domenica, Febbraio 25Settimanale a cura di Valeria Sorli

Art in motion- When art meets music and sustainability

Sempre più internazionali e numerosi, i progetti di Social Sustainability si fanno largo in contemporanea anche nel mondo della musica e dell’arte, solo all’apparenza realtà distanti tra loro ma di fatto vicine e anzi riunite concretamente dal 15 giugno 2023 al 15 gennaio 2024, nella mostra “Art in motion: when art meets music and sustainability”, dell’artista Cesare Catania che ha avviato una recente collaborazione con il Twiga Montecarlo.

I raffinati ambienti del noto locale monegasco, ospiteranno le opere del Maestro Cesare Catania che attraverso un percorso immersivo fatto di sculture, dipinti ed NFT andrà a porre l’accento sulla necessità di diffondere nel mondo il concetto di un’arte democratica, capace di parlare a tutti, senza confini e senza pregiudizi, contro ogni razzismo e ingiustizia. Un’arte genuina, autentica, che si mixa e si inserisce perfettamente in ambienti solo all’apparenza “lontani” come per l’appunto la musica e il mondo charity.

La produzione artistica di Catania, di chiara ispirazione “cubista – geometrica”, con un sapore fortemente materico nelle opere pittoriche soprattutto e con visionarie ispirazioni futuristiche nelle opere digitali, apre il sipario sul mondo Twiga che non è soltanto atmosfere glamour ed eventi di portata mondiale, ma anche e da sempre realtà impegnata in progetti di sostenibilità sociale declinati in diversi ambiti.

“La mostra “Art in motion”, inserita in un contesto di sostenibilità e democrazia, diventa il pretesto per far incontrare arte digitale e arte musicale, facendo così vivere ai clienti del Twiga Montecarlo un’esperienza densa di emozioni e suggestioni. Alla base della partnership stretta con il Twiga vi è l’idea che un incubatore artistico non debba essere necessariamente legato solo a musei, gallerie d’arte e strutture simili ma anche realtà che esulano dal mondo artistico o prettamente culturale” spiega l’artista Cesare Catania che conclude: “Arte, NFT, Metaverso e Musica si fondono pertanto in un unico progetto artistico. Dobbiamo abituarci ad attivare le emozioni e i sentimenti in qualunque circostanza, non solo nei musei. A questo corrisponde la mia idea di democratizzazione dell’arte contemporanea”.

La collaborazione con il Maestro Catania si inserisce all’interno del Progetto “Twiga Worldly Women” che si interessa di sostenibilità sociale: sofisticate ed esperte, competenti e informate, illuminate e acute, perspicaci e cosmopolite, le Ambassador “Twiga Worldly Women” sono donne d’affari che ben si sposano con i valori di Twiga di status, libertà, dinamicità e sicurezza, dedicate a loro volta a cause sociali rilevanti e impegnate nel supporto delle comunità.

Ambassador del Twiga e del progetto dedicato alle donne, è Alessia Castelli, editor della rivista internazionale “Monaco Women” e imprenditrice monegasca, con una grande attenzione e sensibilità verso tematiche in difesa della donna e progetti ed eventi legati al mondo charity – sostenibilità.

La collaborazione tra un artista del calibro di Cesare Catania e una realtà superlativa come il Twiga Montecarlo segna l’inizio di un percorso in cui l’Arte si lascia contaminare e contamina, dove nulla è solo quello che appare e dove l’attenzione verso chi è in difficoltà diventa elemento prioritario che guida eventi, progetti, idee e obiettivi.

Cesare Catania

Artista italiano di origini milanesi e un percorso di studi alle spalle focalizzato su ingegneria e matematica, Cesare Catania è pittore, scultore e creatore di NFT, con una fortissima passione per la musica e la fotografia da un lato, le nuove tecnologie e la scienza dall’altro. Forbes lo ha inserito tra i 20 artisti al mondo più competenti in materia di Metaverso e NFT. L’amore per l’astratto e il cubismo si ritrova un po’ in tutta la sua produzione che di recente ha trovato la massima espressione nel Progetto “L’Abbraccio”, voluto, ideato e promosso dallo stesso Catania con l’obiettivo di diffondere un’arte democratica, senza pregiudizi e senza confini, contro razzismo e discriminazioni di ogni genere, ricevendo il sostegno di enti e istituzioni italiani e internazionali. Agli inizi del 2023 l’artista è stato inoltre nominato negli USA “Official Worldwide Ambassador of the International Hugging Day”. Famosa e apprezzata anche la sua particolare tecnica meglio noto come “Tecnica Catania”, basata su un sapiente mix di acrilici e siliconi al fine di conferire una sorta di tridimensionalità ai dipinti.

Twiga Montecarlo

Twiga, che significa giraffa in Swahili, trae ispirazione dall’affetto dell’imprenditore e leggenda della F1 Flavio Briatore per l’Africa. Affascinato e incuriosito dal paesaggio costiero e temperato di Malindi, ha voluto trasmettere l’incanto selvaggio della città Keniota in un nuovo concetto, mirando a diventare un luogo accogliente e affascinante per una clientela sofisticata e cosmopolita. Con una proposta culinaria che fonde le tradizioni Italo-Asiatiche, un sorprendente menù di cocktail ed un locale recentemente rinnovato, Twiga Monte Carlo offre serate sorprendenti e memorabili alla sua clientela internazionale. Aperto tutto l’anno, l’ambiente presenta tutte le caratteristiche del concetto urbano di Twiga, pioniere nel mercato nell’assicurare un’esperienza completa di altissima qualità sia per quanto riguarda il ristorante, sia il club. Fin dalla sua inaugurazione nel 2014, il locale ha attirato una clientela alla ricerca di nuove esperienze grazie alla sua combinazione di cucina raffinata e creativa, servizio impeccabile, design eclettico e atmosfera coinvolgente.

Monaco Woman

Rappresenta nel mondo dell’editoria internazionale, e non solo, una “finestra” aperta su un mondo che non è solo bellezza, moda e lifestyle ma anche preziosa armonia di glamour, eleganza e storia che da sempre contraddistinguono il mondo femminile. L’immagine che si vuole promuovere è quella di una donna vera, capace di affascinare anche e soprattutto per il suo spirito e le sue capacità, indipendentemente che sia mamma, modella, manager o altro ma sempre e comunque specchio della realtà.

Print Friendly, PDF & Email