venerdì, Luglio 3Settimanale a cura di Valeria Sorli

Veronica Maya – Ritorno con l’Italia che fa

Dal 1 giugno andrà in onda su Rai2 un nuovo programma dedicato alle storie e ai desideri di chi si impegna per gli altri: tutti i giorni alle 16.30, dal lunedì al venerdì “L’Italia che fa” ci guiderà alla scoperta di tante piccole grande storie legate al sociale, quell’Italia che merita di essere raccontata e stimata, quegli esempi che meritano il nostro riconoscimento. Volto di questa nuova avventura ci sarà Veronica Maya, che avevamo intervistato qualche settimana fa.

Veronica raccontaci di questa nuova esperienza televisiva!
E’ un grande ritorno, una gioia immensa come presentatrice, donna, mamma: sono onorata di farne parte e spero che possa essere un programma utile a tante persone. Ogni settimana conosceremo quattro storie di comunità locali che si racconteranno, coinvolgendo le persone da casa, gli attori e i beneficiari dei progetti su diversi fronti: chi si occupa di bambini, chi di anziani, chi di cultura, di educazione, di ambiente.                  Con approfondimenti attraverso video- racconti, collegamenti, interventi e interviste in studio, conosceremo meglio l’attività e le vicende dei protagonisti che vivono, lavorano, partecipano nella comunità.                      Ma non finisce qui: i protagonisti potranno esprimere un desiderio, la volontà di arricchire i loro progetti con una nuova attività, per questo avranno modo di raccontare cosa vorrebbero fare per il futuro per le persone di cui si occupano.
Come vedi questa Italia che porterai sul piccolo schermo?
Vedo un’Italia che merita di essere raccontata: dopo tanto dolore e notizie tremende ci voleva un programma come questo. Il nostro obiettivo è fare cultura, trasmettere messaggi positivi, stimolare gli altri a fare del bene. Ho un senso civico ed etico che mi guideranno puntata dopo puntata.
L’esperienza della quarantena come ti ha cambiata?
Ho imparato a dare più valore al tempo, a godermi la famiglia, a imparare a dire di no per non sacrificare gli affetti. Siamo tutti più consapevoli.
Non è però la prima volta che parli di sociale in televisione!
Si, dal 2005 sono impegnata a sostenere il progetto Il fiore della solidarietà promosso dalla splendida famiglia dell’Antoniano. Questo programma mi rappresenta al 100%: parleremo di aiuti alle famiglie, di volontariato, di sostegno ai bambini e molto altro ancora!
Dopo tanto tempo torni nella fascia pomeridiana in Rai: sei emozionata?
Eccome! E’ una bella sfida ma ciò che racconteremo è talmente bello che non vedo l’ora che il programma vada in onda! Inoltre non mancheranno le sorprese: racconteremo il sociale in un modo molto innovativo! E’ così che merita di essere raccontata questa parte di Italia che spero possa crescere sempre di più ed è bello che trovi spazio nella nostra televisione.

Print Friendly, PDF & Email