domenica, Ottobre 25Settimanale a cura di Valeria Sorli

Un persiero a un amico- Tortona ti saluta così

Non possiamo dimenticare chi per anni ci ha regalato le sue battute e tanti sorrisi.                                              Anni di amicizia condivisa in quello che più ci piaceva fare, e poi come un soffio di vento, in una notte d’autunno dove le foglie cadute a terra annunciano che l’estate con i suoi colori non c’è più, anche tu, te ne sei andato in punta di piedi, portando via con te un pezzo della nostra gioventù. Noi amici di Tortona, un piccolo gioiello del Piemonte, con un passato ricco di vicende e di personaggi illustri dove la gente ama ritrovarsi e condividere ogni momento della giornata, una città come tante, dove i vecchi amici come noi, quelli di bisboccia, che non esitavano mai a inventarsi qualcosa, a ridere e condividere; e noi di cose ne abbiamo condivise davvero tante . Ho voluto scrivere un pensiero, a nome di tanti amici per ricordare una persona speciale: Pierluigi Anselmi , per noi il Pier. Un uomo pieno di risorse, che ha fatto la storia di Tortona, la mia città nativa.  Era giusto ricordarlo insieme a tutti gli amici di Pro Tortona, l’associazione di volontariato che ha saputo, negli anni indietro, dare lustro alla nostra città con eventi spettacolari che hanno coinvolto migliaia di persone non solo del territorio, ma anche da molte altre regioni. E tu caro Pier, sei stato il nostro motore, la nostra miccia. e anche se stavi dietro le quinte, riuscivi a dare a tutti noi la carica giusta. Ed è stata proprio quella tua inesauribile carica, quel magnetismo e il tuo immancabile sorriso a farci fermare a riflettere, come l’autunno porta via i colori dell’estate, il destino a noi tutti ha portato via te. Adesso il tuo sorriso lo guardiamo attraverso le nuvole, i raggi del sole o la pioggia, ma in ogni momento noi che siamo i tuoi amici vogliamo dirti grazie, perché senza di te non avremmo potuto gioire di tanti momenti felici. Adesso sei il nostro angelo e impareremo anche a guardarti tra le stelle. Ti salutiamo con una bellissima frase di Bob Marley: Gli amici sono come le stelle; puoi riconoscerli solo quando è buio intorno a te.  Ciao Pier!

 

Print Friendly, PDF & Email