giovedì, Ottobre 17Settimanale a cura di Valeria Sorli

Cinema: A Mano disarmata

 

Un filo sottile collega il regista del film «A Mano disarmata» al titolo qui già presentato («Il Traditore»). Claudio Bonivento – infatti – aveva dedicato proprio al giudice Falcone la serie “L’Attentatuni. Il grande attentato” andata in onda nel 2001 su Rai 2.

E oggi racconta una altra storia vera, quella di Federica Angeli, la cronista che abita ad Ostia: «Ero in casa. Sentii dalla strada un uomo che urlava: ‘Non sparare, fermo!’. Poi due colpi di pistola. Mi affacciai al balcone, come tanta altra gente, e vidi la scena. In strada c’erano degli uomini che correvano…». Erano esponenti di clan rivali. Per questa testimonianza, e per il suo lavoro, la donna riceverà minacce di morte, che la costringeranno a vivere sotto scorta permanente.

«A Mano disarmata» (Italia 2019. 107′) ricostruisce la sfida alla malavita da parte della giornalista de “La Repubblica”, a partire da quel Luglio del 2013. Il regista si è posto l’obiettivo di realizzare il film: «con lo stesso impegno e con la stessa passione che contraddistingue e merita una storia come questa, fatta di scelte, di dubbi, di solitudine; ma insieme di forza, di coraggio e di amore, che caratterizzano la vita di una donna, giornalista, moglie e madre: è stata la prima persona che abbia denunciato alla Magistratura gli atti perpetrati da cosche criminali nei confronti della popolazione del litorale romano.»

Anche Claudia Gerini ha vissuto ad Ostia e ne veste i panni con convinzione: «Sono orgogliosa di interpretare Federica Angeli. Raccontiamo la sua battaglia per la legalità, le vicende di una cronista coraggiosa, ma anche la storia di una donna dall’umanità travolgente, di una compagna e di una madre tenera…».

E la stessa Angeli descrive questo (insolito) rapporto su Facebook: «È una sensazione strana quella che si prova a vedere che la tua storia è diventata un film. Gran parte della riuscita è dovuta a Claudia Gerini. Siamo diventate amiche, abbiamo pianto e riso insieme…».

Le riprese si sono concluse a Roma il 4 Dicembre 2018. Al fianco dell’attrice protagonista, Francesco Venditti ha il ruolo del marito della giornalista, Francesco Pannofino fa il direttore del giornale e completano il cast Mirko Frezza e Rodolfo Laganà.

Sceneggiatura di Domitilla Shaula Di Pietro, tratta dall’omonimo libro edito da Baldini + Castoldi. Prodotto da Andrea di Nardo. Produzione: Laser Film con Rai Cinema. Distribuzione: Eagle Pictures. Uscita in sala Giovedì 6 Giugno 2019.

Print Friendly, PDF & Email