imbattibile di Fabrizio Oliva, le celebrazioni uniche, nel proprio genere dei matrimoni, sono realizzate da Ludovina Matteazzi. Per la scenografia ringrazio Daniele Gori e Claudio Brovelli, mentre la regia e’ di Mirko Zullo.

Sei una donna in carriera, ma soprattutto mamma di un bellissimo bimbo. Come riesci a gestire famiglia e lavoro?

Questa e’ una domanda bellissima degna di una donna profonda e attenta come te Valeria.                            La cosa più bella che ha potuto donarmi nella vita il Signore e’ Mario, un vero dono per me.  Difficilissimo conciliare l’essere mamma con l’essere imprenditore e anche moglie. Mi sono trasferita da circa cinque anni in Svizzera a Lugano e ho lasciato, insieme a Mario tutte le mie origini e le mie persone care in Puglia; ma il mio piccolo Mario e stato davvero paziente e mi ha seguita con parsimonia, pur se ha sofferto molto la lontananza dagli affetti. Mi sono ritrovata molto sola, l’unica persona vicina, oltre al mio amore Roberto, è stata Lia, la sua cara mamma. La mia mamma e’ venuta a mancare nel 2006 per un drammatico incidente stradale. Lei è il mio Angelo custode, la sento molto vicina, mi da la forza giusta e le energie per non abbattermi mai! Ho capito che i figli hanno sempre bisogno di essere seguiti nelle varie fasi di crescita.          A mio figlio Mario cercherò di non fargli mai mancare il mio amore e il mio affetto, la mia cura e le mie attenzioni sulla sua educazione e istruzione, raccogliendo gli insegnamenti che mi diedero i miei nonni ,      la mia mamma e il mio grande ed energico papà.

Fondatrice e amministratore unico dell’azienda FUTURE GREEN S.R.L., leader nel settore delle energie rinnovabili. Un percorso importante il tuo. Ci spieghi la mission dell’azienda?                         

Un giorno nel 2008, ho pensato che nella vita dovevo affrontare la mia carriera da imprenditrice senza dipendere da nessuno, nemmeno dal mio papà che da generazioni mi ha donato il gene imprenditoriale         e la possibilità di lavorare in una bella azienda familiare. Ho decido di creare qualcosa di mio, di autonomo   e unico. Scopro un clone di un albero a rapido accrescimento, la Paulownia e piano, piano, con tanto dedizione e studi, affiancata da università anche internazionali decido di realizzare un vero e proprio progetto industriale.

La Mission e’ quella di  realizzare filiere già in essere, dalla realizzazione del clone alla produzione della materia prima e quindi di generare legno pregiato, catturazione della Co2 dalla foglia larga, e dalla foglia dell’albero,tante prossime sorprese a brevissimo! Le filiere non distruggono il patrimonio boschivo esistente anzi, lo preservano; la pianta una volta al taglio riparte dallo stesso pollone e si rigenera. Dirò per primo ai lettori de La Gente Che Piace le miei prossime novità nel settore e saranno ricerche in esclusiva mondiale per Future Green, la prima società in grado di studiare e lavorare con imprenditori di settore le evoluzioni e i benefici di questa pianta così  versatile e dalle mille proprietà. L’ambiente può solo ottenere benefici !

Il tuo impegno nel sociale che fa di te una donna davvero speciale, raccontaci le tue emozioni più belle.

Sin da piccola mi e’ stato insegnato un  principio: dare molto al prossimo e a chi ha bisogno , sopratutto ai bambini e agli anziani,San Francesco è una mia icona. Da giovanissima ho messo in pratica tali principi ,gli insegnamenti sono stati molto vicini a quelli cattolici, mi hanno aiutato molto a renderli miei .Tra le esperienze più grandi di vita , il mio lavoro nel terzo settore: anziani, organizzazione del 118 agli albori della nascita del sevizio, fino all’aiuto a bambini con difficoltà e raccolta fondi insieme al mio amore Roberto, ricordo tra gli ultimi Dea e Pierpaolo. La cosa più emozionante e’ stata la nostra missione in Benin, li ho capito toccando davvero con mano la sofferenza , quanto bisogno hanno le anime innocenti in questo mondo e quanto futili siano le cose della vita senza il valore umano. Dedichiamo due puntate di domenica prossima 16 agosto di Matrimoni Impossibili, al tema della sofferenza dei bambini vittime di tumori infantili e un’altra alla nostra missione in Africa per sensibilizzare il mondo.  I bimbi in Africa vanno aiutati li a vivere e rimanere nelle loro terre e crescere utilizzando le loro risorse con il nostro supporto e la nostra esperienza.  I bimbi sono tutti uguali e meritano tutti la stessa dignità.

Ci sono progetti molto importanti nel tuo percorso lavorativo, raccontaci 

Il mio progetto più grande e’ dare Amore sempre ! Dapprima ai miei cari e poi provare a trasferire questo concetto al prossimo. Mi impegnerò a produrre tanto supporto nel settore ambientale e spero di crescere nel settore delle produzioni televisive grazie all’aiuto di Roberto e alla mia inventiva. Ho già un nuovo progetto televisivo davvero unico come quello di Matrimoni Impossibili a cui vorrei dedicare ancora tante storie impossibili ai nostri telespettatori,  che vedo hanno gradito di buon grado la nostra prima Tv, che ha raggiunto ottimi ascolti su Real Time

La tua vita da imprenditrice è affiancata dall’amore per l’uomo che cinque anni fa ha rapito il tuo cuore. Sofocle drammaturgo greco citava:” Una parola ci libera di tutto il peso e il dolore della vita: quella parola è amore”. Cosa vorresti dire a Roberto?

Intanto Roberto mi ha fatto conoscere il vero Amore , che mi ha dato la forza di raggiungere in cinque anni tutti questi traguardi , perché crede in me. E’ un uomo splendido e unico, capace di darmi e donarmi vero Amore , sa capirmi e il desiderio più grande è che questo Amore duri in eterno ! Io garantirò a lui la massima fedeltà e il massimo amore possibile; perché solo l’Amore e la positività alla vita che lui possiede, possono portarmi a leggere la vita nel modo più bello possibile ! Auguro anche a te Valeria e ai lettori di La Gente Che Piace tanto Amore nelle più disparate forme affinché si possa leggere la vita nel modo migliore possibile!

 

Print Friendly, PDF & Email