giovedì, Settembre 24Settimanale a cura di Valeria Sorli

Odio l’Estate

È arrivato Giovedì 30 Gennaio nelle sale italiane il nuovo film commedia «Odio l’Estate» di Massimo Venier, storico regista del premiato trio Aldo, Giovanni e Giacomo.
In una piccola (anonima) isola del Sud arrivano per le vacanze tre diverse coppie. Tutte si fidano di una agenzia, la quale a ciascuna offre in affitto proprio la stessa villetta. Da questo casuale incontro nascono le diversità tra i tre capofamiglia in villeggiatura (qui il trio finge di non conoscersi ancora) e sorge uno scontro per le differenze di relazioni sociali o familiari, o di reddito, che emergono da questa involontaria coabitazione. Inevitabili i confronti anche tra le rispettive consorti, che sono interpretate da Lucia Mascino, Carlotta Natoli e Maria De Biase. Anche il titolo appare palesemente in contrasto con le vicende narrate nel film.
Quando, a fine Luglio scorso, Giampaolo Letta, ha voluto incontrare – a nome della Medusa – i giornalisti a Bari negli studi Multif Fidanzia – in occasione del termine delle riprese – è stato possibile, in una pausa-pranzo della lavorazione, ritrovare tutto il cast al completo, compresi il piccolo Edoardo Vaino e le sorelline Ilary e Melissa Marzo. Mancavano solo Massimo Ranieri e Michele Placido, che – però – offrono solo una partecipazione straordinaria.
La comicità del trio – che torna sul grande schermo dopo una lunga pausa – emerge anche intorno ai piatti, con scherzi ai danni della De Biase, priva del marito con cui è sempre in coppia, e quindi vittima di ilarità, soccorsa da Simonetta Dellomonaco, presidente di Apulia Film Commission, coinvolta simpaticamente in questa che doveva essere solo una conferenza stampa.
In mattinata si giravano gli ultimi interni, nella casa di Milano e nella mansarda della villa al sud, entrambi allestiti proprio nei capannoni Multif di Bari. Arrivò anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, incuriosito dalla presenza di un vecchio camper, utilizzato dalla produzione, ma che riconobbe essere stato il famoso camper che Bettino Craxi usava per gli incontri durante i congressi del Psi.
È l’occasione per spiegare che, tranne qualche scena in Lombardia, tutto il film è stato girato – con
un budget oltre cinque milioni di euro – in Puglia, per otto settimane tra Giugno e Luglio, tra le belle
spiagge del Salento (Otranto, Santa Cesarea Terme, Ugento), con set anche ai Laghi di Alimini ed a
Mola di Bari.
A questo punto appare azzeccata (per motivi turistici) anche la data di uscita nelle sale, che coincide
con la programmazione della prossima stagione estiva, ma che – invece – è stata scelta per lasciare,
al titolo di punta della stessa distribuzione («Tolo Tolo»), un mese pieno di proiezioni nei cinema
italiani, coinvolgendo così oltre sei milioni e mezzo di spettatori, ai quali è stato proposto il trailer
di questo nuovo film.
«Odio l’Estate» (Italia 2020, 110′), prodotto da Paolo Guerra per Agidi Due, in collaborazione con
Medusa Film e Sky Cinema, con il sostegno di Apulia Film Commission. Produttore esecutivo:
Giuseppe Viggiano. Soggetto e sceneggiatura: Davide Lantieri, Michele Pellegrini, Massimo Venier
e Aldo – Giovanni e Giacomo; Fotografia: Vittorio Omodei Zorini; Musiche: Brunori Sas;
Scenografia: Laura Pozzaglio; Costumi: Bettina Pontiggia; Montaggio: Enrica Gatto; Casting:
Adriana Ciampi; Organizzazione generale: Francesco Lopez. Distribuzione: Medusa.

(Foto di Paolo Galletta)

FOTO A CORREDO E DIDASCALIE :
Aldo – Giovanni e Giacomo
Lucia Mascino, Carlotta Natoli e Maria De Biase

Print Friendly, PDF & Email