giovedì, Febbraio 29Settimanale a cura di Valeria Sorli

Ho vinto il Festival di Sanremo

Si è tenuta lo scorso  31 gennaio al BOBINO di Milano la presentazione di “HO VINTO IL FESTIVAL DI SANREMO”, il nuovo libro dell’autore, scrittore e discografico MARCO RETTANI e del giornalista e scrittore NICO DONVITO, nell’ambito del party “BUON ANNO DEI SOGNATORI” dell’etichetta discografica Dischi dei sognatori. E’ stato praticamente il primo grande evento di apertura legato al Festival in partenza, nonchè un’occasione per incontrare tanti amici del mondo della musica.

 

Nel corso della serata si sono esibiti grandi nomi della storia della kermese come Mietta (due volte sul podio con Canzoni e Vattene amore), Silvia Salemi, Le Deva, Antonio Maggio (vincitore de Le nuove proposte con Mi servirebbe sapere), Pierdavide Carone (autore di Per tutte le volte che incoronò vincitore Valerio Scanu), Kimono, Cioffi, Noor, Francesca Miola ed Edoardo Brogi. Presenter la bellissima  Angela Tuccia.

 

Edito da La Bussola edizioni, questo libro rappresenta una pietra miliare per tutti gli appassionati della canzone italiana e ovviamente del Festival: con l’introduzione di AMADEUS questo libro conduce il lettore in un viaggio sonoro ed emozionante che attraversa la storia del Festival, catturando l’anima di un Paese in costante trasformazione. Sanremo non è solo uno spettacolo, è il riflesso vibrante di una nazione che canta la propria storia attraverso la musica.

 

Un’immersione nelle storie di Diodato, Ermal Meta, Francesco Gabbani, Gaetano Curreri (Stadio), Valerio Scanu, Marco Carta, Lola Ponce, Simone Cristicchi, Marco Masini, Alexia, Piero Cassano (Matia Bazar), Silvia Mezzanotte (Matia Bazar), Peppe Servillo (Avion Travel), Annalisa Minetti, Fabio Ricci (Jalisse), Alessandra Drusian (Jalisse), Aleandro Baldi, Enrico Ruggeri, Riccardo Cocciante, Dodi Battaglia (Pooh), Red Canzian (Pooh), Roby Facchinetti (Pooh), Fausto Leali, Angela Brambati (Ricchi e Poveri), Angelo Sotgiu (Ricchi e Poveri), Tiziana Rivale, Riccardo Fogli, Maurizio Nuti (Homo Sapiens), Peppino Di Capri, Gilda, Iva Zanicchi, Nicola Di Bari, Bobby Solo, Tony Renis e Tony Dallara.Gli artisti hanno ripercorso alcuni dei momenti più importanti della loro carriera legati alla vittoria della kermesse della canzone italiana.

 

«Il Festival di Sanremo è una sorta di “apriti sesamo” del cuore – afferma Marco Rettani – tutti noi conserviamo ricordi della nostra vita legati a questa rassegna, in modo particolare i trenta vincitori che abbiamo invitato e che hanno scelto di far parte di questa nostra opera popolare. Ciascun protagonista restituisce una propria interpretazione della rassegna e del concetto di vittoria, scoprendo così che ogni narrazione è altresì unica. La cosa che più ci ha coinvolto è stata proprio questa, poter raccontare anche un vissuto e non solo l’aspetto aneddotico. C’è molto di più dietro quella statuetta del leoncino con la palma, spesso il sogno di una vita, o comunque sia una storia che vale la pena di essere raccontata».

 

HO VINTO IL FESTIVAL DI SANREMO” offre una panoramica completa e dettagliata delle edizioni menzionate dai vincitori.  Si tratta di un vero e proprio schedario, arricchito da immagini e dettagli e dalle classifiche complete di ogni edizione, che permettono di comprendere non solo il vincitore, ma anche i piazzamenti e le performance degli altri partecipanti. Oltre alle classifiche, vengono condivise curiosità, aneddoti e retroscena.  La preziosa collaborazione degli esperti del settore rende il libro un’opera imprescindibile per gli appassionati della kermesse. Un affresco vivido delle vite di alcuni degli artisti vincitori del Festival di Sanremo e di alcuni giornalisti, critici e addetti ai lavori che hanno vissuto quegli anni. Una raccolta di storie, dove i 30 vincitori del Festival si sono aperti con generosità, permettendo di esplorare le pieghe cruciali delle loro carriere. Ogni nota, ogni parola, diventa un tassello di un mosaico che riflette la vita, i sogni e le speranze di questi talenti.

 

Gli addetti ai lavori che hanno contribuito ad impreziosire il libro con i loro interventi sono, in ordine di apparizione: Vincenzo Mollica, Rita Pavone, Pino Strabioli, Marta Cagnola, Carlo Conti, Marino Bartoletti, Gino Castaldo, Pierdavide Carone, Paolo Bonolis, Giancarlo Di Maria, Sergio Cammariere, Antonio Vandoni, Simone Zani, Alberto Salerno, Mario Lavezzi, Carlo Marrale, Paola Gallo, Mario Limongelli, John Vignola, Ettore Andenna, Gianna Albini Bigazzi, Francesca Alotta, Carlotta Tedeschi, Dario Salvatori, Luisa Corna, Cristiano Minellono, Isabel Russinova, Patrizia Rossetti, Mal, Gerry Bruno, Depsa, Eddy Anselmi, Angela Luce, Memo Remigi, Laura Efrikian, Cristiana Ciacci, Enza Sampò e Teo Teocoli.

 

«Un termometro emotivo e sociale del nostro Paese: questo è il Festival di Sanremo – dichiara Nico Donvito – qualcosa in più di una semplice gara di canzoni. Per aiutarci a raccontare cosa ha rappresentato e cosa continua a rappresentare questa manifestazione per il pubblico italiano, oltre ai trenta vincitori e alla preziosa introduzione di Amadeus, abbiamo coinvolto alcuni dei principali narratori della rassegna, il cosiddetto gotha sanremese, i più grandi esperti del settore tra addetti ai lavori e personalità di spicco del giornalismo musicale. In questo racconto corale abbiamo cercato di dare una risposta allo slogan “Perché Sanremo è Sanremo”, non a caso… questo volume vuole esserne un ulteriore determinato e appassionato tentativo».

 

Marco Rettani, nato a Voghera nel 1963, è scrittore, autore, compositore e discografico. Collabora con i più importanti artisti del panorama musicale italiano, producendo e firmando canzoni per Patty Pravo, Laura Pausini, Alessandra Amoroso, Orietta Berti, Noemi, Bianca Atzei, Arisa, Silvia Salemi, Biagio Antonacci, Francesco Renga, Briga, Michele Zarrillo, I Nomadi, Vittorio De Scalzi, Marco Carta, Valerio Scanu, Lola Ponce, Le Deva e molti altri ancora. Ha pubblicato il romanzo storico “La figlia di Dio” (Silvana Editoriale 2013), il romanzo “Non lasciarmi mai sola” (Mondadori 2015), le biografie: “Questi sono I Nomadi” e io sono “Beppe Carletti” (Mondadori 2018), “Libero di amare” (Baldini & Castoldi 2019), che racconta Marco Carta, e “Canzoni nel cassetto” (Volo Libero 2022), co-firmato con Nico Donvito, aggiudicatosi il Premio letterario Gianni Ravera 2023. Appassionato d’arte e collezionista, nel 2013 ha dato vita a Roma al Museo dei Sognatori. Nel 2014 ha vinto il prestigioso Premio Margutta per l’arte.

 

Nico Donvito, nato a Milano nel 1986, è un giornalista molto attivo in ambito musicale. Attraverso il suo impegno professionale, tra interviste e recensioni, pone sempre al centro della sua narrazione la passione per la buona musica, per la scrittura e per l’arte del racconto. Collaboratore per diverse testate e realtà del settore musicale, nel 2022 ha scritto il libro “Sanremo il Festival – Dall’Italia del boom al rock dei Måneskin” (D’idee), seguito da “Canzoni nel cassetto” (Volo Libero), impreziosito dalla prefazione di Vincenzo Mollica, scritto a quattro mani con Marco Rettani. Tale opera si è aggiudicata la vittoria del Premio letterario Gianni Ravera 2023.

 

Dischi dei Sognatori è un’etichetta indipendente pop fondata da Marco Rettani, il cui Direttore artistico è Manuel Magni. Fin dall’inizio, l’etichetta ha collaborato con diversi artisti di rilievo, tra cui Patty Pravo. Nel 2018, ha partecipato a Sanremo Giovani con Francesca Miola, eseguendo il brano “Amarsi non serve” (scritto da Rettani e Zibba). Sempre nel 2018, Le Deva hanno ottenuto il Disco d’Oro con il brano “L’amore merita“. Nel 2019, hanno preso parte al Festival di Sanremo con la canzone “Un po’ come la vita“, interpretata da Patty Pravo e Briga (scritta da Rettani, Calvetti, Zibba, Briga). Nel medesimo anno, insieme al giovane cantante Matteo Faustini, hanno realizzato il brano “Nel bene e nel male” (scritto da Rettani e Faustini), che ha conquistato il Premio Lunezia per le giovani proposte al Festival di Sanremo 2020, riconoscimento attribuito per il valore letterario del testo. Nel 2021, Le Deva sono state ospiti a Sanremo, duettando nella serata delle cover con Orietta Berti. Nel 2022, Noor ha partecipato a Sanremo Giovani, aggiudicandosi il premio di Area Sanremo. Tra gli artisti che hanno collaborato con Dischi dei Sognatori ci sono Patty Pravo, Mietta, Marco Carta, Le Deva, Antonio Maggio, Pierdavide Carone, Francesca Miola, Matteo Faustini, Silvia Salemi, Giulia Luzi, Febo,  Edoardo Brogi, Noor e Kimono.

Print Friendly, PDF & Email