giovedì, Febbraio 21Settimanale a cura di Valeria Sorli

Angeli e Tradizioni

Ciao cari lettori, con questo nuovo articolo vorrei spiegarvi il concetto di Angelo nella tradizione.

Attraverso l’Angelologia, “materia” dedicata allo studio del fenomeno Angelico, siamo riusciti negli anni ad ottenere delle informazioni ben specifiche sul rapporto che esiste tra l’idea di Angelo e la coscienza di sé di ogni essere umano.

Nelle antiche religioni politeiste l’Angelo era il mediatore, un messaggero del piano divino, gli Assiri credevano nei geni alati, nell’antica Grecia ritroviamo le immagini di putti alati che raffiguravano Eros, nell’antica Roma le immagini della vittoria alata.

Nel Cristianesimo le immagini di Angeli risalgono ai primi secoli d.C., nel nuovo Testamento gli interventi Angelici sono numerosissimi e hanno ispirato tantissime opere artistiche.

Per la teologia Cristiana che segue il trattato di Dionigi pseudo Areopagita, gli Angeli sono stai creati da Dio prima dell’uomo, sono suddivisi in gerarchie che hanno delle caratteristiche ben precise, conosciamole insieme:

Serafini: sono raffigurati con sei ali e circondano il trono di Dio, sono esseri di luce fatti di Amore, luce e fuoco.

Cherubini: sono i guardiani delle stelle, custodiscono le memorie celesti e ci donano sapienza.

Troni: sono gli Angeli che portano la Giustizia di Dio. 

Principati: proteggono la parte spirituale di noi esseri umani. 

Potestà: sono gli ispiratori del lato creativo dell’uomo. 

Virtù: protettori della creazione dispensano grazia e valore.

Dominazioni: regolano le mansioni Angeliche, sono signori dell’ordine della casualità.

Arcangeli: sono potenti esseri di luce, il mezzo attraverso il quale opera, nella creazione, lo spirito santo.

Angeli: sono i custodi delle persone, intelligenze pure che ci accompagnano e custodiscono durante il percorso della nostra vita terrena.

Attraverso questo breve elenco che ho cercato di riassumere il più possibile, possiamo comprendere quanti esseri di luce Dio ci ha donato e messo al nostro servizio.

Vorrei salutarvi con una frase di S. Agostino: “Di ogni cosa in questo mondo si occupa un Angelo”.

Un abbraccio Angelico a tutti voi.