martedì, Aprile 23Settimanale a cura di Valeria Sorli

Auguri Heather Parisi

 

Una cosa è certa, se non ci fosse stata mancherebbe un pezzo di TV fondamentale della nostra storia televisiva. Bionda, simpatica e modesta, arriva dall’America con un pugno di sogni negli occhi, il sorriso pulito e un talento pazzesco da ballerina classica al servizio dello show made in Italy. Lei, l’Americana dalle origini Calabresi: Heather Parisi.
Approda in TV grazie a Franco Miseria, noto coreografo, il quale la nota mentre balla al “Jackie O'” a Roma, Sir Pippo Baudo, il più popolare dei cerimonieri della televisione di quegli anni, penserà al resto.
Il debutto ufficiale è con “Luna Park”, sull’allora Rete Uno. Gli Italiani la accolsero a braccia aperte e subito nacque una stella. Infatti nello stesso anno fu protagonista al fianco di Loretta Goggi e Beppe Grillo nella prima edizione dello scintillante Show del sabato sera abbinato alla lotteria Italia: “Fantastico”.
Da lì ne susseguirono varie edizioni, tutte di grande successo, di pubblico e di personale gradimento. Negli anni a seguire, di trasmissioni in trasmissioni ha lavorato gomito a gomito al fianco dei più grossi nomi del firmamento: Baudo, Goggi, Milva, Banfi, Dorelli, Fracci, Vianello-Mondaini, Celentano, Bonaccorti, Magalli, Bongiorno, Bonolis, giusto per citare qualcuno.
A lei l’onore e l’onere di aprire le trasmissioni con indimenticabili sigle, così che macina, anche, successi discografici. Da “Disco Bambina”, “Cicale”, “Crilù”, “Ceralacca”, “Teleblù” etc., vende milioni di dischi e tra premi, riconoscimenti e approvazione di pubblico e critica, la Parisi incarna perfettamente il ruolo di show girl a tutto tondo che piace al grande pubblico.
Da metà anni ’90 le sue apparizioni, da protagonista, iniziano a diminuire e di tanto in tanto si concede a importanti ospitate. L’ultimo impegno in prima serata risale al 2016, in un’operazione che, non solo riporta il gran Varietà su Rai Uno, ma la vede al fianco dell’ultima show girl della TV Story, Lorella Cuccarini. Il Varietà non poteva che chiamarsi “Nemicamatissima”, per ricordare i titoli degli anni ’80, puntualmente smentiti da entrambe. Ma ironia della sorte, se prima di allora non lo sono mai state, dopo i due special, lo sono divenute. Infatti, anche mentre siamo in stampa, le due continuano in lunghi botta e risposta. Peccato.
Sembra che lo Show sia servito a mostrare una Parisi diversa, ma certamente è servito a riconfermare che resta una grande artista dalle doti eccezionali. E’ giusto che ognuno gestisce, la propria arte, in proporzione alla vita privata, ai sentimenti e al personale concetto di libertà…
Noi della Gente che piace facciamo tanti auguri a Heather Parisi per il suo compleanno del 27 Gennaio, per noi resterà per sempre Lady Crilù. Consigliamo a chi sia sfuggito di ascoltare “Bambina Bambina” e “A Game” incise sempre nel 2016.