mercoledì, Ottobre 5Settimanale a cura di Valeria Sorli

Isole Canarie- La meta top per un break di primavera

Canarie, meta top per un break di primavera
A ogni viaggio le Isole Canarie regalano qualcosa di nuovo. Come destinazione sono, senza dubbio, un paradiso in cui rifugiarsi per dimenticare l’orologio, lo stress e il traffico cittadino.
Foreste con sentieri che nessuno ha calpestato, calette solitarie da esplorare, montagne vulcaniche dove arrampicarsi e tutt’attorno l’energia dell’oceano. Otto isole per una destinazione unica con mille sfaccettature, che permettono di godersi una vacanza in occasione dei ponti di primavera come un anticipo delle vacanze estive.      Il clima nell’arcipelago è reso dolce dai venti alisei che incontrano i rilievi montuosi generando la giusta concentrazione di umidità che serve a rendere queste terre dei gioielli naturali. Insomma, sono decisamente il luogo giusto per prendersi una pausa.
Alla scoperta del territorio tra natura e storia
Le pendici del vulcano El Teide, Patrimonio Naturale dell’Umanità dell’UNESCO a Tenerife, sono l’ambiente ideale per praticare escursioni in un paesaggio roccioso, quasi lunare; di diversa natura ma ugualmente affascinante è La Caldera de Taburiente situata al centro delL’isola di La Palma, la Isla Bonita, è da scoprire seguendo i suoi percorsi naturalistici che si snodano in un mare di pini monumentali. Qui la natura conserva tesori inestimabili di diversità geologica e biologica e per questo è stata riconosciuta come Riserva della Biosfera dall’UNESCO.
Il Parco Nazionale di Garajonay che si trova sull’isola di La Gomera, anch’essa classificata dall’UNESCO come Riserva della Biosfera, è da ammirare per la foresta di lauro dell’era terziaria conservata così dalla preistoria.
La sua vegetazione lussureggiante e i suoi chilometri di sentieri segnalati possono essere percorsi in tutta sicurezza in mountain bike. Questo delizia gli amanti del tempo libero attivo.
L’isola di El Hierro è nota per la sua misteriosa bellezza e per la qualità dei suoi fondali marini, soprattutto a La Restinga, che attira appassionati di immersioni tutto l’anno, specialmente in autunno quando si tiene il famoso Open Fotosub Isla de El Hierro (19-23 ottobre 2022).
Il sito archeologico Risco Caido e i Sacri Monti di Gran Canaria, un paesaggio per la sua particolarità
definito “tempesta pietrificata” dallo scrittore Miguel de Unamuno, è la testimonianza della storia ancestrale delle isole; qui visse una popolazione aborigena in completo isolamento per oltre 15 secoli.

 

Mare, relax e altre curiosità
Fuerteventura e La Graciosa hanno spiagge da sogno con chilometri e chilometri di sabbia bianca dove si può persino andare a passeggio a dorso di cammello, mangiare pesce fresco nei ristoranti che si affacciano sulla spiaggia, e scoprire una delle cucine più gustose della Spagna con influenze iberiche, berbere e sudamericane.            Il centro storico della città di San Cristóbal de La Laguna, a Tenerife, per la sua storia
coloniale è un altro Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, così come è stata dichiarata patrimonio orale e immateriale la lingua fischiata, il silbo gomero, un‘originalissima forma di comunicazione senza parole che è stata mantenuta fino a oggi dagli abitanti dell’isola di La Gomera.
Le Canarie sono consigliate per chi vuole prendersi qualche giorno di pausa nella tranquillità di un posto sicuro (con un’ottima assistenza sanitaria), e soprattutto per il ritmo rilassante che si respira, per le spiagge da sogno e per poter scoprire piscine naturali con acque ricche di sali minerali, come quelle delle terme di El Hierro, o per godersi i trattamenti nei diversi centri wellness e Spa di Gran Canaria, Tenerife, Lanzarote e La Palma.
Le isole sono frequentate da visitatori molto diversi tra loro: dai nomadi digitali, che hanno trovato
qui una sede per lavorare, ai campioni dello sport che vengono alle Canarie per allenarsi, dai surfisti e
windsurfisti che frequentano le coste esposte al vento, ai golfisti che si esercitano sui campi ‘vista mare’. Vengono famiglie per fare vita da spiaggia, gruppi di amici per la movida, coppie e perfino pellegrini che percorrono un tratto del Cammino di Santiago che passa per Gran Canaria.

Print Friendly, PDF & Email