lunedì, Ottobre 3Settimanale a cura di Valeria Sorli

Funghi & Friends in Alta Val Taro

Dai porcini alle castagne, un autunno all’insegna di bosco e sottobosco tra Albareto e Borgo Val di Taro (PR)

Pur standosene in disparte rispetto ai luoghi del turismo chiassoso e scontato, l’Alta Valtaro non può sfuggire agli amanti di funghi, castagne e tartufi, che nell’area di confine della provincia di Parma hanno in realtà trovato un autentico tempio del gusto. Prima ancora che sia calato il sipario sull’estate, l’autunno mette un piede sulla scena, offrendo letteralmente un assaggio di quello che aspetta gli amanti dei frutti della stagione che incombe.

Dal 2 al 4 settembre 2022, Isola di Compiano prende effettivamente la forma di un atollo appenninico che si distingue per la proposta enogastronomica e di attività. Il mercato di prodotti tipici è da sempre il cuore della Fiera Millenaria di San Terenziano, che vanta però anche straordinari appuntamenti culinari, serate danzanti e il famoso spettacolo pirotecnico, impreziosito dal suggestivo sfondo del Castello.

A proposito di fuochi d’artificio, nei weekend del 17 e del 24 settembre, Borgo Val di Taro accende in grande stile l’autunno della valle con l’inaugurazione del Museo del Fungo e la nuova edizione della Fiera del Fungo di Borgotaro IGP, grande evento di interesse internazionale, che ogni anno attira un pubblico sempre più numeroso con la sua combinazione di tipicità locali e ultime tendenze del settore food & wine. Il programma prevede la consueta festa gastronomica, show cooking, degustazioni, mostra micologica e musica itinerante, in uno spazio che prevede anche un’area street food.

Prevista tra il 30 settembre e il 2 ottobre, anche la Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto si apre quest’anno con l’inaugurazione dell’altra sede del Museo del Fungo, che completa idealmente quella svelata pochi giorni prima a Borgo Val di Taro. Il centro del paese riconquista il ruolo di cuore pulsante della manifestazione, in un tripudio di degustazioni e voci desiderose di raccontare le storie dei sapori dell’Appennino. Nella versione 2022, l’evento si concentra su un ricco mercato di prodotti alimentari e non, che partecipano alla straordinaria celebrazione del re del sottobosco.

Neanche il tempo di riprendersi dall’esplosione della febbre micologica, che Albareto già torna protagonista il 9 ottobre con la Festa della Castagna di Folta, tradizionale celebrazione di un frutto prelibato dell’autunno, qui proposto sotto ogni possibile forma. La risposta di Borgo Val di Taro arriva nello stesso giorno, che assume quindi i contorni di un compleanno dell’achenio: a cura della Pro Loco di Borgotaro, la Festa della Castagna invade la piazza del paese con il mercato tematico stagionale e una serie di eventi avvolti dal profumo di caldarroste, castagnaccio e frittelle. Ovviamente, di castagne.

Il più lussuoso dei prodotti autunnali prenota ovviamente il gran finale con ben due weekend. A Bedonia, nei giorni del 22, 23, 29 e 30 ottobre, la Fiera del Tartufo apre le porte della nona edizione di una rassegna di sublime profilo gastronomico. Anche se il programma è ancora in via di definizione, si prevedono due weekend ad alto tasso di gusto, tra aperitivi e pranzi in uno spumeggiante clima di festa e spettacoli di strada.

Ph- Carla Soffritti

Print Friendly, PDF & Email