domenica, Agosto 1Settimanale a cura di Valeria Sorli

Alviero Martini- I fiori di Natale

La natura ci regala meravigliose fioriture, riservandoci anche per il Santo Natale, una lunga schiera di fiori o piante con le quali potremo fare regali speciali, addobbando anche le nostre case e le tavole, rendendo allegro, caloroso e benaugurante il nostro cenone o pranzo di Natale.
La tradizione cristiana vede in assoluto al primo posto la rievocazione della nascita del bambino Gesù con il presepe,  chi si cimenta con l’allestimento di vere e proprie opere d’arte. La tradizione napoletana sforna ogni anno milioni di statuine a tema, attendendo la notte della vigilia per l’arrivo di Gesù bambino.                  Da bambino la mia famiglia riconosceva come unica celebrazione del Natale il presepe, e nella scarsa economia di casa, si provvedeva al muschio, fondamentale per rendere credibile la scena, poi si scartavano le statuine dell’anno prima,  si aggiungevano nuove figure,  luci e capanne di legno,  era una vera gioia per me e i cuginetti di casa.  Ricordo che mia madre con una manciata di farina, simulava la neve!
Oggi per molti il simbolo del Natale èl’abero con luci, palline colorate, fili d’argento, e chi più ne ha più ne metta.
La tradizione non rinuncia alla stella di Natale, ma anche la rosa, il cactus natalizio, l’anthurium, la bromelia, il ginepro, il vischio, il pungitopo, l’agrifoglio, il biancospino e il mirtillo rosso. Non sono però fuori luogo il giglio, il tulipano rosso o bianco, e in ogni composizione una ghianda dorata, piuttosto che spighe di grano beneauguranti.
Buon Natale con i fiocchi, Buon Natale con i fiori!

Print Friendly, PDF & Email