giovedì, Giugno 13Settimanale a cura di Valeria Sorli

Satoshi Itasaka- The Floating Realm Studio h220430

 

Venezia, 1 settembre 2023. La Galleria IN’EI proroga la mostra The Floating Realm dedicata al lavoro dell’art studio h220430 e a cura dell’architetto giapponese Satoshi Itasaka 板坂 諭, che resterà aperta fino al 23 settembre 2023, permettendo così al pubblico di immergersi ancora del mondo dell’infanzia e della fantasia che col tempo si tende a dimenticare e che lo studio di Tokyo vuole invece rimettere al centro delle nostre vite.

 

Silver Prize per la categoria Lighting Products and Lighting Projects Design di A Design Award, Satoshi Itasaka ha fondato artstudio h220430 a Tokio nel 2010, con l’obiettivo di sensibilizzare e incrementare la consapevolezza sui problemi più urgenti della società contemporanea– dal degrado ambientale globale al crescente divario di ricchezza – presentando soluzioni di design che non trascurino le difficoltà sociali. Guidato dall’amore per il suo lavoro, Itasaka ha l’ambizione che il suo messaggio venga compreso e ispiri le persone ad agire, e per fare questo fonda i suoi progetti sul dialogo con la società, sfidando senza timore i confini convenzionali, integrando arte, design e architettura.

 

The Floating Realm vuole essere una rappresentazione simbolica della nostra liberazione da ogni tipo di restrizione: il concetto di levitazione che fa da base alla realizzazione dei lavori, propone un ritorno alla dimensione fluttuante che abbiamo vissuto da bambini, facendola riemergere e sperimentare nel presente, con maggiore consapevolezza.

 

La mostra vuole riportare in vita sentimenti ancestrali di gioia, gioco e sogno vissuti durante l’infanzia: nel percorso espositivo troviamo infatti Mushroom Lamp (parte della collezione del San Francisco Museum of Modern Art), Balloon Mirror o The Birth Lamp che diventano veri e propri strumenti per sospendere il tempo e rifugiarsi in un luogo alternativo, in cui fermare lostress della quotidianità e ricaricarsi di fantasia.

 

«Questa mostra nasce con l’intento di riportare in vita i sentimenti ancestrali di gioia, giocosità e sogni che, ci auguriamo, ognuno di noi ha vissuto nel proprio regno fluttuante da bambino», chiarisce Itasaka.

 

Negli stessi giorni le opere di Satoshi Itasaka sono protagoniste anche della mostra Time Space Existence, evento collaterale della Biennale 2023 a Palazzo Bembo, in cui è presente anche un’anticipazione del padiglione Natureverse per l’Expo 2025 di Osaka, e il Sustainable Park Kujira Project, per la costruzione di un nuovo stadio che promuova la sostenibilità ambientale, sull’isola di Awaji (Giappone).

 

Da marzo 2023 la Galleria IN’EI ha aperto lo spazio a pochi passi da Rialto a Venezia con la volontà di superare la distinzione tra arte e design e di far conoscere artisti e opere da Cina, Giappone e Corea spesso poco noti in Europa. Nata con l’intenzione di lavorare con pochi nomi, di valorizzare artisti storici e produrre lavori ad hoc per la galleria, IN’EI punta a creare un arcipelago di visioni e diventare ponte tra culture lontane.

Print Friendly, PDF & Email