mercoledì, Ottobre 23Settimanale a cura di Valeria Sorli

6 Undreground

Il nuovo film “6 Underground” esce il 13 Dicembre su Netflix, con protagonisti Ryan Reynolds e l’attrice francese Mélanie Laurent. È stato presentato in questi giorni il primo trailer (3’07” con sottotitoli in italiano). L’action movie, che ha uno stile autentico ed interessante e non manca di senso dell’humor, è diretto da Michael Benjamin Bay, regista e produttore statunitense, noto per la saga di “Transformers”, e tratto da un’idea degli scrittori e produttori esecutivi Rhett Reese e Paul Wernick. I due sceneggiatori hanno raggiunto fama mondiale per la saga “Deadpool”.

Tra gli attori sul set: Dave Franco, Manuel Garcia-Rulfo, Adria Arjona, Ben Hardy e Corey Hawkins. La trama è top-secret: «Sei eroici uomini, miliardari, fingono le propria morte e, nel frattempo, costituiscono una squadra segreta. Salvano il dittatore di Türjistany – un Paese immaginario in cui è ambientata la vicenda – e organizzano la caccia a individui malvagi che minacciano il Mondo: “Non si ricorderanno di noi, ma di ciò che succederà”…»

“Six Underground” (il numero «6» sta proprio per i personaggi) è una grande produzione hollywoodiana. Le riprese sono iniziate a Luglio 2018 a Los Angeles, poi una troupe ha lavorato nel deserto e quindi in Ungheria, ma gran parte del film è stata girata in Italia, con set a Siena e Roma e – soprattutto – con tante scene tra il centro storico di Firenze, con belle vedute dall’alto dei principali monumenti e, infine, nella città di Taranto (ma risulta ambientata a Beirut).
Un cargo, proveniente da Budapest, ha scaricato una una flotta di auto, che sono state fatte esplodere durante le riprese, effettuate con impiego di elicotteri e di droni, che hanno solcato il cielo con annessi effetti speciali. Altre cifre delineano il blockbuster: i budget è di 150 Milioni di Dollari, un record per le produzioni originali del servizio di streaming. Il cast comprende solo in Italia 400 tecnici e 200 tra comparse e figuranti impegnati nella lavorazione, con 25 stuntmen operativi per acrobazie di ogni genere
tra mare, terra e aria. Poi 50 autocarri per la strumentazione tecnica e tre jet Gulfstream privati e jet da combattimento e l’utilizzo del lussuoso yacht “Kismet” (lungo cento metri), che ha subìto uno spettacolare attacco nei pressi del ponte girevole nella città dei due mari.
La colonna sonora di Lorne Balfe accompagna il ritmo continuo delle azioni. La produzione originale Netflix è realizzata in collaborazione con Skydance Media, con il sostegno di Toscana Film Commission e Apulia Film Commission. La distribuzione nelle sale dovrebbe essere di Warner Bros Pictures.

Print Friendly, PDF & Email