lunedì, Ottobre 3Settimanale a cura di Valeria Sorli

Avvistati draghi nell’antica città desertica di AlUla!

AlUla, Regno dell’Arabia Saudita – 25 agosto 2022:

Draghi sputafuoco sono stati avvistati nascosti nelle tombe nabatee di Hegra, risalenti a 2.000 anni fa e patrimonio UNESCO ad AlUla, in Arabia Saudita.

L’attesissimo, epico, dramma fantasy “House of the Dragon”, prequel della serie fenomeno mondiale della HBO “Game of Thrones”, si è recato negli spettacolari paesaggi di AlUla nell’ambito di una campagna promozionale per il lancio della serie che va in onda oggi in tutto il mondo e nella regione su OSN+.

Il filmato, pubblicato sui social media, è stato girato presso l’area archeologica e presenta, grazie all’uso della CGI, il drago di Daemon Targaryen, Vhagar, che fa strage con le sue fiamme e la sua imponente mole.

Le celebrazioni sono proseguite con il sigillo della Casa del Drago impresso sull’iconica formazione rocciosa naturale di AlUla, l’Elephant Rock, e con un gigantesco teschio di drago Balerion visibile nel Diwan di Jabal Ithlib, uno dei siti più affascinanti di Hegra e nello splendido paesaggio di Wadi Al Fann.

Le sorprendenti attivazioni continueranno per tutta la serie, con ulteriori apparizioni di draghi presso i diversi monumenti naturali e artificiali di AlUla. Le attivazioni di OSN+ sono state create dal produttore e regista Tom Jauncey dello studio di contenuti creativi Beautiful Destinations per coinvolgere i fan e stimolarne di nuovi a scoprire la serie prima del vero ed emozionante viaggio in “House of The Dragon”, una serie destinata a dominare il panorama televisivo.

La serie, basata su “Fire & Blood” di George R.R. Martin e ambientata 200 anni prima degli eventi di Game of Thrones, racconta la storia della Casa Targaryen.

“Grazie alla sua importanza storica e archeologica nella regione, nonché alle suggestive formazioni rocciose nel deserto dell’Arabia Saudita, AlUla era senza dubbio la location ideale per OSN+ per attivare una delle più grandi prime televisive, House of the Dragon, il prequel di Game of Thrones della HBO, sia a livello globale che nella regione”, ha dichiarato Ashley Rite, VP of Marketing & Growth di OSN+. “Siamo lieti di aver collaborato con la Royal Commission for AlUla per una campagna promozionale altamente esperienziale e coinvolgente”.

Phillip Jones, Chief Destination Management and Marketing Officer della Royal Commission for AlUla (RCU) ha spiegato: “Con i paesaggi ultraterreni di AlUla e gli antichi siti realizzati da civiltà che risalgono a 7.000 anni fa, AlUla è il luogo perfetto per presentarsi come la casa dei draghi. Grazie alla lunga storia e il ruolo di crocevia di civiltà, AlUla ha i suoi miti, le sue leggende e le sue storie da raccontare. Siamo molto felici di prestare la nostra destinazione ai team di HBO e OSN e di far parte del fenomeno di Game of Thrones”.

L’Arabia Saudita offre uno sconto del 40% per lungometraggi, serie televisive e documentari internazionali e locali che prevedono di essere girati nel Regno. Film AlUla, l’agenzia cinematografica della Royal Commission for AlUla, istituita per promuovere e sostenere la produzione cinematografica e televisiva internazionale nella regione di AlUla, ha sostenuto le attivazioni con lo scouting e l’autorizzazione delle location.

AlUla offre ai registi una grande varietà di paesaggi in cui girare tra cui paesaggi desertici, interessanti formazioni rocciose, oasi lussureggianti e siti storici. Film AlUla sostiene con incentivi alle riprese e facilitazioni sul campo. Di recente inoltre ha accolto il thriller d’azione statunitense “Kandahar” di Ric Roman Waugh con Gerard Butler e la produzione nazionale “Norah” scritta e diretta da Tawfik Alzaidi.

Print Friendly, PDF & Email