sabato, Giugno 22Settimanale a cura di Valeria Sorli

Alviero Martini- La sfilata alla Milano Fashion Week

Sotto il sole, il freddo e infine la pioggia, si è conclusa la Milano Fashion Week, portando molti buyers da tutto il mondo e attesi più che mai. La ripresa del settore che ricordiamo ha una grande incidenza nel PIL nazionale, finalmente tira un sospiro di sollievo. Le tendenze  per l’autunno/inverno 2023-24 sono infinite: si sono viste collezioni coloratissime, altre tutto black, confermato l’over size, ovvero tutto l’abbigliamento di due taglie in più, a discapito dell’estetica. Vedremo persone con la giacca o il cappotto della madre taglia 54, è così, e le esagerazioni spesso hanno vita breve e talvolta dilagano tra i giovani, ma a Milano da sempre quel che conta è la qualità.
Il Made in Italy, e ovviamente oggi la sostenibilità della quale si parla molto, ma ci vorranno ancora anni prima che si metta in atto una vera e propria filiera “green”. La sfilata ALV by Alviero Martini ha proposto bianco e nero, (mood visto in molte passerelle), ha rilanciato il guanto lungo da sera, le cappe e stole in ecopelliccia e un finale rosso passione, che ha suscitato un grande apprezzamento. Le stravaganze eccessive le vedremo a Parigi, dove l’imperativo è stupire! Molte maison sono leader nel profumo pertanto le sfilate sono propense a far ricordare il nome più la portabilità. Successivamente ci sarà Londra, nota per le proposte avanguardiste, stupore, proposte audaci, ma è sempre il nostro Pret a Porter Made In Italy ad avere la prima posizione per portabilità, eleganza e stile.
Viva Milano!
Print Friendly, PDF & Email

1 Comment

Comments are closed.