domenica, Settembre 19Settimanale a cura di Valeria Sorli

Da avvocato a insegnante di yoga ai Caraibi: la storia di Maria Pucci

Aruba / Maggio 2021 – Mettere in discussione la propria vita e uscire dalla propria confort zone non è semplice, eppure alle volte è quello che serve per trovare la propria strada. La storia di Maria Pucci, nata in Venezuela da padre italiano e mamma venezuelana, ci insegna che alle volte rischiare per trovare la propria dimensione può dare i suoi frutti.

Da quando aveva 7 anni, Maria ha passato tutte le sue vacanze ad Aruba, Isola dei Caraibi del Sud situata a 20 km dalle coste del Venezuela e caratterizzata dalla particolarità di essere una delle poche isole dei Caraibi a trovarsi fuori dalla rotta degli uragani, fattore che le permette di godere di una temperatura media di 28 gradi con un po’ di vento in qualsiasi periodo dell’anno. Affascinata dalla sicurezza, la pace e la qualità della vita che contraddistinguono questo luogo, ha scelto di farne la sua casa. Ed è proprio qui che, stimolata dal contatto con una natura facilmente accessibile, ha trovato la forza di lasciare il suo lavoro di avvocato e di trasformare ciò che fino a quel momento era stata una passione, lo yoga e il benessere in senso ampio, nel suo lavoro. Maria racconta “Le bellezze naturali di quest’isola, le spiagge bianche, il mare dalle mille tonalità di blu, turchese e verde acqua, i paesaggi selvaggi e incontaminati della costa Nord hanno risvegliato il mio vero IO permettendomi di trovare una connessione più profonda con gli elementi naturali che mi circondano”.

Quando le si chiede qual è il suo consiglio per chi sceglie di visitare Aruba, ci risponde “vivere la spiaggia e il mare il più possibile, godersi ogni meraviglioso tramonto, fare yoga sul mare, un trattamento spa all’aperto accarezzati dalla brezza caraibica, escursioni in barca o in catamarano per un contatto più profondo con il mondo sottomarino e cercare locali, ristoranti e luoghi non turistici per assaporare al meglio la “vera Aruba”, quella più autentica”. Tra i suoi luoghi preferiti per un pranzo o una cena da vero local ci consiglia lo Zeerover, The Secret Garden, Charlies Bar, La Tavola, Moomba Beach, Bochincha e Lola Taqueria. Maria prosegue dicendo “è consigliabile affittare una macchina per scoprire Aruba autonomamente in quanto è un’isola piccola, sicura e facile da visitare e non dimenticatevi di includere una visita ai variopinti murales di San Nicolas e al Parco Nazionale Arikok”.

Oggi Maria è una istruttrice di Yoga certificata Yoga Alliance in Costa Rica, e di Antigravity Fitness, che svolge ad Aruba soprattutto all’aperto, a contatto con la natura che tanto l’affascinava e che la ha aiutata a trovare la sua strada. Oltre a questo, la sua naturale propensione alla condivisione di storie, di stati d’animo e di conoscenza di luoghi e culture, l’hanno portata a raggiungere oltre 75mila followers su Instragam, dove, oltre a raccontare del suo lavoro e delle sue attività, racconta come è vivere quotidianamente su un’isola paradisiaca dove splende sempre il sole.

Print Friendly, PDF & Email