giovedì, Giugno 20Settimanale a cura di Valeria Sorli

Milano Fashion Week S/S 24

Uno dopo l’altra le stagioni si rincorrono e la moda frenetica le rincorre a sua volta, anticipandole
addirittura di 6 mesi. Si è infatti appena conclusa la presentazione della Primavera/Estate 2024, con ben
176 appuntamenti, 62 sfilate fisiche, 7 digitali e una marea di eventi. Bilancio? Molto positivo, il + 25%
comunica la camera della moda, intesa come visitatori e buyers, e speriamo corrisponda anche al fatturato.
Le Sfilate sono state tutte impostate sulla tradizionale passerella, ma molte sono andate in scena in location mai viste, con effetti luci sfavillanti e nuove modelle sfilavano mentre abbiamo anche visto le dive del passato, come Naomi e Kate Moss, sedute tra il pubblico. I colori? Tutte le sfumature dei pastelli, tagli rigorosi, un po’ di nero come base, e accostamenti luminosi. Il giallo è comparso in più sfilate, e sembra essere il colore di tendenza della stagione prossima.
A palazzo Appiani, all’Arena di Milano, hanno sfilato altri stilisti, tra i quali ALV by Alviero Martini, con una insolita presentazione. Lo stilista viaggiatore presentava una divertente collezione di intimo, ma poiché per l’intimo ci sono apposite fiere (Bologna o Firenze)à, Martini ha proposto oltre 30 look, donna e uomo, meta vestire e metà intimo.

Come se fossero pronte per uscire, ma con un pezzo mancante, una gonna, un top, una maglia o un pantalone, in un curioso gioco di “pronta per uscire”, con cappellino, occhiali, l’immancabile borsa ma l’intimo a vista. Il risultato è stato insolito ma apprezzato.

Molti gli show room di calzature, dallo sport al tacco 12, dalle tele a preziosi pellami ricoperti di perle, accessorio molto apprezzato del Made in Italy,
Vedremo tutto questo la primavera prossima, intanato affrontiamo la stagione autunnale, e invernale con i grigi rivisitati, i cappotti ecologici, argomento che anche questa stagione ha tenuto banco nelle varie
presentazioni. Buon autunno a tutti!

Print Friendly, PDF & Email