lunedì, Marzo 25Settimanale a cura di Valeria Sorli

Noi siamo la nostra voce

 

La voce e il nostro successo, la voce e chi la usa come strumento di lavoro: da Jovanotti, a Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, passando da Ornella Vanoni, Giusy Ferreri, Arisa, Annalisa, Biagio Antonacci, Manuel Agnelli. Tutti questi big names della musica italiana hanno un coach, Danila Satragno, affermata cantante jazz, musicista e vocal coach (o meglio vocal builder come ama definirsi). Da Savona agli Usa il viaggio di Danila Satragno è ricco di esperienza poliedriche fino a diventare docente di canto jazz e pop presso il Conservatorio di Roma e coach ad Amici e X-factor.

La sua lunga esperienza nella modulazione della voce l’ha portata a creare un metodo di vocal coach per professionisti e per giovani ta­lenti l’ha portata a elaborare l’esclusivo metodo Vocal Care®, utilizzato anche da molti attori e doppiatori: dopo “Voglio cantaree Accademia di canto” è uscito il suo nuovo libro “Tu sei la tua voce”, scritto insieme al grande mental coach Roberto Re edizioni Sperling&Kupfer.

Tu sei la tua voce non è pensato soltanto per i professionisti della musica, ma si rivolge a chiunque: con la voce determiniamo la stragrande maggioranza delle nostre azioni nella vita quotidiana. Occorre capire come modularla, sfruttarla, declinarla renderla una protagonista della nostra vita. Abbiamo incontrato Danila in occasione della presentazione del libro organizzata a Savona nell’esclusiva Sala Rossa del Comune, un evento istituzionale per una cittadina che ha portato il nome della sua città nel mondo.

Ciao Danila, innanzitutto a chi si rivolge questo libro? Alla Gente che piace?!

Certo!!! E’ dedicato a… tutti! Tutti noi comunichiamo con la voce. La voce è relazione, quindi imparare a conoscerla e modularla è il primo segreto per una comunicazione di successo. Una bella voce affascina, emoziona, attrae e diventa uno strumento di relazione fondamentale.

 Come è nata la collaborazione con il grande Roberto Re? 

Ci conosciamo da anni e ci siamo incontrati diverse volte. Ci è capitato di aiutare delle persone attraverso una reciproca automotivazione fino all’idea di scrivere insieme un libro che condividesse le nostre esperienze di lavoro. Roberto Re è veramente un grande mental coach: lo ringrazio davvero per lo straordinario contributo!

Manuel Agnelli ha scritto la prefazione: com’è nata questa collaborazione?

Anche in questo caso nasce da una collaborazione sul lavoro e da un’amicizia di tanti anni: grazie a X Factor abbiamo consolidato la nostra amicizia. Gli sono grata per avermi coinvolto nel programma e per avermi regalato la sua presenza.

Hai lavorato con tanti artisti. Ci sono stati casi particolari che ti hanno coinvolta in modo più profondo?

Sicuramente lo scorso anno a Sanremo con Ornella Vanoni, una mia grande amica e un’artista che stimo. Abbiamo seguito un allenamento vocale intenso con i risultati che tutti noi abbiamo visto. Poi Giusy Ferreri, sempre a Sanremo: aveva una condizione molto compromessa a pochi giorni dalla gara. Siamo riusciti a portarla sul palco! Mi piace raccontare anche quello che è successo con Jovanotti, praticamente afono prima di un concerto. Pensa che mi chiama il suo “Angelo delle corde vocali”! Lorenzo ha dichiarato: “Ho conosciuto Danila in occasione di un’emergenza. Alle sei del pomeriggio prima di un concerto sold-out al forum di Assago mi sono ritrovato senza voce, aprivo la bocca e usciva un rantolo. L’incubo del performer! Un’ora dopo Danila era lì con me e due ore dopo sono andato in scena. Pazzesca.”!

Jazz, insegnamento, vocal coach e autrice: hai un desiderio da realizzare nel 2019?  

Sono un vulcano di idee per natura e sono una persona molto curiosa! Vorrei lavorare negli USA seguendo alcuni artisti internazionali con cui sono in contatto. Vedremo! La passione per il jazz e la voce sono le mie guide!