martedì, Gennaio 31Settimanale a cura di Valeria Sorli

Edoardo Raspelli- Tartufi a confronto nel Festival in Lunigiana

Nel Parco Nazionale dell’ Appennino Tosco Emiliano, tra Parma e La Spezia, profumata fine settimana della gola

A BAGNONE (MS) FESTIVAL DEI TARTUFI CON CONFRONTI ASSAGGI E INCONTRI

Sabato 17 dibattito condotto da Edoardo Raspelli con produttori e cercatori di Lunigiana, Val Trebbia, Val Tidone, Val Nure, Colline Sanminiatesi, Parma, Piacenza- Tra gli ospiti anche la vice presidente della Regione Toscana

La manifestazione “PRIMO FESTIVAL DEL TARTUFO IN LUNIGIANA E PRODOTTI DEL TERRITORIO” nasce con l’obiettivo di promuovere uno dei prodotti di maggior valore del bosco all’interno dell’Area Mab Unesco e del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano.
Il Primo Festival del Tartufo in Lunigiana, mediante un programma di iniziative che si svolgeranno per le strade del centro storico di Bagnone ( in provincia di Massa Carrara, tra montagna e mare, tra Parma e La Spezia, vicino a Pontremoli) prevede la possibilità di assaggiare e acquistare il pregiato fungo negli espositori specializzati.
Con l’evento, che si terrà il sabato 17 dicembre e domenica 18 , si vogliono coinvolgere i turisti, gli appassionati della cucina, i curiosi, che oggi forse non viaggiano ancora e che vivono immersi nel mondo digitale e dei social, ma che in futuro potranno essere i protagonisti dei flussi turistici.
Per questo il festival vorrà incoraggiarli a intraprendere “esperienze” nuove, attraverso una realtà che è quella a stretto contatto con la natura,con l’ambiente, con i frutti della terra che solo un territorio coltivato con cura e amore può offrire.
All’evento saranno presenti aziende agricole del territorio che intendono promuovere (attraverso degustazioni guidate con i loro prodotti, quali vino, farine, testaroli, olio, formaggi, ortaggi, principalmente biologici e a Km 0) una maggiore sensibilità del consumatore a orientarsi verso cibi autentici, genuini, veri e di elevate qualità organolettiche e nutrizionali.
All’interno dell’evento troverà spazio, nella sede del Consiglio Comunale di piazza Roma, una consulta con giornalisti del settore agroalimentare, operatori economici e ristoratori. Nel corso della tavola rotonda, sarà possibile conoscere meglio le esperienze dei vari tartuficoltori, il legame con il territorio e le ricadute economiche sul turismo locale e regionale
Il festival sarà inoltre arricchito da eventi collaterali, come la dimostrazione sulla ricerca del “fungo prezioso” con i cani da tartufo.

Sabato 17 Dicembre alle 10.15 al Teatro Comunale F. Quartieri di Bagnone (Massa Carrara)
Il bosco e il tartufo : una risorsa da scoprire e valorizzare
L’incontro è diretto da Edoardo Raspelli.
All’inizio ci saranno i saluti da parte dell’ avvocato Giovanni Guastalli , sindaco del comune di Bagnone, di Gianluigi Giannetti ,presidente dell’Unione dei Comuni Montana Lunigiana , della professoressa Lucia Baracchini, Dirigente Scolastico dell’ Istituto Pacinotti – Belmesseri e Consigliere Comunità del Cibo di Crinale 2040 .I lavori saranno aperti dall’avvocato Stefania Saccardi , vicepresidente Regione Toscana ed Assessore all’Agricoltura .
La Tavola rotonda avrà questo tema:”Il contributo della tartuficoltura nello sviluppo di un territorio: esperienze a confronto”.
Intervengono:
– Simone Mori. Il tartufo in Lunigiana
– Ranca Tartufi . Il tartufo in Val Trebbia – Val Tidone – Val Nure
– Guido Franchi. Il tartufo delle Colline Sanminiatesi
– Giovanni Pattonieri, Direttore del Gal del Ducato . Il tartufo a Parma e Piacenza
– Giuseppe Maghenzani – La consulta del tartufo, quali opportunità ?

II programma momento per momento

Sabato 17 dicembre dalle 10 alle 22
ore 10- Inaugurazione – Apertura stand piazza Roma.
ore 10.20 – Convegno “Il bosco e il tartufo: una risorsa da scoprire e da valorizzare” modera Edoardo Raspelli-Teatro F. Quartieri
ore 10/22 – Area degustazione street food piazza Roma.
Domenica 18 dicembre dalle 10 alle 17
ore 10/17 – Apertura Stand Area degustazione_ street food-piazza Roma-
ore 10/12 – Dimostrazione ricerca con cani da tartufo- piazza Mons. Rosa-
ore 10.30 – “Bagnone Segreta” con Sigeric – info-prenotazioni: 3318866241

Area Festival
Piazza Roma Area degustazione street food.
Alcune proposte: taglieri con salumi formaggi a base tartufo e non, bruschette miste con tartufo, tagliolini al tartufo, testaroli al tartufo e ai funghi; degustazioni di torte, castagnaccio, cian con ricotta, gelato di castagne e tartufo con farina di castagne, crostata con miele al tartufo, birre artigianali, liquore tartufo.
Portico Palazzo Consiliare e Monumento ai caduti
Mercatini artigianali e gastronomici
Piazza Europa – Teatro Ferdinando Quartieri
Convegno “Il bosco e il tartufo: una risorsa da scoprire e da valorizzare”
Piazza Mons. Rosa
Dimostrazione ricerca con cani da tartufo

Dove Mangiare…..
Ristorante Gugú , Bagnone , piazza Roma.
Le proposte: uovo morbido e croccante su spuma di patate e tartufo nero, dadolata di cervo con jus e tartufo, spaghetti alla chitarra con crema all uovo e tartufo.
Ristorante I Fondi, Bagnone, via della Repubblica.
Le proposte: ravioli con ripieno al tartufo e bufala, filetto di scottona con tartufo e funghi porcini.
Ristorante Il Tagliere, Bagnone, via della Repubblica.
Le proposte: pinsa tartufi e speck (4 formaggi, speck, tartufo a scaglie).
Trattoria del Ponte, Bagnone, piazza Europa
Le proposte: tartare di fassona piemontese con scaglie di tartufo; ravioli lunigianesi al tartufo, tagliolini al tartufo, filetto di scottona irlandese con tartufo, tagliata di scottona irlandese con tartufo, pizza tartufata.
Ristorante Locanda Fermento Bagnone – Loc. Mochignano
Le proposte: tagliolini 33 tuorli , zabaione salato e tartufo nero pregiato, millefoglie di testarolo al tartufo “azienda agricola Simone Mori”, uovo pochè 63 , spinaci, pinoli, fonduta di parmigiano vacche rosse e tartufo nero.
Agriturismo Al Vecchio Podere Bagnone – Loc. Mochignano
Le proposte: gnocchi di castagne con crema ai formaggi e tartufo, ravioli di cinghiale con funghi e tartufo, filetto di maiale al tartufo.

Come raggiungere Bagnone
In Auto: tramite autostrada è raggiungibile dal Sud attraverso Autosole A1 fino a Firenze e poi attraverso la Firenze Mare A11 e la Livorno-Genova A12.
Dal Nord attraverso Autosole A1 fino a Parma e poi l’autostrada della Cisa A15. Casello di uscita: Aulla-Pontremoli
In treno: linea Ventimiglia-Pisa-Roma• Linea: Genova-Parma-Bologna• Linea: Livorno-MilanoStazione di arrivo: Villafranca-Bagnone

Print Friendly, PDF & Email