giovedì, Maggio 23Settimanale a cura di Valeria Sorli

Comuni Sostenibili On The Road

Comuni Sostenibili On The Road,

online il video della tappa di Lecce

Prosegue il viaggio della Rete dei Comuni Sostenibili nei comuni e nelle città d’Italia per raccontare le buone pratiche di sostenibilità locali promosso dalla Rete dei Comuni Sostenibili

e ALI Autonomie Locali Italiane

 

Un viaggio nei Comuni italiani che hanno avviato la transizione ecologica. Undici tappe in undici comuni per raccontare le esperienze e le buone pratiche realizzate dalle amministrazioni sui temi della sostenibilità ambientale, economica, sociale e istituzionale, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. È la prima edizione di Comuni Sostenibili On The Road, l’iniziativa promossa dalla Rete dei Comuni Sostenibili, ALI Autonomie Locali Italiane e Leganet srl, realizzata con il sostegno di Enel, il patrocinio di ASviS l’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile e le media partnership di Rai Radio 2, Caterpillar M’illumino di Meno e The Post Internazionale (TPI).

 

La puntata della tappa di Lecce, già parte della Rete dei Comuni Sostenibili, è online da venerdì 7 aprile ed è disponibile sui siti web, social network e canali YouTube dei promotori dell’iniziativa, Rete dei Comuni Sostenibili (www.comunisostenibili.eu) e ALI Autonomie Locali Italiane (www.aliautonomie.it), ma anche sui canali di comunicazione del Comune di Lecce.

 

Ecco i protagonisti della puntata: Carlo Salvemini (sindaco di Lecce), Pietro Camardella (responsabile E-Mobility Puglia e Basilicata per Enel X Way), Fabiana Cicirillo (assessore alla cultura e alla pubblica istruzione del Comune di Lecce), Angela Valli (assessore all’ambiente del Comune di Lecce), Enrico Scalera (head of delivery & ops Campania, Puglia e Basilicata per Enel X), Daniela De Donatis (coordinatrice Apicoltura Urbana Lecce).

 

“La Rete dei Comuni Sostenibili è un’associazione d’avanguardia sui temi della sostenibilità con un progetto innovativo unico in Italia e tra le esperienze più avanzate in Europa. L’iniziativa di Comuni Sostenibili On The Road – dichiarano il direttore e il presidente della Rete, rispettivamente Giovanni Gostoli e Valerio Lucciarini De Vincenzi -si colloca all’interno di un’intensa attività progettuale con l’obiettivo, da un lato, di far crescere la consapevolezza dell’importanza dei comuni nel raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 e, dall’altro, dalla volontà di dare protagonismo a chi è impegnato nelle comunità locali, a partire dai sindaci e degli amministratori locali, per realizzare la transizione ecologica raccontando esperienze concrete e progetti realizzati. Ringraziamo quindi il sindaco Carlo Salvemini e tutto il Comune di Lecce per la collaborazione”.

 

“I centri urbani sono i principali produttori di emissioni climalteranti – dichiara il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini – dunque, se vogliamo conservare la speranza di un futuro vivibile, occorre lavorare alla riconversione ecologica delle città. La Rete dei comuni sostenibili sostiene gli amministratori nella gestione di questo difficile processo che sottopone le popolazioni a cambiamenti che vanno governati e gestiti, anche per non generare rigetto nei confronti delle scelte che gli amministratori sono chiamati a compiere. La comunicazione è dunque importante: informare e sensibilizzare, come si fa con l’iniziativa ‘comuni on the road’, è parte fondamentale del processo di cambiamento che stiamo attivando a Lecce e nelle altre città della Rete”.

 

L’iniziativa rientra all’interno di un progetto innovativo già avviato dall’associazione Rete dei Comuni Sostenibili che ha l’ambizione di accompagnare i comuni nella “messa a terra” e nel raggiungimento dei 17 obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Ciò attraverso azioni concrete dei governi locali e un monitoraggio unico in Italia con un “set” di 101 indicatori per misurare l’efficacia delle politiche locali di sostenibilità, realizzato in collaborazione con l’ASviS Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile. Strumenti e servizi utili alla pianificazione strategica. Le città e i comuni, infatti, sono fondamentali per raggiungere più di 100 dei 169 target dell’Agenda 2030. Comuni e città, oltre ad essere l’architrave istituzionale dell’Italia, sono da sempre protagonisti dei grandi cambiamenti del Paese.

 

Cos’è la Rete dei Comuni Sostenibili

La Rete dei Comuni Sostenibili è un’associazione nazionale senza scopo di lucro aperta all’adesione di tutti i comuni italiani e unioni di comuni, a prescindere dalla dimensione, collocazione geografica e colore politico dell’amministrazione comunale.

L’associazione promuove politiche per la sostenibilità ambientale, sociale, culturale ed economica, con un progetto innovativo e concreto, valorizzando le buone pratiche e accompagnando le amministrazioni locali alla territorializzazione e al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030. È nata nel 2021 su iniziativa dell’associazione delle Autonomie Locali Italiane (ALI), Città del Bio e Leganet, in collaborazione con ASviS, l’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile e in sinergia con il Joint Research Center della Commissione europea. Nel primo anno e mezzo di attività hanno aderito già 80 comuni e città ed è in costante espansione con oltre 300 manifestazioni d’interesse.

 

Rete Comuni sostenibili https://www.comunisostenibili.eu/

Facebook, Instagram, Twitter e LinkedIn @retecomunisostenibili

Canale Telegram @comunisostenibili

Print Friendly, PDF & Email