lunedì, Ottobre 3Settimanale a cura di Valeria Sorli

In partenza il PIF around 2022: in bici da Castelfidardo al Sud Italia a ritmo di musica

In partenza il PIF around 2022: in bici da Castelfidardo al Sud Italia a ritmo di musica

Dalle Marche al Sud Italia attraversando i sentieri della musica e del mantice; questo è l’obiettivo
della manifestazione PIF around 2022 (Premio Internazionale della Fisarmonica) che, in
collaborazione con il format Il Pentagramma a pedali, si propone di unire musica, avventura,
bicicletta e turismo ecosostenibile.
Un gruppo di artisti, sportivi e operatori culturali, guidato dall’assessore Ruben Cittadini in
rappresentanza del Comune di Castelfidardo e dal cantante Giacomo Medici, ideatore del format,
si muoverà in bicicletta dalla città della fisarmonica per attraversare i comuni della Riviera del
Conero; successivamente il viaggio continuerà verso il sud della penisola con l’obiettivo di arrivare
in Calabria. La bicicletta sarà il mezzo utilizzato anche dagli artisti per raggiungere i luoghi nei quali
si terranno delle esibizioni, alcune delle quali di natura itinerante; il viaggio diventerà inoltre un
video documentario che racconterà questo progetto davvero innovativo nel suo genere, la cui
precedente edizione ha condotto i partecipanti dalla terra di Paolo Soprani fino in Germania.
Promosso dal Comune di Castelfidardo, Regione Marche e Riviera del Conero, l’evento, anche
occasione di lancio dell’imminente edizione del Premio Internazionale della Fisarmonica di
Castelfidardo, rappresenta uno dei tasselli di documentazione e di avvicinamento alla fisarmonica,
che affonda le sue radici nel tessuto culturale – imprenditoriale fidardense ed è candidata a
Patrimonio immateriale dell’Unesco. Tra le novità di questa edizione va registrata l’adesione al
progetto dei comuni della Riviera del Conero, che verranno attraversati nelle due tappe iniziali
della manifestazione.
Il primo appuntamento prevede, il 26 agosto, la partenza da Castelfidardo (Piazza della
Repubblica, ore 11.00) con arrivo a Numana, dopo aver percorso le strade che attraversano i
comuni di Osimo, Camerano e Sirolo; la conclusione della tappa avverrà simbolicamente davanti
all’Ex Fabbrica di fisarmoniche Frontalini, oggi sede del Municipio di Numana.
Il 27 agosto, con partenza sempre da Castelfidardo (ore 11.00), si andrà invece in direzione
Recanati, toccando comuni quali Porto Recanati e Loreto, per poi pedalare sui colli di leopardiana
memoria. Per questa tappa l’arrivo è previsto presso il Centro culturale ricreativo Beniamino Gigli,
adiacente alla fabbrica di fisarmoniche Castagnari.

Durante il percorso, nei luoghi di maggior suggestione paesaggistica e culturale, nonché alla fine di
ogni tappa, prenderanno vita delle performance che avranno, tra i protagonisti, alcuni artisti la cui
carriera è legata al mondo degli strumenti a mantice. A tal proposito, tra i musicisti/cicloturisti che
parteciperanno alle prime due giornate, ricordiamo Roberto Lucanero (organetto e fisarmonica),
Paolo Principi (fisarmonica), Tommaso Gagliardini (organetto), Antonio Stragapede (mandolino),
Gloria Nobili (fisarmonica), Marco Santini (violino) e Israel Freire (percussioni).
Terminata la prima fase marchigiana, la carovana si dirigerà il 30 agosto verso la Puglia, a Trani
(BT), città nella quale affonda le radici la famiglia di Astor Piazzolla, inventore del tango nuevo, al
quale verrà dedicato un omaggio in occasione delle celebrazioni previste per i 30 anni dalla morte.
A chiusura di questa giornata di musica e pedali si terrà, sempre il 30 agosto, un concerto di gala
presso la residenza storica Villa Maria di Castellana Grotte. Protagonista sarà, in questo caso, il
bandoneón di Massimiliano Pitocco, tra i massimi interpreti a livello internazionale dello strumento
emblema del tango e docente di fisarmonica presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma; con lui
Massimiliano Caporale (pianoforte), Sarita Schena (voce), Giuseppe De Trizio (chitarra).
La fase finale di questa kermesse caratterizzata dal binomio musica-bicicletta è prevista in
Calabria, a Cetraro, dove si terranno, fino al 6 settembre, seminari e masterclass dedicati ai
giovani artisti, sotto la guida del direttore artistico del PIF e docente al Conservatorio di Catanzaro
Antonio Spaccarotella. Da sottolineare l’evento, unico nel suo genere, del 3 settembre, presso la
Baia delle Sirene, luogo al quale pubblico e artisti potranno accedere solamente tramite
imbarcazione. Cullato dal mare si esibirà, in un un concerto dedicato al repertorio operistico, il
quintetto formato dai cameristi della Filarmonica della Calabria; tra i cantanti ospiti, come baritono,
anche lo stesso Giacomo Medici.
“Questa nuova edizione, intitolata Le strade del Mantice, avrà una natura itinerante e trasversale
anche dal punto di vista musicale, perché ogni tappa sarà caratterizzata, oltre che dal ritmo dei
pedali e dall’attraversamento di paesaggi meravigliosi, da una natura musicale differente, toccando
generi quali world music, jazz, musica classica, tango, folk, in base agli artisti che si incontreranno
lungo il percorso e alle location che faranno da cornice”, spiega Medici, specificando che “le
Marche, con la loro poesia e forza evocativa, sono la regione perfetta per fare da capofila e per
accogliere eventi di questo tipo, con l’obiettivo di dimostrare che da Rossini a Piazzolla si può
andare anche pedalando. Gli strumenti a mantice saranno attori principali proprio per la loro
vocazione al viaggio e alla capacità di interpretare repertori differenti”. L’edizione di quest’anno
sarà legata a Piazzolla anche dal fatto che verrà trasportato simbolicamente, di tappa in tappa, il
bendoneón appartenuto proprio ad Astor, oggi conservato presso il Museo della fisarmonica di
Catelfidardo. Da ricordare, a tal proposito, la collaborazione istauratasi tra il PIF Around e
l’Accademia Astor Piazzolla di Paola (CS), prima accademia al mondo dedicata al compositore,
che opera in regime di convenzione con il Conservatorio di musica Tchaikovsky di Catanzaro e la
Fundacion Astor Piazzolla de Buenos Aires, diretta da Laura Escalada Piazzolla, moglie del genio
argentino e madrina della stessa Accademia.
“Le strade del Mantice è un progetto turistico culturale (cluster) ideato dal comune di Castelfidardo
e sarà promosso dalla riviera del Conero e da Marche outdoor per tutti gli amanti della fisarmonica
e delle bellezze del nostro territorio. Ogni città avrà una targa dedicata con codice QR per
visualizzare il percorso e con tutte le informazioni utili per svolgere il tour, per definire il quale ci
siamo avvalsi della collaborazione tecnica di Marco Stracquadanio”, specifica l’assessore alla
cultura Ruben Cittadini indirizzando un ringraziamento a Decathlon Camerano e Bike division di
Andrea Tonti, sportivo di fama internazionale che parteciperà alla prima tappa. “Il PIFaround ha
sempre avuto il ruolo culturalmente aggregante di apripista al PIF”, ha ricordato, “toccando nel
passato i Comuni di Pesaro, Cesenatico, Castelvetro, Cento, Padova, Venezia, Gorizia, Povoletto,
Kligenthal, Loreto, Camerano, Numana, Fermo, Recanati, Genga Frasassi”.
Il progetto è sostenuto anche dalla Fondazione Michele Scarponi, della quale durante il viaggio
verrà fornito materiale informativo con lo scopo di sensibilizzare i presenti alle tematiche inerenti la
sicurezza stradale. Altra importante realtà a supporto del progetto è la FIAB Vallesina

(Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta), che ha per finalità la diffusione della bicicletta come
mezzo di trasporto intelligente ed ecologico, in un quadro di riqualificazione dell'ambiente urbano
ed extraurbano.
Coinvolti, oltre al Comune di Castelfidardo, in questa edizione 2022 una pluralità di enti ed
istituzioni: Regione Marche, Marche Turismo, Confartigianato, CNA, Confcommercio, Camera di
Commercio, AMMA, Riviera del Conero e Colli dell’infinito, Accademia Astor Piazzolla, Concorso
Internazionale Musicale Città di Pesaro, Tipicitá, Marche tourism, Pro Loco di Castelfidardo.
I Comuni patrocinanti all’edizione 2022 sono: Castelfidardo, Osimo, Camerano, Sirolo, Numana,
Porto Recanati, Loreto, Recanati, Trani, Castellaneta Grotte e Cetraro.

Print Friendly, PDF & Email