domenica, Febbraio 25Settimanale a cura di Valeria Sorli

Titanic- 25 anni di un capolavoro senza tempo!

Titanic è sbarcato nuovamente nei cinema e resterà ancora per qualche giorno, un luogo dove poterlo ammirare, vivere e rivivere in tutto lo splendore di una versione speciale rimasterizzata 4k in 3D, un evento unico per celebrare i 25 anni dall’uscita.

Era il 1998 e dopo una lunga e rocambolesca lavorazione i film più costoso di tutti i tempi arrivava nei cinema di tutto il mondo grazie alla ferma ed eroica determinazione del suo padre creativo, James Cameron che pur di dare alla luce un film capolavoro pensato e sognato sin da bambino, aveva obbligato la 20th Century Fox e le altre case di produzione di Hollywood ad investire cifre iperboliche.

Nell’aria c’era odore di “naufragio” al box office film eppure sin dal primo giorno in cui è venuto alla luce Titanic ha letteralmente lasciato tutto il mondo a bocca aperta, determinando non solo un successo senza precedenti guidando Cameron nell’Olimpo degli Oscar, ma lanciando carriere del calibro di Leonardo Di Caprio e Kate Winslet, trasformandosi in un film icona.

Perché tornare a vederlo al cinema? Per Titanic è il cinema, da ogni punto di vista, narrativo, scenico, emozionale, tecnologico, storico, un film capolavoro che ha segnato la storia del grande schermo e proprio qui merita di essere vissuto. La versione 2023 non fa altro che impreziosire quella originale, arricchendola di un ulteriore iperrealismo, capace di esaltare gli infiniti dettagli maniacali di Cameron, oltre che proiettare lo spettatore dentro al film stesso, acutizzando nel cuore quel coinvolgimento straordinario e irripetibile ad oggi nella storia del cinema. Interessante il fatto che per questi 25 anni il trailer ufficiale non puntasse tanto sugli effetti scenici del naufragio più famoso di tutti i tempi, ma si concentrasse sulla storia d’amore impossibile di Jack e Rose, con il chiaro intento di comunicare ai  giovani di oggi che per la prima volta vedono questo capolavoro dove merita di essere visto e vissuto.

Dopo Titanic nessuno dei protagonisti coinvolti sono tornati in ruoli analoghi a partire da Cameron dedicatosi da quel momento in poi alla creazione del mondo di Avatar; lo stesso Di Caprio ha abbandonato per sempre l’immagine e i ruoli simili a Jack, quasi consapevole dell’impossibilità di ribissare se stesso, per arrivare alla stessa Kate Winslet, che nonostante la bravura e la duttilità artistica resterà per tutti Rose anticonformista e ribelle.  D’altra parte, quando l’alchimia della perfezione si materializza è difficile trovarne la sua replicabilità: se da un lato la colonna sonora più venduta di sempre è quella scritta da James Horner per il film, anche My Heart will go on è diventata la hit più conosciuta di Céline Dion per passare ad una lunghissima serie di elementi unici che fanno di Titanic un capolavoro irripetibile.

A distanza di 25 anni resta però incredibilmente attuale la narrazione: Titanic con il suo lusso sfrontato e la sua violenza classista è lo specchio ancora della società di oggi quello sfondo esistenziale dove si materializza lo scontro e la lotta per la sopravvivenza ma al tempo stesso è quel teatro imprevedibile dove l’amore nasce oltre ogni barriera e violenza, diventando l’unica promessa nella vita di tutti noi.

Print Friendly, PDF & Email