martedì, Aprile 23Settimanale a cura di Valeria Sorli

Angelo Calculli: “Vola” a Sanremo con Achille Lauro

Angelo Calculli è un avvocato e music & film producer lucano molto conosciuto e apprezzato in Italia e in America. Matera è la sua città d’origine, ma la ricerca di una location d’eccezione per le sue produzioni cinematografiche lo ha portato a vivere e ad apprezzare la bellezza di Maratea, altra meta lucana sotto i riflettori. <<Il cinema la premia poco rispetto a quello che offre – ha commentato Calculli. Personalmente ho girato e prodotto li 4 opere tra corti e lungometraggi. Da ultimo ho co-prodotto L’Eroe che porterà Maratea nelle sale di tutta Italia distribuito da Vision Distribution e successivamente su Sky. Ecco, solo a parlare di Maratea penso alla prossima estate e non vedo l’ora di riabbracciarla>>.

 

 

Ma andiamo a Sanremo, con l’avvocato Calculli passare dal cinema alla musica è veramente <<un gioco da ragazzi!>>. Con lui abbiamo margini molto ampi di interazione. E proprio a noi de La Gente che Piace ha rivelato in esclusiva una grande novità!

“Faccio parte del Management di Achille Lauro insieme a Friends & Partner – cosa che mi fa molto onore poiché è la più grande struttura di management e concerti italiana e con la Bett-One di Roma. Ma a prescindere dal lavoro sono molto legato da affetto e fortissima amicizia con Lauro e la sua famiglia e ho trovato in Cristina, sua madre, la sorella che non ho mai avuto. Le aspettative sono: andiamo a Sanremo e non ci aspettiamo nulla. E’ un di cui che ci ha visto invitati e che abbiamo deciso di accettare con lo spirito che è tipico di Achille Lauro: andiamoci a divertire ma facendo qualcosa di diverso. Tutto qui”.

 

 

Rolls Royce. È un testo che la critica apprezzerà?

“Beh la critica in gran parte si è espressa con i voti e le pagelle il giorno dell’ascolto del brano. Se non avessimo i piedi ben saldi per terra e non affrontassimo Sanremo con spirito professionalmente goliardico  a quest’ora, visti i voti e lette le bellissime corali parole dei giornalisti, staremmo volando sulle nuvole della Liguria. Invece siamo molto concentrati solo sul portare a casa una buona performance e cogliere la possibilità di far conoscere Lauro anche ad un pubblico che oggi non lo segue e non lo conosce e che erroneamente lo paragona ad altri”.

E il grande pubblico?

“E’ proprio quella la vera scommessa. Lo abbiamo pensato da subito. Anche quando abbiamo fatto uscire il libro pensavamo al pubblico dei lettori. Ed è successo un miracolo: in tre giorni vendute oltre 9000 copie e siamo alla seconda edizione e si palesa la terza. Siamo primi sulle classifiche Amazon per libri/musica ma anche su Libri/Varie di Repubblica. Qualcosa vorrà dire. Mi capita spesso di assistere a scene in cui mature signore e adulti signori chiedono a Lauro per strada di farsi una foto con lui da destinare a  figli o figlie : sarà vero o piace pure a loro e si vergognano ad ammetterlo?”

 

 

Come sarà la performance artistica di Achille Lauro sul palo dell’Ariston?

“Questo lo sa solo Achille Lauro. Non è prevedibile e anche se si programma qualcosa di prestabilito è difficile che poi accada. Questa è la sua vera forza. Sa solo lui esattamente quello che farà e come lo farà. E’ un genio della new comunication. Indiscusso. Ma l’avete visto? E’ un modello fashion prestato alla musica e più in genere all’arte. Non contano le griffe che indossa.  Io personalmente conosco Philippe Plein e …..chissà. Ma Lauro è Lauro e potrebbe presentarsi con outfit cinese o in pigiama e noi resteremmo a bocca aperta a guardarlo.  Lui è la moda!”.