giovedì, Luglio 29Settimanale a cura di Valeria Sorli

I tre colori fondamentali

Il giallo e’ un colore caldo, la sua energia e la sua vibrazione lo rende luminoso e gaio fino a diventare il colore dello scambio e della comunicazione con gli altri esseri. Riesce a proteggere dalla solitudine e dall’isolamento, il suo colore e la sua luminosità lo elevano a simbolo della spiritualità, non a caso le sinagoghe sono gialle e gli angeli, in particolare Gabriele, e’ raffigurato vestito di colore giallo.                        In astrologia questo colore e’ rappresentato dal leone e il suo astro dominante e’ il sole.                             Lavorare con il colore giallo vuole dire prendere coscienza del proprio inconscio e dei propri pensieri repressi, riesce ad attenuare le tensioni e le energie bloccate. Se guardiamo un paesaggio durante una grigia giornata invernale possiamo provare un senso di tristezza, ma se lo stesso paesaggio lo guardiamo con un paio di occhiali con le lenti gialle, esso muta aspetto e la sensazione che si prova e’ di serenità, gioia e allegria. Anche le pietre preziose color giallo come l’ambra, il topazio e l’occhio di tigre servono quando serve il colore giallo; possiamo applicarle direttamente sul corpo durante i trattamenti ayurvedici  nell’arco della giornata, cosi’ come le stoffe di questo colore.

Il rosso e’ il colore della fertilità, della vitalità ed esprime il concetto di vita e sicurezza. Ottimo contro le paure negli stati di poca energia fisica, non a caso le antiche divinità femminili erano dipinte di rosso perché esprimevano forza e vita. Anche l’alimentazione con cibi colorati di rosso può essere utile: radicchi rossi, barbabietole, ravanelli, mele rosse e pomodori. Il rosso stimola il metabolismo e la fase digestiva, mentre le pietre preziose che possiamo utilizzare possono essere il rubino, il diaspro rosso e il granato.

Il blù e’ il colore del movimento, aiuta a ritrovare ciò che e’ lontano e il nostro profondo, ma allo stesso tempo e’ espressione dell’immenso, basti guardare il cielo in una giornata di sole. Ciò che non e’ possibile al giallo e al rosso e’ possibile al blu’ che con la sua profondità ci aiuta a ritrovare noi stessi. Esprime equilibrio e soddisfazione, indicato negli stati febbrili e nelle infiammazioni. Il blu’ riequilibra le energie del corpo, il nervosismo e favorisce il sonno. L’utilizzo di pietre di colore blu’ come lo zaffiro e la sodalite ci aiutano nella comunicazione verso l’esterno.

www.centrobenessereshaanthi.it

Print Friendly, PDF & Email