venerdì, Dicembre 2Settimanale a cura di Valeria Sorli

Patrizia Barsotti- A cavallo delle emozioni

Si è conclusa brillantemente l’edizione 2022 di Fiera Cavalli Verona, l’imponente manifestazione fieristica che quest’anno ha raggiunto il 124° compleanno, confermandosi un fiore all’occhiello tra tutti gli eventi nazionali ed internazionali dedicati al mondo dell’equitazione. 140mila presenze, con arrivi da 57 nazioni, duecento eventi in 12 padiglioni della fiera, gare sportive di altissimo livello come l’unica tappa italiana della Longines FEI Jumping World Cup, competizioni morfologiche, discipline western, show e attività didattiche. Fieracavalli ha visto numerose iniziative sul fronte dell’intrattenimento a misura di tutta la famiglia, con le esibizioni nelle aree esterne, il Gala d’Oro serale e le aperture serali con l’offerta gastronomica regionale dei food-truck. Il comparto allevatoriale è sempre protagonista assoluto grazie a 2.400 cavalli di 60 razze internazionali che hanno messo in mostra la biodiversità italiana e straniera, con l’aiuto di 35 associazioni. Il pubblico ha trovato anche il meglio delle attrezzature per l’equitazione e le migliori offerte per il turismo in sella, presentati da 700 aziende da 25 nazioni. «Fieracavalli è un evento eccezionale, amatissimo da chi pratica sport equestri ma anche dagli appassionati e rappresenta senza dubbio la fiera internazionale di riferimento in cui l’equitazione occupa una fetta importante– ha commentato Marco Di Paola, presidente della Fise-Federazione italiana sport equestri –. In queste giornate abbiamo ospitato i migliori cavalieri del mondo nel padiglione di Jumping Verona e tutte le competizioni regionali e le finali nazionali nell’Arena-Fise»

Abbiamo avuto il piacere di incontrare Patrizia Barsotti, responsabile comunicazione Fise, la Federazione Italiana Sport Equestri, un’amica de La gente che piace, che avevamo già intervistato durante il Festival di Sanremo nell’ambito del format Studio News insieme al giornalista Andrea Iannuzzi.

 

Patrizia, vedere il grande afflusso di persone a Fiera Cavalli 2022 è stato bellissimo, travolgente ed emozionante: sei soddisfatta?

Certamente: lo scorso anno la fiera ha sperimentato la formula su due week-end. Quest’anno invece si è tornati alla formula di un solo week-end concentrando tantissime iniziative. E’ stato veramente emozionante vedere la straordinaria partecipazione a questa manifestazione con la voglia di stare insieme e condividere il grande amore per l’equitazione. Sono stata molto soddisfatta dell’accoglienza del pubblico ad Arena FISE dove abbiamo trasformato questo spazio in un luogo di eventi, intrattenimento, interviste e non ultimo un salotto giornalistico dove incontrarsi.

Tra le varie iniziative merita di essere ricordato l’impegno di FISE per i bambini “speciali”. Ci racconti qualche cosa di più?

Esattamente! Fise ha prestato molta attenzione sull’aspetto psicologico dei bambini con problemi di salute coinvolgendoli in progetti  di ippoterapia: esiste un legame particolare con i bambini in generale e i cavalli. Nel caso poi di situazioni delicate questa sensibilità diventa ancora più intensa: come ripete spesso il nostro Presidente Marco Di Paola al cavallo manca solo il camice bianco! E’ un animale davvero sensibile! Proprio per questo abbiamo strutturato un progetto con il Policlinico Gemelli di Roma chiamato POP, Pony Oncologia Pediatrica, dove i bambini ricevono cure psicologiche attraverso il rapporto con il pony. Inoltre abbiamo promosso il progetto “Mi curo di te” nel quale i ragazzi con disabilità fisiche e mentali si relazionano con il cavallo che sa riconoscere chi ha di fronte, sia la fragilità sia la forza.

Parliamo ora di ecosostenibilità, un tema molto importante e caro alla vostra associazione.

Gli sport equestri sono uno sport ecosostenibili e dopo la pandemia hanno avuto un incremento notevole proprio per il loro intrinseco contatto con la natura. Anche le stesse manifestazioni sono un modo per sensibilizzare il pubblico al rispetto della natura del cavallo.

Fiera Cavalli ha visto la partecipazione di diversi VIP come Veronica Maya, Paola Caruso, Antonella Clerici, Gessica Notaro: quanto il mondo dello spettacolo si sta avvicinando al mondo Fise?

Ci sono tantissimi personaggi dello spettacolo che vanno a cavallo e amano questo sport! Veronica è una nostra grande amica, così come Rudy Zerbi che ogni anno ci supporta ai Fise awards, la nostra importante serata di charity che premia le eccellenze del nostro sport, Paola Caruso che è un’amazzone, Gessica Notaro poi è sicuramente legata al mondo dell’equitazione, sia per una propria passione sia per essere la futura moglie di Filippo Bolognini, nostro grande campione: è stato bello assistere alla proposta di matrimonio in campo proprio a Fiera Cavalli! Sono mondi correlati!

E’ ripartito proprio da Fiera Verona Studio News, speciale Fiera Cavalli: che cosa bolle in pentola per questo bellissimo programma di informazione?

Si, è partito proprio da qui questa avventura che condivido con il mio partner consolidato, Andrea Iannuzzi! Abbiamo raccontato questo evento e le sue dietro le quinte così come abbiamo fatto al Festival di Sanremo 2022, all’Eurovision Song Contest, al Palio di Siena. Insieme a Patrizia Landini abbiamo presentato il nuovo format Studio Green News attraverso il quale viaggeremo nell’Italia equosolidale.

Print Friendly, PDF & Email