martedì, Gennaio 31Settimanale a cura di Valeria Sorli

Le 5 esperienze top da non perdere ad Arabba

Magnifiche discese tutte da vivere con l’adrenalina addosso, attraverso panorami incantati
nella zona più di tendenza dell’arco alpino. 
Poche strade e tante piste per sciare senza compromessi. Qui le 5 Top experiences da non perdere ad Arabba, 
“the place to be” per chi ama la montagna.

 Arabba – Porta Vescovo, ©Arabba Fodom Turismo
  1. Sciare la mattina sulle piste di Porta Vescovo 

Sfrecciare sulle piste di Porta Vescovo la mattina, quando ancora la neve è intonsa e si possono ammirare le righe di battitura del gatto delle nevi è una delle esperienze più belle da provare per chi ama piste sfidanti come la mitica Fodoma e sceglie Arabba per una vacanza sugli sci. Lasciare i segni del proprio passaggio sul manto immacolato prima di tutti gli altri e assaporare il senso di libertà di sciare senza pensieri sulle bellissime e lunghe discese del comprensorio è un lusso che non ha prezzo.

  1. Raggiungere il punto più alto delle Dolomiti 

La Marmolada, la regina delle Dolomiti, è facilmente raggiungibile da Arabba, soprattutto con gli sci ai piedi. Arrivare a Punta Rocca e osservare il regalo che la natura ha fatto a questo luogo magico è impagabile. Un “must-try” che aggiunge un pizzico di emozione e adrenalina in più alla propria giornata.

  1. Colazione al Rifugio Burz 

Raggiungibile in pochi minuti di seggiovia partendo dal centro di Arabba, il rifugio Burz è il luogo perfetto per concedersi un momento di relax e gustare una buona colazione in compagnia ammirando le Dolomiti dalle grandi vetrate panoramiche, per poi tuffarsi lungo la pista Burz, una delle nere più emozionanti del comprensorio, fino giù in paese.

  1. Pranzare al rifugio Bec de Roces davanti a un panorama mozzafiato

Il rifugio Bec de Roces è uno dei punti di passaggio per tutti gli sciatori che affrontano il giro della Sellaronda in entrambe le direzioni. Il panorama a 360° che si può ammirare da qui è davvero da non perdere, magari sorseggiando qualcosa di caldo sulla terrazza/solarium esterna: la maestosità delle Dolomiti innevate è uno spettacolo naturale che lascia sempre a bocca aperta.

  1. Partire alla scoperta della Sellaronda e della Grande Guerra, i più spettacolari tour sciistici delle Dolomiti 

Sellaronda e Grande Guerra sono i due skitour più famosi dell’intero arco alpino: da Arabba è possibile partire per affrontare entrambi questi giri sci ai piedi, direttamente dal proprio albergo. Ogni giorno una sciata diversa, alla scoperta di nuove piste, luoghi ed emozioni. La Sellaronda, il famoso “giro dei quattro passi” lungo ben 40 km, è un vero must per gli amanti dello ski-in ski-out, un giro mitico che regala emozioni come nessun altro. Mentre lo skitour della Grande Guerra ripercorre il fronte dolomitico lungo il quale si scontrarono tra il 1915 e il 1917 i Kaiserjäger austriaci e tedeschi da una parte e gli Alpini italiani dall’altra e si snoda tra le più belle cime dell’arco alpino (Marmolada, Pelmo, Civetta, 5 Torri, Tofane, Lagazuoi, Cime di Fanes, Conturines, Sassongher, Sella). Due experiences  davvero TOP.

Print Friendly, PDF & Email